Gelso nero e gelso rosso: proprietà, benefici e differenze

Gelso nero e gelso rosso

Il gelso, tanti significati quanti i suoi colori. A seconda della tipologia il significato di questo fiore assume variegate sfaccettature: il gelso bianco sta ad indicare la vanità, il benessere e la sicurezza; il gelso nero la saggezza ed infine il gelso rosso il desiderio e la passione.

Abbiamo già parlato delle proprietà e dei benefici del gelso bianco (leggi), scopriamo ora tutto quello che c’è da sapere sul gelso nero ed il gelso rosso.

Gelso nero rimedi naturali

Il Morusnigra, comunemente gelso nero, è un albero longevo che può addirittura arrivare ad essere centenario. Appartenente alla specie delle Moracee, così come il bianco ed il rosso, il gelso nero è maggiormente diffuso nelle regioni dell’Europa meridionale essendo poco resistente al freddo. Conosciuto fin dai tempi antichi per i molteplici benefici, Plinio testimonia di come gli antichi romani utilizzassero i frutti del gelso per arrestare le emorragie, mentre per contrastare i malanni come i disturbi di stomaco e il mal di gola i frutti più maturi venivano uniti ad un po’ di miele, mirra, agresto secco e zafferano. Oggi assistiamo ad una situazione differente. Il gelso è difatti più un albero ornamentale che da frutto e la loro presenza è piuttosto rara.

I frutti del gelso nero hanno una maturazione comparsa tra giugno e agosto e presentano un coloro nero-violaceo. Sono leggermente più grossi e saporiti se paragonati ai frutti del gelso bianco. Le more di gelso sono perfette per essere mangiate fresche (vanno consumate entro pochissimi giorni dopo la raccolta altrimenti i sentori dell’alcol saranno troppi forti) ma anche per la produzione di distillati e confetture. Tra i benefici maggiormente riscontrati l’azione antiossidante e vasoprotettrice. Anche la corteccia della radice svolge il suo ruolo nella medicina omeopatica. È utilizzata sia come diuretico, purgante, ipoglicemizzante, antianemico e analgesico per dolori alle terminazioni nervose.

Gelso rosso

Il Gelso Rosso macchia talmente tanto che è necessario prestare particolarmente attenzione ai vestiti

Il Morus rubra, nome scientifico del gelso rosso, è la varietà rossa del gelso diffusa in particolar modo nel Nord e Centro America.

Anche i frutti di questa tipologia di gelso, dal colore rosso vivo, maturano durante il periodo estivo ed esattamente tra giugno e luglio. Le more, piccole e molto dolci, contengono antiossidanti, minerali e vitamine del tipo C, A, E e K, oltre che ferro, potassio, manganese e fibre salutari. Sono uno dei frutti preferiti di uccelli e animali selvatici (quindi ottimi per gli orti) ma il loro impiego e largamente diffuso nell’industria alimentare come colorante naturale.

In Canada il piano agricolo-ambientale invita alla coltivazione di questa varietà a rischio attraverso un programma di incentivi per la protezione del suo habitat. È quindi vietato abbattere, raccogliere e possedere gelsi rossi a scopi commerciali. La quasi estinzione del gelso rosso nel Nord-Est degli stati Uniti è da imputare al degrado dell’habitat, alla siccità, ai cervi e alla supremazia dell’impollinazione del gelso bianco.

Curiosità sul gelso

In Italia è famosissima la granita siciliana alle more di gelso, che viene servita quasi esclusivamente a livello regionale ed accompagnata con panna montata e brioches. Ricordiamo che, anche se la corteccia e le foglie del gelso si utilizzano per l’estrazione di principi attivi da cui si producono integratori alimentari, le parti verdi della pianta e i frutti acerbi sono dotati di proprietà blandamente tossiche ed allucinogene (se assunti in quantità rilevanti).

l legno di gelso bianco in Emilia-Romagna ancora oggi è fondamentale per la produzione dell’Aceto balsamico tradizionale di Modena, ed è utilizzato per la costruzione di botti che conferiscono un particolare aroma al prodotto.

Gelso Rosso Pianta: questo esemplare ha molti anni, ma dona dei frutti straordinariamente saporiti!

Proprietà, benefici del gelso e interazioni

La mora di gelso è una fonte di antiossidanti, che possono aiutare a proteggere le cellule e l’organismo da invecchiamento, tumori, malattie neurodegenerative, infiammazione, diabete e infezioni. Inoltre il resveratrolo è un alleato della salute cardiovascolare, mentre la zeaxantina proteggere la retina. Il ferro è importante per i globuli rossi, il potassio per il cuore e il manganese per le difese antiossidanti. Infine, le vitamine del gruppo B favoriscono il buon funzionamento del metabolismo.

La mora di gelso potrebbe alterare i livelli di zuccheri nel sangue: per questo in caso di assunzione di farmaci come l’insulina, che riducono la glicemia, è bene chiedere consiglio al proprio medico. Le more di gelso potrebbero inoltre aumentare gli effetti collaterali dei farmaci per ridurre il colesterolo e interferire con l’azione di antidepressivi, benzodiazepine, barbiturici, farmaci contro la gotta e, più in generale, molecole metabolizzate dal citocromo P450 3A4.

LEGGI ANCHE: Frutti rossi: benefici, proprietà e ricette delle gemme del bosco

Un giardino vivo: ecco 20 piante che attirano le farfalle


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto