curcuma bianca

Curcuma bianca: differenze rispetto alla curcuma gialla e i suoi benefici per la salute

La curcuma bianca o zeodaria è un’antica spezia, che è una vista raramente in India in quanto viene coltivata più comunemente la Curcuma Longa che è quella giallo arancio.

Spesso indicata come Zedoaria o Amba Haldi, la curcuma bianca è in realtà la radice della pianta Curcuma zedoaria. È un’erba perenne ed è un membro del genere Curcuma e della famiglia delle Zingiberaceae. La pianta Curcuma zedoaria è originaria dell’India e dell’Indonesia, ma è stata coltivata anche in Europa e negli Stati Uniti. Fu introdotto in Europa dagli arabi intorno al VI secolo, ma il suo uso come spezia in Occidente oggi è estremamente raro, essendo stato sostituito dallo zenzero

La Pianta di curcuma bianca

La Zedoaria o Zenzero Bianco è una pianta erbacea e rizomatosa perenne che cresce fino a 1.2 m di altezza ed è composta da uno pseudostem eretto, un cormo e rami cilindrici sotterranei o rizomi e radici carnose. Il rizoma è giallo chiaro all’esterno e giallo brillante all’interno, invecchiando fino a un colore marrone più scuro. Alcune radici sviluppano strutture di stoccaggio terminali. Da marzo ad aprile emergono dal suolo come infiorescenze le gemme ascellari del cormo e le gemme apicali dei rizomi di terzo ordine. Questa spiga di fiore basale, che cresce di circa 30 cm, appare appena prima del fogliame. Sul nodo più vicino alla spiga fiorale si sviluppa sempre un germoglio vegetativo. Non germogliano ulteriori gemme floreali ma si sviluppano più germogli vegetativi. Nuovi rami iniziano a svilupparsi su cormi di germogli aerei di recente formazione. Entro l’autunno, il fogliame fuori terra muore. Da novembre a dicembre si formano radici di stoccaggio, con un contenuto di carboidrati elevato (> 70%).

Come realizzare pillole e bombe alla curcuma da usare in ogni momento

Generalmente, nella cucina indiana, la curcuma bianca viene utilizzata fresca o in salamoia. In Indonesia viene utilizzata come spezia essiccata dove è spesso usato come ingrediente nel curry in polvere.

Come utilizzare la curcuma bianca e proprietà

Secondo il nutrizionista di Delhi Lokendra Tomar, “La curcuma bianca è usata raramente, ma è considerata salutare, proprio come la curcuma gialla. Ha proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche, contiene la curcumina, che ti tengono lontano da qualsiasi problema digestivo o respiratorio”. La curcuma bianca riduce anche la temperatura corporea durante la febbre eliminando i microbi infettivi e favorendo il sudore. Ecco alcuni dei benefici che ti inviteranno a inserirlo nella tua dieta.

Aiuta la digestione

La curcuma bianca può essere utilizzata per risolvere i problemi digestivi, in particolare nel tratto gastrointestinale. Può anche aiutare ad aiutare flatulenza, movimento intestinale irregolare , indigestione. L’olio essenziale dell’erba e l’erba stessa sono utili nel trattamento di coliche, indigestione, spasmi, perdita di appetito, infestazione di vermi, flatulenza, movimento intestinale irregolare e insapore. È anche un aiuto naturale nella prevenzione delle ulcerazioni legate allo stress.

Curcuma bianca: Attività antimicrobica

Gli estratti di tuberi mostrano una potente attività antimicrobica contro E.coli, S.aureus, specie Cornyebacterium, Candida sp, Aspergillus sp. eccetera.

Riduzione dell’infiammazione

La curcuma bianca ha proprietà antinfiammatorie che aiutano a combattere l’infiammazione, soprattutto per le persone che soffrono di artrite . Aiuta nella cura delle ferite e nei problemi di pelle, riduce anche il dolore, grazie al curcumenolo, un composto ottenuto da questo rizoma.

Proprietà antiossidanti

A causa della presenza di vari antiossidanti, inibisce la crescita dei radicali liberi, che distruggono le cellule del corpo provocando ulteriori danni. Il composto curcumina agisce come un anti-allergene, prevenendo ulteriormente il rilascio di sostanze chimiche che avviano reazioni allergiche.

Curcuma bianca: Rafforza sistema respiratorio

I problemi respiratori sono generalmente causati da fluidi come catarro e accumulo di muco nei polmoni e in altre aree del corpo. Muco e catarro bloccano le vie nasali e ciò porta a difficoltà respiratorie e altri disturbi respiratori come asma , tosse e raffreddore.

I pericoli neurotossici del fluoro e la curcumina come soluzione

Attività antiallergica

Gli oli di Curcuma zedoaria hanno un’attività antiossidante da moderata a buona; cercano i radicali liberi e chelano gli ioni di metalli pesanti. I curcuminoidi presenti negli estratti di Curcuma zedoaria esercitano attività antiallergica e risultano terapeutici nelle reazioni allergiche cutanee. La curcumina mostra la più alta attività antiallergica e questa è mediata dall’inibizione dell’attività delle proteine ​​infiammatorie e dalla prevenzione del rilascio di sostanze chimiche che danno inizio alle reazioni allergiche.

Amba Haldi, curcuma bianca, zeodaria


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.