surimi fa male

Il surimi non è vera polpa di granchio ma un mix di scarti di pesce e conservanti

Surimi” in giapponese significa pesce tritato e infatti è formato da scarti di pesce tritati industrialmente, tra cui: nemipteri, il suri, lo sgombro, carpa asiatica, avanzi di lavorazione o ritagli industriali di pesce che durante il processo produttivo vengono tutti tritati. Ma se è polpa di granchio… il sapore di granchio?

Per gli appassionati del surimi dobbiamo sfatare questo mito, si tratta di pura illusione. Quello che ricorda il granchio altro non è che un mix di aromi artificiali come sale, zuccheri e polifosfati che oltretutto non fanno bene alla nostra salute se contenuti oltre una certa quantità.

Troviamo anche una percentuale di fecola di patate, utilizzata per ottimizzare la conservazione, l’albume dell’uovo, usato per chiarificare il prodotto e poi gli aromi artificiali al gusto di aragosta e granchio, il glutammato monosodico, un esaltatore di sapidità e l’olio di colza e l’olio di palma.

Quindi se parliamo di pesce, il surimi ne contiene davvero poco, circa il 40% , e di questa percentuale gran parte è fatta di scarti alimentari industriali. Il restante 60 % quindi è pieno di additivi, conservanti.Il nostro consiglio è di evitare questi prodotti di lavorazione industriale e scegliere sempre il pesce fresco e di stagione, possibilmente pescato e non di allevamento.

LEGGI ANCHE: Sushi: il suo vero pericolo non è il pesce crudo ma l’alga nori

Vermi parassiti nel sushi e nel sashimi: ecco perchè fare attenzione

Pangasio: ecco perché è nocivo per la tiroide e, in generale, per la salute umana

Tilapia: cosa si nasconde dietro al pesce più consumato al mondo


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto