caldo record scandinavia

Caldo record in Scandinavia: 34 gradi non si vedevano da più di un secolo

Il grande caldo che sta imperversando in Europa colpisce anche gli Stati più vicini al circolo polare artico con massime che hanno toccato i 34 gradi. In Finlandia il mese appena trascorso è stato il giugno più caldo a partire dal 1844, con Kevo, cittadina della Lapponia, cha ha visto il termometro raggiungere i 33,6 gradi, livelli che non si vedevano dal 1914.

In Norvegia, nelle zone più a nord a ridosso del Polo Nord, il caldo è arrivato a 34 gradi, record annuale molto vicino al massimo di sempre (35,6 gradi). Mentre in Svezia il giugno 2021 è stato il terzo più caldo di sempre.

Secondo gli esperti questa ondata di caldo nel Nord Europa è conseguenza diretta delle altissime temperatura raggiunte negli stati del Nord degli USA e nella Columbia Britannica Canadese che nelle scorse settimane sono entrate al centro della cronaca per l’incredibile caldo che ha colpito la zona con picchi vicini ai 50 gradi che hanno causato incendi boschivi di grandi dimensioni.

Il motivo di questa ondata di caldo nel continente americano è riconducibile a un fenomeno che prende il nome di Onda di Rossby che si è generata nell’Oceano Pacifico, vicino al Giappone, i cui effetti si sono fatti sentire prima in Canada e poi in Scandinavia.

Grafico dell’ Onda di Rossby

Intanto in Canada le autorità hanno fatto sapere che nelle scorse settimane sono morte 719 persone a causa del caldo e 95 nello stato americano dell’Oregon e gli esperti hanno dichiarato che quello a cui stiamo assistendo è solo l’inizio e che le cose andranno a peggiorare nei prossimi mesi.

(LEGGI: https://www.ambientebio.it/ambiente/riscaldamento-globale-causa-oltre-terzo-morti-calore/)

Anche il resto del mondo sta facendo i conti con questa ondata caldissima, con la Nuova Zelanda, dove è inverno, che ha fatto registrare temperature più calde di 2 gradi rispetto al normale e il giugno più caldo di sempre mentre in Antartide è stata misurata la temperatura record per il Polo Sud di 18,3 gradi.

Quello a cui stiamo assistendo è l’ennesimo campanello di allarme che il Pianeta ci sta mostrando. Bisogna agire subito per scongiurare il peggio ed evitare che i cambiamenti climatici in atto possano mettere a repentaglio la vita sulla Terra.

LEGGI ANCHE:

Previsioni meteo terrificanti per i prossimi 5 anni. Al Polo Sud stessa temperatura di San Francisco

Un iceberg gigante, grande il doppio di Madrid si stacca dall’Antartide

L’Europa avrà un clima ancora più estremo. La Corrente del Golfo si indebolisce

“Ondate di calore mortali nel 2050, pericolo per l’uomo, colture e turismo”. Il rapporto di McKinsey parla chiaro


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto