Home Fai da Te Come preparare il gel curativo con aloe vera

Come preparare il gel curativo con aloe vera

13514
2
gel curativo con aloe vera

Sono ormai note le proprietà dell’aloe vera, ma per avere qualche informazione in più possiamo leggere questo articolo cliccando qui.

Preparare un gel curativo con aloe vera è davvero semplice e utile per tagli, ferite, ustioni, cicatrice o per rinfrescare la pelle dopo il sole, o quando è più secca e necessita di maggior idratazione.

Indispensabile è utilizzare un aloe maturo, basta tagliare alcune foglie partendo dall’esterno.  Ricordiamoci che prima di fare questa preparazione la pianta dovrà essere rimasta senza acqua per 5/6 giorni. 

A questo punto tagliare appena la punta, i lati e la parte finale, in modo che da entrambi i quattro lati fuoriesca del siero. Mettere in ammollo le foglie per una giornata intera e cambiare nel frattempo l’acqua 3/4 volte.

In questa fase la foglia di aloe espellerà l’aloina che è irritante e tossica.

Passato il periodo richiesto possiamo a questo punto raschiare la parte superiore della foglia e con un cucchiaio di legno togliere tutta la polpa inserendola in un frullatore.

Aggiungiamo a questo punto uno o due cucchiai di succo di limone in base alla quantità di gel, della vitamina C in polvere (ne basta un cucchiaino) e sempre un cucchiaino di olio di germe di grano ricco di vitamina E. Frulliamo il tutto alla massima velocità fino ad ottenere una pasta cremosa.  Andremo a versare il composto in un vasetto a chiusura ermetica, precedentemente sterilizzato, e possiamo porre il tutto in frigo, così facendo la nostra crema durerà due mesi circa.

 

2 COMMENTI

    • Pure io in verità, come anche per i pizzichi di zanzara: tagliamo una foglia qualsiasi e la mettiamo sulla parte dove siamo stati punti. Grazie comunque per questa ricetta…ha appena iniziato a piovere, mi toccherà aspettare qualche giorno per realizzarla:)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.