Home Green Economy Primo villaggio “hobbit” ecosostenibile

Primo villaggio “hobbit” ecosostenibile

579
1
CONDIVIDI

La costruzione di un intero villaggio hobbit simile a quello abitato dalle curiose e piccole creature del “Signore degli Anelli” di Tolkien e’ stata pianificata su un’isola di Stoccolma, in Svezia. “Vivere in una casa hobbit e’ un modo intelligente e sostenibile per affrontare il futuro”, ha spiegato John Higson, co-fondatore del progetto Dromgarden, che riguardera’ l’isola di Musko: un villaggio ecosostenibile ed energeticamente autosufficiente che e’ stato concepito nel 2011, quando Higson ha sentito che un uomo chiamato Simon Dale aveva costruito una casa hobbit nel Galles. La casa progettata e costruita da Simon Dale con l’aiuto di suo padre, è un vero connubio fra ecologia e genere fantasy. Questa incantevole costruzione si trova in una foresta del Galles ed è stata realizzata all’interno di una collina usando materiali al 100% naturali come pietre, fango e soprattutto il legno delle querce circostanti per il montaggio della struttura portante. Il pavimento, le pareti e la copertura sono ulteriormente isolati con la paglia e, su quest’ultimo è stata  installata una cisterna per la raccolta e il riutilizzo delle acque piovane. Una casa come questa, totalmente ecologica, non poteva essere sprovvista di pannelli solari per il riscaldamento e la fornitura di energia elettrica ma non poteva neanche mancare un bellissimo camino a legna.


Il progetto svedese ha preso spunto infatti da questa casa Gallese. Le case hobbit svedesi saranno costruite con materiali naturali come paglia, argilla e legno e saranno edificate ai margini di una foresta che domina alcuni campi. La prima casa dovrebbe essere completata entro la fine dell’anno, e altre 15 case sono gia’ in fase di progettazione, sotto la supervisione generale di Dale.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here