Home Alimentazione Biologica I cibi con più magnesio per la nostra alimentazione

I cibi con più magnesio per la nostra alimentazione

22309
8
CONDIVIDI

Siamo sempre molto preoccupati della carenza di ferro, della carenza di calcio, ma in minima parte ci preoccupiamo della carenza di magnesio. Il ruolo del magnesio nella nostra salute è molto più importante di quanto possiamo immaginare.

Studi effettuati dimostrano che la carenza di magnesio può alterare il comportamento delle proteine nel nostro corpo, alterando la salute e creando complicazioni con le malattie.

Una carenza di magnesio é stata collegata a malattie cardiache, battito irregolare e palpitazioni. Alcuni studi hanno esaminato il suo ruolo nella prevenzione di queste malattie.
La dose giornaliera raccomandata di magnesio é 600 milligrammi.

E’stata dimostrata una connessione fra fibromialgia e carenza di magnesio, inserendolo nella loro cura è stato riscontrato un miglioramento e diminuzione del dolore.

Un certo numero di studi dimostrano che l’integrazione di magnesio riduce la fibrillazione atriale.

Viene dimostrato anche come nei diabetici di tipo 2 vi sia una carenza di magnesio, con un’incidenza del 13,5 al 47,7%, secondo uno studio del 2007. La ricerca ha anche dimostrato che i diabetici di tipo 2 con neuropatia periferica e malattia coronarica hanno livelli ancora più bassi di magnesio.

Nella sindrome premestruale è stata evidenziata una carenza di magnesio, la sua assunzione in combinazione con B6, riduce i sintomi premestruali e anche l’ansia che ne deriva in quel periodo.
Malattie cardiovascolari, disturbi dell’emicrania, invecchiamento precoce, sono risultati essere collegati anche a carenze di magnesio, e vengono trattate anche con sua integrazione in abbinamento ad altro.

La migliore fonte di magnesio è data dal cibo, e un modo per identificare i cibi contenenti magnesio sono quelli che sono di colore verde, ricchi di clorofilla.

La clorofilla è importante perchè le piante catturano energia solare e la convertono in energia metabolica, hanno un atomo di magnesio al centro. Senza magnesio, infatti, le piante non potrebbero utilizzare energia luminosa del sole.

Il Magnesio, tuttavia, nella sua forma elementare è incolore, e molti alimenti che non sono verdi la contengono lo stesso.

I seguenti alimenti contengono quantità eccezionalmente elevate di magnesio. Le porzioni descritte sono 100 grammi:

Crusca di riso, grezzo (781 mg)
Alghe, agar, essiccata (770 mg)
Erba cipollina, liofilizzati (640 mg)
Spezie, coriandolo foglia, essiccato (694 mg)
Semi, zucca, secchi (535 mg)
Di cacao, polvere, senza aggiunta di zucchero (499 mg)
Spezie, basilico, essiccato (422 mg)
Semi, semi di lino (392 mg)
Spezie, semi di cumino (366 mg)


Frutta a guscio, noci brasiliane, secchi (376 mg)
Prezzemolo, liofilizzato (372 mg)
Semi di sesamo, farina (346 mg)
Burro di mandorle (303 mg)
Frutta a guscio, noci di acagiù, tostate (273 mg)
Banane, disidratati (108 mg)
Scalogni, liofilizzati (104 mg)
Porri, liofilizzati (156 mg)
Cipolle, fiocchi disidratati (92 mg)
Fortunatamente, per chi ha bisogno di dosi più elevate, o non sono inclini a consumare alimenti ricchi di magnesio, ci sono forme supplementari comunemente disponibili sul mercato. 

8 COMMENTI

  1. Ma chi è che mangerebbe 100 grammi della roba elencata? prezzemolo secco? banane secche (e le fresche ne contengono pochissimo), scalogni liofilizzati, crusca di riso…. ma neanche 50 grammi! Semi di zucca che per aprirli ci vogliono cent’anni, ecc. Anche 50 grammi di cacao credo siano molti, poi corri al bagno..
    Potete mettere dei consigli nutrizionali più praticabili, anche se avranno meno magnesio, grazie?

  2. La critica di Sbiobs è contemporaneamente giusta ed errata,giusta se si vedono le cose in modo ristretto scegliendo cibi che conetngono magnesio per superare le carenze.

    errata perchè con una alimentazione vegetariana tendenzialmente crudusta con succhi di verdura e frutta non vi sono problemi di carenze, tuttavia considerando che i moderni mezzi di produzione agricola depauperano il contenuto generale di micronutrienti la soluzione in questo caso è semplice il CLORURO DI MAGNESIO, costa circa 12 euro al chilo e dura tantissimo.

    Gianni

  3. Sia io che un mio collega di lavoro abbiamo avuto, nel passato, tale problema. Naturalmente, prima che si definisse la causa, parecchi “medici” sono andati a tentoni (se ci fossimo rivolti a qualche sciamano avremmo ottenuto, di sicuro, responsi scientifici più esatti). La soluzione, comunque, è molto semplice ed economica poiché basta utilizzare acque minerali con buone percentuali di magnesio. Per un elenco di tali acque è possibile consultare, ad esempio: news.klikkapromo.it/…/acque-minerali-ecco-quelle-piu-ricche-di-magnesio… Niente schifezze farmacologiche e integratori vari, con buona pace, almeno in questo caso, per le bieche industrie dei veleni e affini (comprese quelle che ci rifilano gli “integratori”).
    A proposito degli integratori, possibile che nessuno si chieda come il genere umano ha ben vissuto, per milioni di anni, facendone a meno?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here