Home Alimentazione Biologica Snack con l’aggiunta di caffeina, scatta indagine negli USA

Snack con l’aggiunta di caffeina, scatta indagine negli USA

241
0
CONDIVIDI

Dopo le bibite, negli Usa la caffeina ‘sbarca’ anche nei cibi, dalle gomme da masticare agli snack, con effetti imprevedibili per la salute. L’allarme e’ della Food and Drug Administration, che sul suo sito ha annunciato l’avvio di un’indagine su questo tema.

L’ultimo prodotto in ordine di tempo a entrare sul mercato e’ una marca di gomme da masticare ognuna delle quali contiene l’equivalente di mezza tazza di caffe’ della sostanza, ma la molecola e’ presente in caramelle, gelatine, semi di girasole, waffle e diversi altri snack. ”L’agenzia sta studiando il potenziale impatto di tutte queste nuove facili fonti di caffeina sulla salute soprattutto di bambini e adolescenti – spiega Michael Taylor, uno dei dirigenti dell’Fda -. La proliferazione di questi prodotti ci preoccupa molto. L’unica volta che l’agenzia ha dato parere favorevole esplicito per l’uso della caffeina come additivo e’ stato nel 1950 per la cola”.

La dose massima consigliata di caffeina per gli adulti, ricorda l’esperto, e’ di 400 milligrammi al giorno, mentre bambini e adolescenti non dovrebbero assumerne affatto.

Fonte “Ansa.it”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here