citazioni indiani e popoli indigeni

Saggezza dei popoli indigeni: 65 Citazioni che vanno dritte al cuore

065. “… Ballare è pregare, pregare è curare, guarire è dare, dare è vivere, vivere, è ballare…”.

064. “… Possano le stelle portare via la tua tristezza. / Possano i fiori riempire il tuo cuore di bellezza. / Possa la speranza asciugare sempre le tue lacrime. / E, soprattutto, quel silenzio ti rende forte… ”. Capo dan george

063. “… Nel Circolo siamo tutti uguali. / Non c’è nessuno davanti a te e non c’è nessuno dietro di te. / Nessuno è sopra di te. Nessuno è sotto di te. / Il Cerchio è Sacro perché è progettato per creare l’Unità… ”. Lakota Wisdom

062. “… Chi crede crede; / Chi crea fa; / Chi fa trasforma se stesso e la società in cui vive… ”. Proverbio Maya

061. “… Siamo tutti fiori nel giardino del Grande Spirito. / Condividiamo una radice comune e la radice è Madre Terra. / Il giardino è bellissimo, perché ha colori diversi, / ei colori rappresentano le diverse tradizioni e culture… ”. Nonno David Monongye, del popolo Hopi.

060. “… Il nostro modo di vivere non è duro come la pietra. / È come la vista penetrante in un bicchiere che penetra. / Così sono i nostri fratelli e così sono i nostri figli. / La stabilità di un forcone non dura. / Ma la bontà e il calore del sole durano, / perché abbiamo il suo cristallo nel nostro essere… ”. Mitologia di Desana

059. “… Certe cose possono attirare la tua attenzione. / Ma segui solo chi sa catturare il tuo cuore… ”. Proverbio Sioux

058. “… Con questa pipa sacra camminerai sulla terra; perché la terra è tua nonna e tua madre, ed è sacra. Ogni passo che viene fatto su di Lei dovrebbe essere come una preghiera. La ciotola di questa pipa è in pietra rossa; è la Terra… La canna della pipa è di legno, e rappresenta tutto ciò che cresce sulla Terra… tutte le cose nell’universo sono legate a te che fumi la pipa; tutti mandano la loro voce a Wakán Tanka, il Grande Mistero. Quando preghi con questa pipa, preghi per tutto e con tutto… ”. Alce Nero, Sioux Oglala

057. “… Molte delle vie dell’uomo bianco sono al di là della nostra comprensione. Dietro ogni cosa c’è sempre un ruolo. I bianchi devono pensare che la carta abbia un misterioso potere di aiutarli nel mondo. L’indiano non ha bisogno degli scritti, le parole affondano nel profondo del suo cuore, dove rimangono. Non li dimentica mai. D’altra parte, se l’uomo bianco perde le sue carte, è impotente. Ho sentito uno dei tuoi predicatori dire che nessun uomo bianco è stato ammesso in paradiso, a meno che non sia stato scritto su di lui in un grande libro! … ”. Quattro pistole – Oglala Sioux

056. “… Ogni passo che fai dovrebbe essere una preghiera. E se ogni passo che fai è una preghiera, allora camminerai sempre in modo sacro… ”. Oglala Sioux Holy Man

055. “… Una volta a Victoria, ho visto una casa molto grande. Mi hanno detto che era una banca e che gli uomini bianchi mettevano lì i loro soldi per essere curati, e che li hanno ripresi con gli interessi. Siamo indiani e non abbiamo una banca del genere; Ma quando abbiamo tante coperte, le diamo ai capi e alle persone, e poco a poco ce le restituiscono con interessi, umiltà, un sorriso e una canzone alla Madre Terra, ecco cosa sono gli interessi e il nostro cuore si sente bene , perché da bambini ci è stata insegnata la gioia di dare ciò che più volevamo senza aspettarci nulla in cambio. Il nostro modo di dare è la nostra banca… ”. Capo macchinista

054. “… Il nativo americano era un uomo religioso dal grembo di sua madre. La religione degli indiani d’America è l’ultima cosa che l’uomo di un’altra razza capirà. Non c’erano templi o santuari tra noi tranne quelli della natura .

La natura era il nostro legame con il Grande Spirito, attraverso il quale si manifestava il mistero del silenzio, del sacro…. Charles Eastman, Ohiyesa – Dakota Sioux Santee

053. “… Un dito non può sollevare una pietra …”. Proverbio hopi

052. “… Il nativo americano è stato generalmente disprezzato dai suoi conquistatori bianchi per la sua povertà e semplicità.

Dimenticano, forse, che la loro religione negava l’accumulo di ricchezza e il godimento del lusso.

Una religione nata dal silenzio che dava la comprensione dell’umiltà, inoltre era regola della sua vita, condividere i frutti delle sue capacità e del suo successo, con i suoi fratelli meno fortunati.

Così ha mantenuto il suo spirito libero dall’ostruzione dell’orgoglio, dell’avidità o dell’invidia, e ha eseguito, come credeva, il decreto della materia divina, per lui profondamente importante… ”.

051. “… Hai già tutto quello che ti serve per diventare grande …”. Proverbio Crow

050. “… Cambiamenti nelle leggi dell’uomo, con la sua comprensione dell’uomo. Solo le leggi dello Spirito rimangono le stesse… ”. Proverbio Crow

049. “… Le uniche cose che hanno bisogno della protezione degli uomini, sono le cose degli uomini, non le cose dello spirito …”. Proverbio Crow

048. “… Saremo conosciuti per sempre dalle impronte che lasciamo …”. Dakota Proverb

047. “… Non c’è morte, solo un cambiamento di mondi …”. Capo Seattle – Duwamish

046. “… La pioggia cade sui giusti e sugli ingiusti …”. Proverbio hopi

045. “… Tutti i sogni sono fili che escono dalla stessa Rete …”. Proverbio hopi

044. “… Chi racconta le storie governa il mondo …”. Proverbio hopi

043. “… La Verità non accade, solo Essa …”. Proverbio hopi

042. “… La legge suprema della Terra, è la legge del Grande Spirito, non la legge dell’uomo …”. Proverbio hopi

041. “…” … Nessuna risposta è anche una risposta … “. Proverbio hopi

040. “… Un uomo coraggioso muore solo una volta, un codardo molti …”. Proverbio dell’Iowa

039. “… La forza più grande è la temperanza …”. Proverbio Kiowa

038. “… Cerca la saggezza, non la conoscenza. La conoscenza viene dal passato, la saggezza dal presente… ”. Proverbio Lumbee

037. “… Pregate per capire ciò che l’uomo ha dimenticato …”. Proverbio Lumbee

036. “… L’anima non avrebbe un arcobaleno, se gli occhi non avessero le lacrime …”. Proverbio Minquass

035. “… Un buon capo dà, non prende …”. Proverbio Mohawk

034. “… Non puoi svegliare una persona che finge di dormire …”. Proverbio Navajo

033. “… sono stato nei confini della terra, / sono stato nei confini delle acque, / sono stato nei confini dei cieli, / sono stato nei confini delle montagne, / non ho trovato nessuno che non essere mio amico … ”. Proverbio Navajo

032. “… I pensieri sono come frecce: una volta rilasciati, colpiscono il loro bersaglio. Tienili bene, o un giorno potrai essere la tua stessa vittima… ”. Proverbio Navajo

031. “… Giudicate non con gli occhi, ma con il cuore…”. Proverbio Cheyenne

030. “… Il primo e l’ultimo maestro è il nostro cuore …”. Proverbio Cheyenne

029. “… Prendi solo quello che ti serve e lascia la terra come l’hai trovata …”. Proverbio Arapaho

028. “… Quando mostriamo il nostro rispetto per gli altri esseri viventi, rispondono con rispetto verso di noi …”. Proverbio Arapaho

027. “… Poni domande dal tuo cuore, e riceveranno risposta dal cuore …”. Proverbio Omaha

026. “… Quando una volpe cammina zoppa, il vecchio coniglio salta …”. Oklahoma Proverbio

025. “… L’uomo che mantiene il suo essere sempre calmo e imperturbabile nonostante le tempeste dell’esistenza (senza nemmeno una foglia, per così dire, che trema sull’albero; non un’increspatura sulla superficie della pozza luminosa) , quell’uomo, secondo l’opinione del saggio analfabeta, ha l’atteggiamento e la condotta ideali nella vita.

Se gli chiedi cos’è il silenzio, risponderà: “È il grande mistero! Il sacro silenzio è la sua voce! ”. Se gli chiedi quali sono i frutti del silenzio, ti risponderà: “Autocontrollo, vero coraggio o perseveranza, pazienza, dignità e riverenza. Il silenzio è la pietra angolare del carattere… ”. Charles Eastman, Ohiyesa – Dakota Sioux Santee, 1902.

024. “… Proteggi la tua lingua durante la giovinezza”, disse il vecchio Capo Wabashaw, “e nella vecchiaia potresti maturare un pensiero che sarà utile al tuo popolo.” Charles Eastman, Ohiyesa – Dakota Sioux Santee, 1902.

023. “… Perché ci prendi con la forza ciò che puoi ottenere con l’amore? Perché distruggi noi che ti forniamo cibo? Cosa puoi ottenere con la guerra? Siamo disarmati e pronti a darti quello che chiedi se vieni come amici …

Non sono così semplice da non sapere che è meglio mangiare buona carne, dormire comodamente, vivere tranquillamente con le mie donne e i miei figli, ridere e divertirsi con gli inglesi ed essere loro amico, commerciare con loro rame e asce, piuttosto che scappare da loro …

Metti giù i fucili e le spade, causa di tutta la nostra invidia, o morirai allo stesso modo … ”. Wahunsonacock – Confederazione Powathan, 1609.

022. “… Dici che sei stato mandato per insegnarci ad adorare il Grande Spirito secondo la sua volontà e che se non accettiamo la tua religione che voi bianchi insegnate, saremo infelici in seguito. Dici che hai ragione e che abbiamo torto. Come sappiamo che questo è vero? Sappiamo che la tua religione è scritta in un libro. Se fosse stato inteso per noi come lo era per te, perché il Grande Spirito non ce l’ha dato?

Fratello, dici che c’è solo un modo per adorare e servire il Grande Spirito. Se c’è una sola religione, perché sei così in disaccordo? Se potete leggere tutti il ​​libro, perché non siete tutti d’accordo?

Non capiamo queste cose fratello. Anche noi abbiamo una religione che i nostri antenati hanno ricevuto e che noi, i loro figli, abbiamo ereditato. Adoriamo in questo modo. Ci insegna ad essere grati per tutti i favori ricevuti; amarci e essere uniti. Non litighiamo mai per la religione… ”. Cappotto rosso a un missionario cristiano, Seneca, 1805.

021. “… Crediamo che lo spirito pervada tutta la creazione e che tutte le creature possiedano un’anima in una certa misura, sebbene non necessariamente un’anima autocosciente. L’albero, la cascata, l’orso grigio, ognuno di loro è una Forza incarnata e, come tale, un oggetto di riverenza… ”. Charles Eastman, Ohiyesa – Dakota Sioux Santee, 1902.

020. “… Più sai, maggiore è la tua fiducia e minore è la tua paura …”. Preghiera Medewiwin, Ojibway

019. “… Per toccare la terra bisogna essere in armonia con la natura …”. Proverbio Sioux Oglala

018. “… Parla ai tuoi figli mentre mangiano; quello che dici rimarrà anche dopo che se ne saranno andati… ”. Nez Perce Proverb

017. “… Andando avanti con coraggio: in caso di dubbio, stai fermo, non muoverti e aspetta. Quando il dubbio non esiste più per te, allora vai avanti con coraggio. Finché le nebbie che lo circondano scompaiono, allora vai avanti. Continua finché la luce del sole penetra nelle nebbie e le dissolve. Come sicuramente farà, dato che la sua quiete lo ha reso possibile, agirà poi con coraggio… ”. Aquila Bianca – Ponca

016. “… Aggrapparsi: / Aggrapparsi a ciò che è buono, / Anche se è una manciata di terra. / Aggrappati a ciò in cui credi, / Anche se è un albero che sta da solo. / Aspetta quello che devi fare, / Anche se è lontano da qui. / Resisti alla vita, / Anche se è più facile lasciarsi andare. / Tienimi la mano, / Anche se un giorno dovessi allontanarmi da te … ”. Pueblo degli indiani di preghiera

015. “… E mentre ero lì, ho visto più di quanto potessi dire, e ho capito più di quanto ho visto; perché vedevo in modo sacro le forme di tutte le cose nello spirito e la forma di tutte le forme, poiché devono vivere insieme come un essere… ”. Alce nero – Sioux Oglala

014. “… Vengono sul sentiero del canto, / Senza lasciare tracce lì, / Sul Ponte dell’Arcobaleno / Sul gradino della montagna. / Vengono sul sentiero del canto, / Dei dei Navajo, / Fuori dal cielo e dalla Terra / E i cinque mondi sottostanti … “. Poesia Navajo

013. “… Torniamo grazie a nostra Madre, Terra, che ci sostiene.

Torniamo grazie a Fiumi e Ruscelli, che ci forniscono l’acqua.

Torniamo grazie a tutte le Erbe, che forniscono medicinali per la cura delle nostre malattie.

Torniamo grazie alla Luna e alle Stelle, che ci hanno donato la loro luce quando il sole se n’era andato.

Torniamo grazie al Sole, che osserva la terra con uno sguardo benefico.

Infine, rendiamo grazie al Grande Spirito, nel quale tutto ciò che è buono è incarnato, e che dirige ogni cosa per il bene dei suoi figli… ”. Preghiera irochese

012. “… Silenziosamente come i piedi del coniglietto, la Gloria del Sole mattutino viene a salutarti. L’Uomo Rosso lo adora a modo suo.

Per questo, chiedi ogni giorno allo Spirito; Prima di giudicare il mio amico, lasciami indossare i suoi mocassini per due settimane e condividere con loro il percorso che stavo per intraprendere; poi lo capirò e non lo condannerò ”. Preghiera Lakota

LEGGI ANCHE: Come i nativi americani stanno salvando i bisonti dall’estinzione

011. “… Siamo un bambino che gira attraverso Madre Cielo …”. Proverbio Shawnee

010. “… Ciascuno è il proprio giudice …”. Proverbio Shawnee

009. “… Mostra rispetto per tutti gli uomini, ma non strisciare davanti a nessuno …”. Proverbio Shawnee

008. “… Siamo fatti di Madre Terra e torniamo a Madre Terra …”. Shenandoah Proverbio

007. “… Non credo che la misura di una civiltà si misuri dall’altezza dei suoi edifici di cemento. Ma piuttosto, a causa di come le persone hanno imparato a relazionarsi con il loro ambiente e con i loro coetanei… ”. Gheezis Mokwa, Orso solare / Orso solare – Chippewa

006. “… Tutto sulla Terra ha il suo scopo, ogni malattia ha la sua erba che la cura, e ogni persona ha la sua missione. Questa è la teoria indiana dell’esistenza… ”. Humishuma, Piccione mattutino – Salish

005. “… Come l’erba, che mostra i suoi teneri volti, così dobbiamo fare, questo era il desiderio dei Nonni del Mondo …”. Alce nero – Oglala

004. – Oh, grande spirito! “… Aiutami a dire sempre la verità in silenzio, ad ascoltare con mente aperta quando gli altri parlano, ea ricordare la pace che si trova nel silenzio …”. Preghiera Cherokee

003. “… La traccia del sole / attraverso il cielo luminoso / lascia il suo messaggio luminoso, / illuminando, / rafforzando, / riscaldando la Terra, / a quelli di noi che sono qui, / ci mostra che non siamo soli, / che siamo ancora vivi ! / E questo fuoco …… / Il nostro fuoco… .. / Non morirà… ”. Path to the Sun – Choctaw Poem

002. “… Tu sei parte di me adesso / Ora che mi hai toccato / con la tua bontà e amore / sono felicissimo. / Le tue labbra morbide sono gentili. / I tuoi occhi si illuminano di vita. / Sono contento che tu mi abbia toccato, / Ora sei parte di me… ”. Tu sei parte di me – Poesia Cherokee

001. “… Possa il vento caldo del cielo / Soffiare dolcemente sulla tua casa. / Possa il Grande Spirito benedire tutti coloro che vi entrano. / Possano i tuoi mocassini fare strade felici con molte nevi. / E possa l’Arcobaleno toccare sempre la tua spalla… ”. Preghiera Cherokee


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.