Mascherine cancerogene: la denuncia di Adiconsum Veneto per la presenza di biossido di titanio

Mascherine cancerogene: l’associazione Adiconsum Veneto ha analizzato diversi lotti sequestrati dalla Guardia di Finanzia e ha riscontrato la presenza di altissime concentrazioni di biossido di titanio ritenuto cancerogeno, nelle mascherine chirurgiche. Nel video ci sono tutti i dettagli delle analisi fatte e dei lotti, le interviste a Valter Rigobon, segretario Adiconsum Veneto; e a Stefano Franceschetto, resp. sicurezza prodotti

E ora si chiede una normativa più rigorosa di controllo e di tutela per la salute dei cittadini, visto che proprio per la salute si utilizzano.

Di questa questione si è iniziato a parlare dopo la messa in onda di un video-servizo di RaiNews a cura di Lucia Cappelletti e Paolo Colombatti con il montaggio di Marco Rossetti.

I giornalisti RAI spiegano: “Si tratta di una sostanza controversa, il biossido di titanio, che altri Paesi, tra cui la Francia, hanno già messo al bando. Ma l’Italia non la ritiene pericolosa per la salute”.

Di fatto queste mascherine risultano essere non tracciabili dal punto di vista commerciale e non si può risalire all’origine di produzione, così come vorrebbe la normativa vigente.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.