bacche di sambuco cibi crudi

Tutti i cibi crudi che possono fare male alla salute. Attenzione a infezioni e intossicazioni alimentari

Il mondo sanitario è preoccupato a causa della tendenza, sempre più diffusa, di consumare cibi crudi, anche se non se ne conosce la certa provenienza. Questo soprattutto perché alcuni alimenti possono contenere agenti patogeni che vengono distrutti solo attraverso il processo di cottura.

A tal proposito, il Washington Post ha pubblicato una tabella con gli otto alimenti che, se consumati crudi o poco cotti, possono costituire un rischio per la salute.

La tabella, fanno notare dal giornale, riporta, per ogni cibo, gli agenti patogeni riscontrati, i focolai di intossicazione, il numero di persone ammalate e  quelle ricoverate. Non solo: ogni alimento è accompagnato da una serie di consigli su cosa fare per prevenire eventuali problemi derivanti dal loro consumo.

Quali sono i cibi crudi da evitare o da cuocere

Vediamo insieme, con le dovute precauzioni, quali sono i  cibi crudi  che devi evitare di mangiare e perchè:

  1. Latte
  2. Formaggi freschi a base di latte crudo
  3. Uova crude o poco cotte
  4. Carne macinata cruda o poco cotta
  5. Ostriche
  6. Frutta con guscio ( industriale )
  7. Spinaci
  8. Cavolo
  9. Bacche di Sambuco
  10. Cavoletti di Bruxelles
  11. Anacardi
  12. Tonno
  13. Fagioli di Lima
  14. Fagioli Rossi
  15. Funghi
  16. Pollo
  17. Patate
  18. Pomodori ( suggerimento per il licopene )
  19. Miele
  20. Semi di Mela
  21. Germogli crudi

Latte

Nella classifica redatta, il latte crudo occupa il primo posto. Gli agenti patogeni riscontrati sono E.coli 0157: H7, campylobacter, salmonella e listeria. Negli anni presi in considerazione, sembra che si siano verificati 102 focolai di intossicazione alimentare, con 1606 persone ammalate e 92 ricoveri. La soluzione proposta è quella di acquistare latte pastorizzato, o meglio di bere bevande vegetali.

latte cibi crudi
Il latte crudo o fresco è un alimento a rischio, specie nei mesi caldi, se non conservato correttamente.

Formaggi freschi a base di latte crudo

Seguono i formaggi derivati da latte non pastorizzato, nei quali è stata ritrovata listeria. In totale, sono risultati 15 focolai di intossicazione alimentare, 191 ammalati, 48 ricoverati e due morti. Il suggerimento dato è quello di consumare prodotti derivati solo da latte pastorizzato.

Uova crude o poco cotte

Nelle quali c’è il rischio di trovare la salmonella. Negli anni che vanno dal 1998 al 2011 sono stati registrati 110 focolai di intossicazione (4246 malattie, 190 ricoveri, 1 decesso). Il consiglio dato è quello di utilizzare uova pastorizzate negli alimenti che saranno consumati come cibi crudi.

Carne macinata cruda o poco cotta

Gli agenti patogeni che è possibile riscontrare nella carne poco cotta sono:  E. coli O157:H7 e Salmonella. Gli episodi di intossicazione alimentare sono stati 320, con almeno 3.585 malati, 457 ricoveri e otto morti. Il consiglio dato per evitare di incorrere in problemi del genere è quello di cuocere la carne, fino a quando la temperatura interna raggiunge i 71°.

Ostriche

Tra i cibi più pericolosi da mangiare crudi, troviamo anche le ostriche, dove è possibile riscontrare Vibrio vulnificus e Vibrio parahamolyticus. I focolai di intossicazione registrati nel 2014 sono stati in tutto 124, con 1401 persone malate e 40 ricoveri. Il suggerimento dato è di effettuare una pastorizzazione ad alta pressione che mantiene le ostriche vive ma uccide i batteri, o cuocere fino a quando si aprono i gusci, scartando le ostriche che rimangono chiuse.

intossicazioni alimentari
Le ostriche sono tra i cibi crudi che  possono essere contaminate da agenti patogeni che portano ad intossicazioni alimentari.

Cavoli

È risaputo che il cavolo è uno degli alimenti più salutari del mondo. Tuttavia, mangiare una  grande quantità di cavolo crudo potrebbe portare a  irregolarità ormonali che portano a fluttuazioni di zucchero nel sangue, peso e salute metabolica generale. Di conseguenza, potresti avere un gonfiore della tiroide o un gozzo .

Cavoletti di Bruxelles

Alle mamme piace dire “Mangia i tuoi cavoletti di Bruxelles!” Per buone ragioni: sono ricchi di sostanze nutritive e ricchi di antiossidanti. Mentre i cavoletti di Bruxelles possono essere consumati crudi e non devono essere scotti, non dovrebbero essere consumati crudi se si soffre di ipotiroidismo poiché sono una delle possibili sostanze tossiche nella disfunzione tiroidea.

Frutta con guscio (industriale )

Anche la frutta con guscio è inclusa nella lista redatta dal Washington Post. I casi di intossicazione verificatisi sono 14, con 1.700 persone malate e 314 ricoveri per salmonella ed E. Coli. Il suggerimento dato, per evitare problemi, è quello di consumare alimenti tostati, scottati o bolliti.

frutta secca
In maniera poco prevedibile, anche la frutta secca è inserita tra i cibi crudi che possono danneggiare la salute.

Bacche di Sambuco

Le bacche di sambuco contengono antiossidanti e si ritiene che alleviano il raffreddore, combattono l’influenza e potenziano il sistema immunitario. Ma mangiare o bere bacche di sambuco o un’altra parte tossica della pianta può portare a  nausea, vomito, vertigini e stupore , secondo un  rapporto . Fortunatamente, le sostanze tossiche presenti nelle bacche possono essere rimosse in sicurezza cucinandole.

Anacardi

Gli anacardi non sono solo uno spuntino delizioso, ma riducono il colesterolo cattivo, diminuiscono il rischio di infarto e aiutano a mantenere un peso sano. Gli anacardi crudi, però, contengono urushiol , una sostanza tossica che si trova nell’edera velenosa che proviene dalla stessa famiglia botanica dell’albero di anacardio. Basta toccarlo può innescare una  reazione cutanea in alcune persone.

Tonno

Gli appassionati di sushi non vedono l’ora di mangiare il tonno crudo più fresco che ci sia. Ma mangiando il tonno crudo, si potrebbe affrontare il rischio di una  malattia alimentare se il tonno crudo non è tenuto lontano dalle carni crude o altri pesci crudi. Il tonno crudo ha anche un alto contenuto di mercurio, che può avere effetti tossici sui sistemi  cardiovascolari e sul sistema nervoso centrale . Uno  studio ha anche rilevato che la quantità di mercurio bioaccessibile era inferiore del 40-60% nel pesce cotto, rispetto a quello nel pesce crudo.

Leggi anche: MERCURIO NEL PESCE: Quali i rischi e  quali esemplari ne contengono di più

tonno fresco cibi crudi
Il tonno fresco crudo può causare una serie di squilibri, in primi dettati dall’innalzamento dell’istamina. Infatti spesso è associato a fenomeni di reazioni allergiche fino allo shock anafilattico.

Fagioli di Lima

I fagioli di Lima contengono linamarina, che produce cianuro se consumato crudo. Fortunatamente, una volta cotto, il livello di cianuro viene  ridotto fino a quando i fagioli di lima non diventano sicuri da mangiare. In America, i fagioli di lima che vengono venduti nei negozi sono tenuti ad avere bassi livelli di cianuro, ma in alcuni paesi non esiste tale requisito.

Fagioli rossi

I fagioli nani contengono tossine chiamate fitoemagglutinina, che può causare diarrea , gastroenterite acuta , nausea grave e vomito dopo aver mangiato solo 4 o 5 fagioli rossi crudi. La FDA dice che i fagioli rossi che sono stati immersi in acqua per 5 ore devono essere bolliti per almeno 10 minuti per essere sicuri per il consumo.

fagioli rossi no crudi
I fagioli rossi non vanno mangiati crudi perchè possono rilasciare tossine. Allo stesso modo non vanno consumati dopo cotti, ed essere stati lasciati per molto in frigorifero.

Foglie di rabarbaro

Puoi tecnicamente mangiare il rabarbaro crudo, a patto che tu lasci le foglie fuori dalla foto. Mentre il gambo di rabarbaro è nutriente ed è stato usato per scopi medicinali nell’antica Cina, le sue foglie sono velenose e non dovrebbero essere consumate crude o cotte. Contengono acido ossalico che può causare diarrea, urine di colore rosso, nausea e vomito .

Funghi

I funghi crudi contengono agaritina che ha un effetto cancerogeno nella vescica dei topi. Mentre sembra che il rischio per l’uomo sia molto più basso , a circa 2 casi ogni 100.000 vite, per ottenere i nutrienti dai funghi che potrebbero ridurre il rischio di cancro, è meglio prima cucinare i funghi. La cottura dei funghi può anche ridurre la contaminazione da mercurio di un pasto a base di funghi.

Olive

A differenza della maggior parte degli alimenti in questo articolo, le olive non dovrebbero essere mangiate crude perché sono immangiabili, non perché possano farti ammalare o ucciderti. Le olive crude sono estremamente amarognole e se hai commesso l’errore di sceglierne una e metterlo direttamente in bocca quando cammini tra gli ulivi della ​​Toscana, è probabile che ti venga da vomitare.

Pollo

C’è una buona ragione per cui Gordon Ramsay si è alterato ogni volta che gli è stato servito il pollo crudo: è velenoso. A differenza della carne bovina, mangiare pollo crudo può causare gravi malattie perché contiene salmonella, campylobacter o entrambi, che possono causare diarrea, febbre e crampi addominali . Uno  studio ha rilevato che il pollame era il cibo più comune nei focolai di intossicazioni alimentari nel periodo 1998-2012. Il CDC dice che il pollo dovrebbe essere cotto ad una temperatura interna sicura di 165 ° F per abbattere la salmonella.

Patate

Potrebbe non essere comune mangiare patate crude, ma i bambini potrebbero mordicchiarle come mele. Le patate contengono antinutrienti che possono interferire con la digestione e l’ assorbimento dei nutrienti del tuo corpo . La cottura delle patate può ridurre la lectina , uno degli antinutrienti del 50% -60%. I glicoalcaloidi nelle patate possono causare sonnolenza, prurito, aumento della sensibilità e problemi digestivi in quantità elevate e possono essere ridotti  pelando e cuocendo le patate.

Farina

Mangiare un cucchiaio di pasta cruda o pastella, soprattutto se si tratta di pasta per biscotti, attrae molti golosi. Ma non solo sei a rischio di contrarre un’infezione da salmonella a causa dell’uovo crudo, potresti anche essere a rischio a causa della E . coli nella farina. Nel 2016,  un’epidemia di  infezioni da E. coli legata alla farina cruda ha provocato 63 casi di intossicazione. Dal momento che i batteri vengono uccisi quando il cibo preparato con la farina è cotto, è necessario controllare l’appetito fino a quando il forno uccide i batteri per voi.

farina non cotta
Farina tra i cibi crudi: l’associazione  con le uova per la preparazione di pasta è ancora più dannosa se assunta cruda.

Pomodori

Sebbene i pomodori possano essere consumati crudi, uno studio degli scienziati della Cornell University ha dimostrato che l’ attività antiossidante dei pomodori cotti è maggiore rispetto ai pomodori crudi. Questo suggerisce che per ottenere maggiori benefici dai pomodori, dovrebbero essere cucinati prima di mangiare. I pomodori sono una delle verdure con residui di pesticidi, quindi dovrebbero essere lavati con cura come spieghiamo nel link in fondo a questo articolo. I gambi, le foglie e i pomodori acerbi sono velenosi e non dovrebbero essere mangiati.

Miele

Il miele crudo può contenere spore del batterio Clostridium botulinum che è particolarmente dannoso per i bambini, i bambini di età inferiore a un anno e le donne in gravidanza. Può causare avvelenamento da botulismo con effetti collaterali come  nausea, vomito e diarrea . Di conseguenza, ciò può causare una paralisi potenzialmente letale.

Semi di Mela

Dicono che “una mela al giorno toglie il medico di torno”, ma la tragica caduta di Biancaneve fu un morso di una mela. La mela di Biancaneve è stata velenosa, e probabilmente non lo sono, ma bisogna fare attenzione quando si morde le mele crude. Masticando accidentalmente i semi di mela che contengono amigdalina rilasciano cianuro . Anche se potrebbe essere necessario consumare circa 40 torsoli di mela per ricevere una dose fatale, l’Agenzia per le sostanze tossiche e registro delle malattie (ATSDR) dice che anche una piccola quantità di cianuro può essere pericoloso e sconsiglia di mangiare i semi di mela.

Spinaci ( ma scarsa probabilità )

Negli spinaci crudi è possibile trovare E. Coli. I focolai registrati negli anni considerati tuttavia non sono stati molti: 5, con 302 malati, 113 persone ricoverate. Il suggerimento fornito è quello di acquistare spinaci non tagliati e di lavarli accuratamente prima di reciderli, perché l’E. Coli può annidarsi all’interno delle foglie nel momento dell’operazione.

Germogli di semi

In fondo alla lista sono inseriti i semi germogliati. I focolai di intossicazione alimentare registrati sono 43, con 1.384 persone ammalate e 135 ricoveri. Il suggerimento dato è quello di cuocere i germogli.

La dieta crudista è un regime alimentare che si basa sulla non cottura del cibo e che prevede un’alimentazione fatta soprattutto di frutta e verdura, noci e semi, radici, germogli e tuberi. Il fuoco per la dieta crudista rappresenta un elemento che distrugge vitamine, enzimi e proteine contenuti nei cibi crudi.

I pareri a riguardo sono molteplici e si dividono in scuole di pensiero contrastanti. L’importante è comunque avere un approccio moderato, prestando particolare attenzione ai cibi che abbiamo visto essere più a rischio e che potrebbero comportare la trasmissione di determinate malattie, in modo da non dover rinunciare obbligatoriamente, ad esempio, al potere degli spinaci crudi (che, se lessati, perdono il 50% circa delle loro proprietà), o di altri prodotti benefici per la salute.

Si raccomanda sempre di lavare frutta e ortaggi prima di consumarli in maniera approfondita e seguendo queste REGOLE BEN PRECISE.

 

agenti patogeni, cibi crudi, cibi pericolosi, CIBO CRUDO, DIETA CRUDISTA, intossicazioni alimentari, latte crudo


Agnese Tondelli

La mia passione è sempre stata l'arte di creare con poco, e di riutilizzare le risorse per formare oggetti di nuova utilità. Per questo troverete numerosi articoli che riguardano il riciclo creativo e piccoli tutorial su come svolgere piccoli e grandi lavori domestici. Sono anche una mamma premurosa e mi piace dare dei consigli per vivere questo aspetto della nostra vita nel modo più naturale e sicuro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto