PATENTINO OBBLIGATORIO

Patentino obbligatorio per i “cani pericolosi”a Milano: il nuovo regolamento per il benessere e la tutela degli animali

Caricamento in corso ...

Il nuovo regolamento per il benessere e la tutela degli animali del comune di Milano è sul tavolo da diverse settimane, in attesa di essere approvato , con voto finale previsto per giovedì 16 gennaio 2020, prevedendo, in primis, il patentino obbligatorio per i padroni di “cani pericolosi”.

Il patentino obbligatorio

I dati parlano di circa 100 mila cani a Milano, di cui circa 30 mila da difesa e potenzialmente aggressivi.

Se i padroni di questi ultimi non vogliono essere multati sino a 500 euro, dovranno conseguire un patentino obbligatorio, frequentando un corso di 3 giorni,offerto da Comune, Ats e Ordine dei veterinari.

Lo scopo del patentino obbligatorio

Tramite il breve corso, i proprietari dei “cani pericolosi” potranno:

  • conoscere le caratteristiche etologiche dell’animale
  • avere una formazione sul suo benessere
  • sulla corretta conduzione dello stesso in base all’età,
  • in base alla razza
  • in base al suo vissuto

Lo scopo del patentino obbligatorio è, dunque, quello di una gestione più consapevole, nella convinzione che il problema non siano le razze ritenute più aggressive, tra cui rientrano rottweiller, pittbull, bull terrier, dogo argentino o lupi che circolano in città, ma i loro padroni che non conoscono i problemi, le caratteristiche e le potenzialità aggressive.

I nuovi divieti

Sono davvero numerosi i nuovi divieti in corso di valutazione, e riguardano una serie davvero importante di attività che coinvolgono animali per vari scopi.

Circhi

A Milano non ci potranno più essere circhi che maltrattano gli animali o che hanno animali esotici in gabbia, quindi in città non si vedranno giraffe, tigri, elefanti, delfini in cattività all’interno dei circhi.

Chele dei crostacei

In fase di valutazione il divieto di legare le chele ai crostacei, così come quello di esporli ancora vivi sul ghiaccio nei negozi e di cuocerli vivi in acqua bollente.

Multe per chi sporca senza ripulire

Multe da 80 a 460 euro previste per i padroni dei cani che sporcano luoghi e strade milanesi senza ripulire.

Sanzioni sono previste anche per chi permette al cane di sporcare in prossimità di negozi e portoni.

Niente piste ciclabili col cane al guinzaglio

A Milano, se il nuovo regolamento dovesse andare in porto, non si vedranno più padroni sulle piste ciclabili col cane al guinzaglio e animali da compagnia in terrazzo o sul balcone senza che ci sia una finestra aperta che permetta alle bestiole di rientrare in casa.

Le agevolazioni

Il nuovo regolamento prevede agevolazioni per chi adotta un cane al canile, con sconti presso cliniche veterinarie.

Se l’adottante ha oltre i 65 anni, sono previsti l’inserimento gratuito del microchip e una visita annuale dal veterinario.

L’introduzione del patentino obbligatorio serve ad una gestione più consapevole delle razze canine ritenute pericolose

Le multe

Non mancano le multe. Prevista una multa da 150 a 300 euro per chi porta il cane a spasso libero e senza una museruola a portata di mano.

Obbligo del microchip anche per il cane dei clochard, con divieto di collari a strozzo, con punte interne o congegni elettrici, salvo che questo non serva per motivi professionali di incolumità pubblica.

Provvedimenti concernenti gatti, animali esotici, galline e conigli

Altri provvedimenti riguardano gatti, animali esotici, galline e conigli.

Per i gatti è previsto che, se durante lo sgombero di edifici per demolizioni o bonifiche, venga rinvenuta una colonia di gatti, va obbligatoriamente ricollocata in un luogo prestabilito.

E’ prevista, inoltre la sterilizzazione obbligatoria per i gatti autorizzati dai padroni a circolare liberi per cortili e tetti.

I negozi che vendono animali esotici che mangiano altri animali vivi (serpenti) non potranno più farlo come forma di spettacolo mentre i proprietari di galline re conigli dovranno tenerli in locali consoni, previa registrazione all’Ats nel caso dei volatili.

PATENTINO OBBLIGATORIO
Il regolamento vieta di dar da mangiare ai piccioni in piazza Duomo ma è favorevole al reinserimento in città del falco pellegrino

Divieto di dar da mangiare ai piccioni in piazza Duomo

In piazza Duomo ci sarà il divieto di dar da mangiare ai piccioni mentre il regolamento è favorevole al reinserimento in città del falco pellegrino per riequilibrare in modo ecologico e non violento la presenza dei piccioni, di cui i falchi pellegrini sono ghiotti.

Divieto di vendita di tartarughe d’acqua dolce

Anche la vendita di tartarughe d’acqua dolce sarà vietata, in quanto poi la gente se ne disfa, abbandonandole nei laghetti dei parchi pubblici.

agevolazioni per chi adotta un cane al canile, Milano, multe, patentino obbligatorio, regolamento per il benessere e la tutela degli animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto