marijuana uruguay

Uruguay e legalizzazione della marijuana: il governo calcola che ha tolto più di 22 milioni di dollari al narcotraffico

L’Uruguay con la sua politica di legalizzazione del governo, ha causato perdite al narcotraffico da incasso dal traffico di marijuana di $ 22 milioni. Questo con l’attuazione della legge sulla regolamentazione della marijuana del 2013, secondo l’Istituto statale per la regolamentazione e il controllo della cannabis (IRCCA).

“Si stima che il volume di denaro che ha cessato di essere convogliato attraverso il mercato illegale  ha superato i $ 22.000.000”, ha affermato l’IRCCA nel quinto rapporto sullo status del mercato regolamentato di cannabis alla fine del 2018.

La legge sulla regolamentazione della cannabis, approvata nel 2013 sotto il governo di José Mujica (2010-2015), ha stabilito tre strade legali per gli individui per ottenere marijuana ricreativa, per scopi non medici: coltivazione domestica, appartenenza a club di coltivatori e appassionati e attraverso farmacie registrate.

Lo Stato dell’Uruguay diventa venditore legale di cannabis

L’Uruguay vende marijuana legale per 1,7 milioni di dollari in un anno.
Dopo la sua approvazione, Mujica ha affermato che si trattava del “regolamento” di qualcosa che esisteva già di fronte al naso dei cittadini, “in un angolo, anche alle porte delle scuole superiori”.
Il regolamento, ha aggiunto, è stato creato con l’intenzione di “strappare al mercato sotterraneo ed illegale e risorse per creare un mercato regolamentato e sicuro alla luce del giorno”.

La cannabis marjuana cellule tumorali
Legalizzazione marijuana in Uruguay: come in Colorado negli Stati Uniti si stanno apprezzando notevoli risultati sociali ed economici

I club in crescita e di appartenenza sono operativi dal 2014 e la terza opzione, quella delle vendite di farmacie, dal 19 luglio 2017.

LEGGI ANCHE:

Cannabis Terapeutica: il riconoscimento dell’OMS è una vittoria di giustizia sociale

Marijuana e cancro al cervello: la ricerca

Correre e fare jogging ha lo stesso effetto della marijuana

Monsanto/Bayer vogliono entrare a gamba tesa nel mercato della cannabis

Uruguay: obiettivo 0% petrolio e 100% rinnovabili

Mercato della marijuana in Uruguay: quali sono stati i risultati dal regolamento?

L’IRCCA ha anche riconosciuto che anche la distribuzione in vendita nelle farmacie non riesce a coprire la domanda esistente. Per questo motivo, l’Istituto ha riferito che sta lavorando a un nuovo invito alle aziende produttrici, mentre studiava nuove concessioni per le farmacie a diventare punti vendita autorizzati.

Ad inizio novembre 2018, il numero di persone autorizzate ad accedere alla marijuana in modo regolamentato in tutti e tre i modi è aumentato di quasi il 10%, rispetto al dato del precedente rapporto di settembre.

Al 30 novembre, e dopo 17 mesi di operazioni congiunte delle tre strade di accesso, c’erano 41.376 persone autorizzate ad accedere alla marijuana in modo regolamentato.

Questa cifra mostra 31.565 che compongono il registro degli acquirenti nelle farmacie, 6.980 sono registrati nell’IRCCA come coltivatori domestici e 2.831 sono elencati come membri di uno dei 110 club di affiliazione esistenti.

Tra il 19 luglio 2017 e il 30 novembre dell’anno scorso, sono state effettuate 383.280 transazioni in farmacia, per un totale di 1.916 chili venduti.

Fonte: mundo.sputniknews.com

uruguay e marjuana


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto