Home Cosmesi Bio Prodotti cosmetici bio: certificazioni ed efficacia

Prodotti cosmetici bio: certificazioni ed efficacia

725
0
CONDIVIDI

I dubbi che noi consumatori abbiamo quando decidiamo di acquistare un prodotto biologico per l’igiene e la cura personale sono principalmente due: questo prodotto sarà davvero ottenuto con ingredienti bio certificati? Se sì, sarà efficace come i prodotti non bio, realizzati con sostanze chimiche?

Diciamo innanzitutto che per riconoscere un vero prodotto eco-bio, va controllato che questo sia certificato non dall’azienda produttrice ma da un ente riconosciuto, come ICEA ed ECOCERT, e che la certificazione, presente sul pack e quindi verificabile dal consumatore, sia stata fornita per tutti gli ingredienti, di provenienza agricola (bio) o meno (eco).

I prodotti cosmetici bio, infatti, sono ottenuti in parte da materie prime provenienti dall’agricoltura biologica, in parte da ingredienti naturali e additivi, che devono appunto essere garantite come eco compatibili con l’ambiente e salutari per l’essere umano.

Tra gli ingredienti assolutamente vietati dal bio, ad esempio, ci sono i siliconi e i petrolati, derivati rispettivamente dal silicio e dal petrolio. Si tratta di sostanze utilizzate nei prodotti cosmetici chimici, che una volta applicati formano una pellicola che copre gli inestetismi e mostra una pelle o dei capelli incredibilmente lisci e setosi. Purtroppo, però, questa pellicola ha solo effetti estetici, non curativi, anzi “soffoca” pelle e capelli rendendoli poi secchi e spenti. Oltre a questo, siliconi e petrolati possono causare reazioni allergiche.

Inoltre, poiché le sostanze contenute nei prodotti chimici possono causare danni alla salute, vengono sottoposti a test sugli animali. Ciò non è necessario per i prodotti bio, che essendo realizzati con soli ingredienti naturali non creano effetti tossici nell’organismo.

Tutte queste informazioni aiutano a rispondere alla seconda domanda: i prodotti ecologici bio sono validi come i prodotti chimici? L’interrogativo nasce a causa di tanti pregiudizi, secondo cui i cosmetici ottenuti da ingredienti naturali non abbiano la stessa efficacia di quelli chimici.

prodotti

Prendiamo l’esempio degli shampoo: molti consumatori, dopo il primo utilizzo di un prodotto bio, sostengono che non deterga né ammorbidisca i capelli come un prodotto chimico. La realtà è, al contrario, che a non funzionare sono proprio gli shampoo chimici: i loro tensioattivi puliscono la cute in modo aggressivo, seccandola e stimolando le ghiandole sebacee, le quali iniziano a produrre maggiore sebo. In questo modo, i capelli si sporcano più velocemente. Inoltre, i siliconi contenuti negli shampoo chimici isolano il fusto capillare per renderlo più morbido, ma così lo indeboliscono, lo seccano e creano doppie punte.

Quindi, se di primo acchito gli shampoo chimici sembrano dare risultati migliori, la verità è che essi hanno un’efficacia molto inferiore rispetto ai prodotti bio.

A sostenere la validità dei prodotti cosmetici biologici è l’azienda italiana Sanecovit, produttrice dei prodotti Bjobj, una linea di bioecocosmesi esclusiva, a difesa e protezione della pelle. Tutti i prodotti sono ottenuti da materie prime di origine vegetale, estratti e oli essenziali da agricoltura biologica certificata e crescita spontanea. Sono privi di siliconi, coloranti sintetici, SLS, SLES e altri tensioattivi di derivazione petrolchimica, isotiazolinoni e PEG, ma anche di sostanze di origine animale: per questo sono adatti anche a vegetariani e vegani.

Inoltre, Bjobj rispetta lo standard internazionale LAV (Lega Anti Vivisezione), ossia non effettua né commissiona test sugli animali, né per i propri ingredienti, né per i prodotti finiti. I test vengono effettuati, infatti, su persone volontarie tramite Patch test, in collaborazione con l’Università di Pavia, in modo da garantire la massima tollerabilità.

Inoltre viene sempre eseguito il Nichel test, per escludere la presenza di questo nocivo metallo pesante. Per essere totalmente trasparente nei confronti del consumatore, inoltre, l’azienda garantisce un controllo completo su tutta la filiera produttiva.

Poiché sono ottenuti con componenti di origine vegetale, i prodotti Bjobj possono subire variazioni di colore, consistenza e profumo, in base alla temperatura ambientale. Ad esempio, un bagno doccia o shampoo contenenti un’elevata quantità di olio di cocco possono diventare più densi con il freddo e più liquidi con il caldo.

Questo non altera le proprietà dei prodotti, anzi ne dimostra la qualità e la garanzia di essere ottenuti da ingredienti naturali. Un’ulteriore conferma viene data dalla certificazione ICEA, Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali: la confezione di ogni prodotto Bjobj, infatti, riporta il numero di autorizzazione ottenuto.

I prodotti Bjobj sono quindi di elevata qualità, a basso impatto ambientale, sicuri, delicati ed anche piacevoli da utilizzare. Essi si suddividono in diverse linee, in base alla parte del corpo da trattare: prodotti per la cura del viso e del corpo, prodotti per capelli e l’igiene orale. Ci sono anche linee ad hoc per Sole, Teen, Uomo prima infanzia. Infine, alcune linee sono ottenute da ingredienti particolari, a seconda delle necessità di ognuno: bacche di Goji (anti-age), Olio di oliva (nutriente), Aloe (lenitiva e rinfrescante), Acqua di mare (rimineralizzante e tonificante), Argilla bianca (purificante e riequilibrante) e Avena (idratante).

I prodotti Bjobj si trova in alcuni supermercati biologici oppure su Internet, ad esempio sull’ecommerce Drugstore che propone sconti fino al 31%.