Home Società Una curiosità: oggi 1° Luglio viviamo un secondo in più

Una curiosità: oggi 1° Luglio viviamo un secondo in più

287
0
CONDIVIDI

Ieri 30 giugno è stato il  giorno più lungo dell’anno: non perché il sole è stato visibile per più tempo, ma proprio perché è durato un secondo in più rispetto a tutti gli altri.
L’International Earth Rotation and Reference Systems Service (l’organismo che regola il Tempo Coordinato Universale) ha infatti deciso che è tempo di riallineare gli orologi atomici, che scandiscono il computo del tempo su cui ci basiamo, con il ritmo di rotazione terrestre.
Questo è irregolare a causa soprattutto degli effetti gravitazionali della Luna, e pertanto è necessario “aggiustare” i precisi orologi atomici in maniera che riflettano quanto in realtà avviene nel cosmo.
Così il 30 giugno ha avuto un secondo in più, tecnicamente indicato come secondo intercalare.
Il principio, in fondo, è simile a quello che si applica negli anni bisestili, quando si aggiunge un giorno intercalare per fare quadrare i conti e rimettersi in pari con il periodo di rivoluzione del nostro pianeta intorno al sole (che dura circa 6 ore in più rispetto ai 365 giorni di cui è composto un anno).
Alle 23:59:59 di ieri  30 giugno non è seguito come al solito le 0:00:00 del primo luglio, ma le 23:59:60 ancora del 30; solo un secondo dopo la data potrà cambiare. L’inserimento di un secondo intercalare non è un’operazione rara: l’ultima volta è avvenuto alla fine del 2008.

Ecco come nella giornata di oggi viviamo un secondo in più…

Agnese Tondelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here