esposizione glifosato

Collegamento tra esposizione al glifosato e durata della gravidanza. Lo studio

Un recente studio evidenzia come le donne esposte all’erbicida glifosato hanno maggiori probabilità di avere gravidanze più brevi.

Che cos’è e per cosa viene usato il glifosato?

Il glifosato è l’ingrediente attivo dell’erbicida Roundup ampiamente utilizzato, un diserbante sistemico non selettivo. La maggior parte delle ricerche sugli effetti sulla salute del glifosato si è concentrata sull’esposizione sul posto di lavoro, ad esempio le persone che lavorano in agricoltura e come giardinieri, e sugli esiti del cancro. Il nuovo studio si unisce a un piccolo ma crescente corpo di ricerca negli Stati Uniti che esplora i rischi per la salute dell’esposizione al glifosato durante la gravidanza.

Collegamento tra problematiche di nascita ed esposizione al glifosato

I ricercatori hanno testato campioni di urina di una coorte di 163 donne incinte in California, Washington, Minnesota e New York, razzialmente e geograficamente diversificate. Hanno rilevato il glifosato in oltre il 94% dei campioni e hanno trovato un’associazione tra l’esposizione al glifosato e gravidanze più brevi.

Questo ultimo studio segue altri due sul glifosato e sulla durata della gravidanza, incluso uno  studio  del 2018 su 71 donne incinte in Indiana che ha scoperto che oltre il 90% aveva il glifosato nelle urine. Quelli con livelli di glifosato più alti avevano maggiori probabilità di avere gravidanze più brevi, il che può aumentare il rischio di mortalità infantile e problemi di salute a lungo termine come difficoltà respiratorie e ritardi intellettuali.

Leggi anche——>Pasta senza glifosato: le migliori 8 marche selezionate per voi

La prima autrice Corina Lesseur, assistente professore presso il Dipartimento di medicina ambientale e sanità pubblica presso la Icahn School of Medicine del Monte Sinai, ha messo in guardia sui limiti del nuovo studio relativamente piccolo che si è concentrato su un singolo punto temporale e non ha identificato le fonti specifiche dell’esposizione al glifosato delle donne. Ulteriori ricerche, ha affermato, saranno necessarie per confermare i risultati in popolazioni più ampie e per accertare ulteriori effetti dell’esposizione sulla gravidanza e sulla salute del bambino.

Problematiche legate al glifosato

Il glifosato e i suoi componenti di degradazione (metaboliti) si trovano in campioni di urina umana, siero materno e del cordone ombelicale e campioni di latte materno, indicando non solo il bioaccumulo nel tessuto umano ma fetale multigenerazionale trasferimento di tracce di pesticidi.

Leggi anche —->Glifosato e pesticidi trovati negli spaghetti: test e analisi. La lista delle marche

La maggior parte degli studi fondamentali a sostegno delle valutazioni del rischio dei pesticidi dovrebbe essere condotta da scienziati che non lavorano per o allineati con i produttori di pesticidi. Questo lavoro vitale dovrebbe essere finanziato attraverso sovvenzioni alle università e agli istituti di ricerca pubblici e pagato tramite le tasse di registrazione dei pesticidi.

Leggi anche——>Scopri la pasta 100% italiana senza contaminazioni e quella contenente glifosato. Ci sono anche marche di spaghetti bio

La ricerca genomica, in particolare, sta rapidamente facendo avanzare la nostra conoscenza di come si verifica il danno legato al glifosato. Nuovi approcci stanno approfondendo la comprensione del fatto che l’esposizione prenatale ai pesticidi può interrompere lo sviluppo fetale e compromettere l’intelligenza neonatale e/o interrompere il comportamento e/o aumentare il rischio di ADHD o autismo. I progressi nell’epidemiologia possono essere accelerati attraverso misure dirette dell’esposizione nelle persone, come sta facendo HHRA in The Heartland Study , insieme all’identificazione di nuovi marcatori di malattia dalla ricerca genomica, come il lavoro che HHRA sta supportando al King’s College di Londra. C’è un urgente bisogno che la scienza della valutazione del rischio dei pesticidi integri informazioni scientifiche e strumenti provenienti da più discipline.

esposizione glifosato, problematiche gravidanza


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto