Home Alimentazione Biologica Geloni: rimedi naturali

Geloni: rimedi naturali

1614
0
CONDIVIDI

I geloni rappresentano lesioni dolorose, provocate dal freddo in associazione a condizioni di umidità.

Generalmente si localizzando sulle estremità, piedi, mani, dita, ma a volte anche sul naso, orecchio e anche, per esperienza personale, sul mento.

Il problema si presenta con edemi a chiazze rosso-violaceo. e uno dei rimedi naturali è trattarle con piante che possano aiutare la circolazione, fra queste vi rientra l’achillea, in quanto possiede un’azione infiammatoria ma nel contempo migliora la circolazione del sangue sia periferica che interna.

Infuso all’achillea:

  • Sommità achillea gr 40
  • Foglie gingko biloba 30 gr
  • Radice rusco 30gr

L’infuso si prepara lasciando riposare per 20 minuti un cucchiaio di questa miscela in una tazza d’acqua bollente, e se ne devono bere due tazze al giorno. Le piante contenute in questa miscela aiutano la circolazione dei vasi sanguigni, possiedono un’azione lenitiva, antinfiammatoria e astringente.

Anche il corbezzolo aiuta a migliorare la circolazione, quindi possiamo utilizzare anche questodecotto in alternativa:

  • 20 grammi di foglie di corbezzolo
  • 20 grammi di foglie di rovo

Si mettono in 2,5-3 dl di acqua fredda e si porta a ebollizione per 5 minuti. Poi si lascia riposare in infusione per 10 minuti e si filtra. Si consiglia di consumare 2 tazze al dì.

Altri rimedi naturali contro i geloni sono:

1)Fate degli impacchi sulla parte interessata dai geloni con della farina d’avena calda, aiuta a lenire la parte dolorante. Fate una pastella con dell’acqua calda e della faina di avena e applicatela sulla parte.

2)La cipolla cruda è un ottimo rimedio naturale, va applicata a fette sulla parte interessata e poi fate una bella fasciatura per lasciarla a contatto diretto con la parte da trattare.

3)Fiori di calendula messi in un pentolino con del latte. Il composto cotto per alcuni minuti va fatto intiepidire e poi va spalmato sulle parti arrossate e doloranti.

4)Alternare ogni 5 minuti per mezzora un pediluvio caldo con aggiunta di olio alla calendula e un pediluvio freddo, massaggiando, dopo averlo eseguito, con olio di calendula, arnica o oliva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here