Home Orto e Giardino 8 usi dei sali di Epsom nel vostro orto o giardino

8 usi dei sali di Epsom nel vostro orto o giardino

3524
0
CONDIVIDI

Abbiamo già parlato dei benefici per l’organismo del sale di Epsom. Pochi sanno, però, che questo ingrediente può dare un contributo prezioso anche nella cura del nostro orto.

Il solfato di magnesio è un ingrediente naturale, che contiene delle sostanze nutrienti, utili a migliorare la salute delle piante e a favorirne la crescita.

Vediamo insieme una carrellata di usi che possiamo fare dei Sali di Epsom nel nostro orto.

1 Per migliorare la germinazione del seme

Utilizzare i sali di Epsom prima della semina darà al vostro giardino una spinta in più che aiuterà le piantine a germinare. Questo ingrediente rafforza le pareti cellulari dei vostri vegetali. Basta mescolarne 1 o 2 cucchiai nel terreno, sul fondo di ciascun foro prima di lasciar cadere i semi.

2 Aumentare l’assorbimento dei nutrienti

Molti fertilizzanti commerciali aggiungono magnesio alla terra per aiutare le radici delle piante ad assorbire i nutrienti vitali (azoto, fosforo, zolfo). Una cosa che fanno anche i Sali di Epsom, eliminando la necessità di adoperare fertilizzanti chimici trasformati.

3 Per aiutare le piantine a sopravvivere ai trapianti

In alcuni casi, le piantine possono appassire o non adattarsi quando vengono travasate. Aggiungere del sale di Epsom nei loro nuovi ambienti può aiutarle a superare lo shock del trapianto. Il sale va aggiunto al terreno, ma non deve entrare a diretto contatto con le radici da subito. Per evitarlo, meglio cospargere uno strato di terreno sopra la nostra aggiunta di sale, in modo che funga da “filtro”.


4 Contro le foglie ingiallite

Le foglie ingiallite possono essere uno dei sintomi della carenza di magnesio nel terreno. Il magnesio è un componente essenziale nella produzione di clorofilla ed è presente naturalmente nei sali di Epsom. Potreste quindi decidere di aggiungerne un pizzico una volta al mese, come concime naturale.

5 Per prevenire l’arricciamento delle foglie

Si può mescolare un pizzico di sale di Epsom con della terra direttamente alla base della pianta malata. In alternativa si può sciogliere in acqua e vaporizzare la soluzione con uno spruzzino direttamente sulle foglie.

6 Contro i parassiti

La soluzione di sale e acqua, nella quantità di 1 cucchiaio per litro, può essere utilizzata per allontanare gli insetti e i parassiti delle piante. Va vaporizzata nelle zone interessate. È utile soprattutto per scoraggiare gli attacchi di insetti e lumache.

7 Per avere pomodori più gustosi

Per scongiurare carenze di magnesio nelle piante di pomodoro, potrebbe essere necessario aggiungere del sale di Epsom. I pomodori sono particolarmente soggetti a carenze di nutrienti, per questo, potrebbe essere utile alimentare le piante con un maggior quantitativo di sale di Epsom rispetto alle altre piante. In questo caso, una buona soluzione è l’alimentazione fogliare, che si ottiene mescolando due cucchiai di sale per litro di acqua, da vaporizzare sulle foglie ogni due settimane.

8 Per delle rose più belle

Il sale di Epsom non solo può aiutare le rose a produrre fiori più grandi e in maggior numero, ma aiuta la produzione di clorofilla che significa foglie più scure e sane.

La cosa migliore sarebbe quella di nutrire le piante al momento della semina, durante la crescita e in piena fioritura. Potete spargere un po’ di sale alla base delle piante.

Il Sale di Epsom è un rimedio sicuro, facile da applicare, e funziona velocemente per correggere una serie di problemi, migliorando la salute generale del vostro giardino.

(Foto: herworldplus)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here