Tag: melatonina

Ghiandola pineale e Melatonina

La Melatonina è la sostanza prodotta dalla ghiandola pineale che induce e controlla il sonno.
Ha un’azione diretta sia sull’ipotalamo che sull’ipofisi. La sua sintesi aumenta notevolmente durante le ore notturne ed ha un piccolo verso le 1 di notte, perché la luce provoca la liberazione nelle fibre sinaptiche di inibitori dell’enzima responsabile della metilazione della serotonina.

Melatonina e giovinezza

L’interesse della comunità scientifica nei confronti della melatonina è andato aumentando negli ultimi anni, in particolare in merito ai suoi effetti nei confronti dei tumori e ad suo rapporto con il mantenimento della giovinezza.

Sesso, orgasmo e melatonina

Durante il rapporto sessuale e l’orgasmo, il cervello rilascia una serie di sostanze, tra cui l’ossitocina e la vasopressina, collegate al rilascio della melatonina. Infatti, dopo il sesso ci si sente stanchi e si riesce a dormire profondamente, perché appunto è stata prodotta molta melatonina.

Liberarsi dallo stress e dall’ansia – Olio di Iperico

L’iperico contiene ipericinache aiuta a regolare la produzione di serotonina, dopamina e noradrenalina. E infine ha un’azione oltre che lenitiva, anche disinfettante e cicatrizzante.

Come stimolare la produzione con una bevanda

Le ciliegie sono ricchissime di melatonina, l’ormone responsabile della regolazione dei nostri cicli sonno-veglia  mentre la vaniglia ha un profumo rilassante , e l’aggiunta di una goccia di estratto al succo di ciliegia fornisce i benefici dell’aromaterapia che aiuterà ad assopirsi. L’estratto di vaniglia è comunque facoltativo.

  • 1 bicchiere di succo di ciliegia
  • 2 gocce di estratto di vaniglia

Bevetene un bicchiere alla mattina senza vaniglia e uno alla sera con l’aggiunta di vaniglia. Inizierà a regolarsi correttamente il ritmo sonno-veglia.

Il preoccupante fenomeno dell’inquinamento luminoso

I rischi sono importanti. Abbiamo visto, in occasione dell’assegnazione del premio Nobel per la Medicina, quanto il ritmo circadiano sia essenziale per il nostro benessere. Si tratta del ‘meccanismo’ che regola il nostro corpo sui cicli di veglia e sonno, di giorno e di notte.

Il nostro bioritmo regola per esempio il funzionamento della ghiandola pineale. Il ritmo circadiano, quando non funziona come dovrebbe, ha quindi importanti conseguenze sul funzionamento del nostro organismo. Com’è facile intuire, un eccesso di luminosità durante la notte altera il nostro ritmo circadiano. Gli effetti possibili? Depressione, tumori, diabete, obesità, depressione del sistema immunitario. E ancora disturbi del sonno, alterata produzione di melatonina.

 

 

 

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto