Home Società Sabato è il “Niente Male Day”: screening gratuito sul dolore per tutti....

Sabato è il “Niente Male Day”: screening gratuito sul dolore per tutti. Ecco dove

524
0
CONDIVIDI
niente male day

È prevista per sabato 14 aprile, la Giornata Nazionale ‘Niente Male’, durante la quale agli utenti sarà offerto uno screening gratuito sul dolore. Appuntamento nei maggiori centri commerciali di 12 città.

L’iniziativa rientra all’interno della quarta edizione del Medico Amico Day ed è organizzata dal Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani (SNAMI) e la Società Scientifica 4S. Ecco quali sono i Centri che aderiscono al progetto e cosa significa affrontare correttamente il dolore.

‘Niente male’ la giornata di screening gratuito sul dolore

La giornata nasce per sensibilizzare gli italiani sulla corretta valutazione del dolore e su come gestirlo adeguatamente, per evitare che diventi cronico. Proprio per questa ragione, lo Snami (Sindacato nazionale autonomo medici italiani) e la società scientifica 4S, con il supporto di Menarini, hanno organizzato la quarta edizione del ‘Medico amico Day’, la giornata nazionale di prevenzione sanitaria, giunta alla sua quarta edizione.

L’iniziativa ‘Niente male’ è un progetto interamente dedicato al dolore. Sabato 14 aprile, infatti, chi lo desidera potrà recarsi nei centri commerciali indicati e usufruire di uno screening gratuito sul dolore.

Un consulto, per comprendere le proprie problematiche e affrontarle al meglio. Oltre a rispondere alle domande di un questionario finalizzato alla valutazione del dolore, sarà possibile ricevere una lettera da consegnare al proprio medico curante, per un’adeguata scelta terapeutica.

Il dolore in Italia

Il dolore affligge circa 20 milioni di italiani. Il 40% della popolazione adulta, con punte del 60% tra chi ha superato i 65 anni.

L’80% delle visite di chi lamenta dolore riguarda la regione lombare e le articolazioni. Purtroppo, la maggior parte delle persone che soffrono di dolore al corpo, sottovaluta la situazione, ricorrendo a rimedi ‘fai da te’, non tenendo in debita considerazione gli effetti collaterali. E questo significa l’assunzione di antinfiammatori non steroidei, usati così male da provocare nella peggiore delle ipotesi episodi di intossicazione.

Solo il 18% delle persone riesce a controllare davvero il dolore.

Angelo Testa, Presidente Nazionale SNAMI, afferma: «Indagini europee mostrano che il 94% dei cittadini prima o poi prova dolore con intensità moderata o severa, nonostante una terapia sia in corso in tre casi su quattro. Questo significa vivere in media circa 6 anni con un dolore continuo, un periodo già lunghissimo che diventa interminabile per il 20% dei pazienti, nei quali il dolore diventa una costante che accompagna oltre 20 anni della loro vita. Eppure, il diritto a non provare dolore è anche sancito dalla legge, la 38 del 2010».

Testa si riferisce soprattuttoai dolori ‘comuni’.Non legati cioè a patologie oncologiche, ma a problemi articolari come l’artrosi, o a mal di schiena.

I centri dove poter effettuare lo screening gratuito

Le città che aderiscono all’iniziativa sono: Aosta, Cuneo, Gorizia, Treviso, Reggio Emilia, Terni, Pesaro, Frosinone, Caserta, Matera, Cagliari, Palermo.

Ecco nel dettaglio i Centri commerciali dove è possibile effettuare lo screening gratuito:

  • AOSTA – ‘LE HALLES D’AOSTE’ DI POLLEIN
  • CUNEO – ‘BIGSTORE’ DI BRA
  • CASERTA – ‘CAMPANIA’ DI MARCIANISE
  • CAGLIARI – ‘LE VELE & MILLENIUM’
  • FROSINONE – ‘PANORAMA’ DI ALATRI
  • GORIZIA – ‘BELFORTE GRAND SHOPPING’ DI MONFALCONE
  • MATERA – ‘HERACLEA’ DI POLICORO
  • PESARO – ‘AUCHAN’ DI FANO
  • PALERMO – ‘CONCA D’ORO’
  • REGGIO EMILIA – ‘LA TERRAZZA’ DI MONTECCHIO EMILIA
  • TERNI – ‘IPERCOOP’

Qui, medici di famiglia volontari di Snami-4S saranno disponibili dalle 9 alle 19.

Ma perché proprio il Centro Commerciale?

«La scelta del luogo, tipicamente dedicato allo svago e al relax, vuole superare la reticenza a recarsi in uno studio medico, con lunghe code da affrontare, presenza di altri malati, paura di essere giudicati o sottovalutati. E vuole offrire la possibilità̀ di essere ascoltati senza fretta», spiega Testa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.