brodo vegetale

Brodo vegetale: 6 ingredienti per renderlo più gustoso

Questi semplici accorgimenti aggiungono la profondità e il sapore che a volte può mancare ad un brodo vegetale.

C’è un motivo per cui così tante ricette di zuppe iniziano con la cottura a fuoco lento di un pezzo di parti di animali in acqua: carne e ossa aggiungono un sapore ricco e profondità al brodo. Ma per chiunque preferisca non prendere parte al consumo di animali, il brodo vegetariano non deve essere un affare insipido.

Di recente ho preparato la zuppa di cipolle usando la mia fidata ciotola di avanzi di verdure congelate per iniziare la base. Ora quasi tutti sono sicuri che va usato brodo di manzo per la zuppa di cipolle, ma io non voglio usare carne nei miei piatti.

Ho saltato i miei avanzi di verdure nell’olio d’oliva per alcuni minuti, ho aggiunto acqua e una foglia di alloro, ho lasciato sobbollire per un’ora e poi ho assaggiato per vedere in quale direzione andare. L’ideale era la pasta di miso rossa, ne ho aggiunto un po ‘, e così è nato un brodo ricco e profondo perfetto.

Brodo di verdure: fondamentale congelare gli scarti di verdure biologiche e gustose per poterli utilizzare al bisogno per la creazione del nostro brodo

Ho usato questo tipo di scarti di verdure:

  • mix di porri
  • estremità e bucce di carota
  • bucce di burro
  • bucce di patate dolci con un po’ di pasta
  • un peperone giallo mezzo andato,
  • steli di dragoncello
  • un sedano avvizzito
  • uno spicchio d’aglio fresco
  • peperoncino jalapeno

Era super saporito da solo, ma non aveva quella marcia in più che ricercavo come gusto. E anche se ho deciso di potenziarlo con la pasta di miso, sicuramente questo non è l’unico modo: ecco altri ingredienti che puoi aggiungere per dare più gusto al tuo brodo vegetale.

1. Aggiungi i funghi

I funghi sono un ingrediente fondamentali per l’umami, quel quinto sapore inafferrabile caratterizzato da gusto e spesso ottenuto da cose carnose. Puoi aggiungere funghi freschi, ma mi piace aggiungere quelli secchi – come i porcini o lo shiitake – perché hanno così tanto sapore e umami. Tuttavia, i funghi secchi possono essere troppo forti, quindi ecco cosa fare: metti una manciata in una ciotola e versaci sopra dell’acqua bollente. Lasciare in ammollo per 20 minuti, rimuovere e spremere l’acqua in eccesso dai funghi sopra la ciotola. Tritare i funghi e aggiungerli al brodo; filtrare l’acqua attraverso un filtro da caffè o una garza e aggiungerla anche al brodo.

2. Aggiungi i pomodori

I pomodori non sono così evidenti come un booster di umami, ma fanno un ottimo lavoro, a condizione che un sapore di pomodoro si abbini bene con quello per cui prevedi di usare il brodo. Aggiungono anche un bel colore. Prova i pomodori freschi, i pomodori in scatola o usa la salsa o la salsa di pomodoro rimanente.

3. Aggiungi miso

Abbiamo sempre un barattolo di miso in frigo e lo usiamo sempre; è una delle mie armi segrete di cucina preferite a base vegetale . Poiché la zuppa di miso è ovviamente una cosa buona, l’aggiunta di miso al proprio brodo vegetale è un passo logico successivo. Come ho spiegato prima, ho usato circa un cucchiaio per il mio brodo e ha fatto cantare il tutto.

4. Aggiungi la salsa di soia

Se non hai la pasta di miso, la salsa di soia fa magie simili, solo con un pò meno di profondità e corpo. È salata, quindi aggiungila alla fine e un pò alla volta fino a quando non ha il sapore giusto.

5. Aggiungi la crosta di formaggio

Se mangi latticini, conserva le croste dai formaggi stagionati come il parmigiano o il pecorino. Sciacquali e aggiungili al tuo brodo; aggiungono umami e ricchezza.

6. Aggiungi lievito alimentare

Se non mangi i latticini, invece di aggiungere le scorze di formaggio puoi aggiungere un po ‘di lievito alimentare una volta che il brodo è finito; aggiunge lo stesso tipo di delicata ricchezza del formaggio.

Si noti inoltre che queste aggiunte non si applicano solo al brodo ricavato dagli scarti, ma provali con qualsiasi ricetta di brodo vegetale che usi, o anche come un modo per elevare anche prodotti acquistati in negozio. L’unica cosa da tenere a mente è come prevedi di utilizzare il brodo una volta che è stato prodotto e aggiungere ingredienti che saranno compatibili con quegli aromi.

Fonte


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto