Home Salute Un’inaspettata tecnica di memorizzazione: fare cose divertenti

Un’inaspettata tecnica di memorizzazione: fare cose divertenti

5419
1
CONDIVIDI
tecnica di memorizzazione

Migliorate la memoria divertendovi

Se vogliamo ricordare più cose, dobbiamo fare nuove esperienze. Ecco una nuova tecnica di memorizzazione, sviluppata grazie a uno studio scientifico.

Usare un evento eccitante o divertente come tecnica di memorizzazione. È questa la scoperta di alcuni ricercatori, britannici e americani, che hanno condotto un esperimento affascinante su come ricordiamo le cose.

Può sembrare strano, ma in realtà il concetto alla base è abbastanza intuitivo. Cosa ci ricordiamo più spesso? Eventi banali o eventi particolarmente eccitanti? Si tratta di una funzione del nostro cervello che possiamo cercare di sfruttare come tecnica di memorizzazione. Vediamo come funziona.

Lo studio sulla tecnica di memorizzazione

Gli scienziati dell’Università di Edimburgo, insieme ai loro colleghi dell’Università del Texas, hanno insegnato ad alcuni topi un compito molto semplice. Dovevano ricordare la posizione di una pallina di cibo, nascosta nella sabbia, dopo un percorso.

L’esperimento è stato condotto in due modi differenti. In alcuni casi, gli animali dovevano semplicemente trovare la pallina. E finiva lì. Nel secondo caso, dovevano eseguire un altro compito, inusuale per loro, come ad esempio esplorare una superficie a loro ignota. Questo nuovo compito veniva assegnato entro 30 minuti dalla ‘somministrazione’ delle istruzioni per individuare la pallina di cibo.

Ebbene, i topi che facevano nuove esperienze ricordavano meglio la posizione del cibo il giorno successivo.

Il fenomeno è collegato a una sostanza chimica chiamata dopamina, che viene prodotta naturalmente dal cervello. Il locus coeruleus è l’area del cervello dove questa sostanza veniva rilasciata durante l’esperimento. Ed è anche l’area particolarmente sensibile alle nuove esperienze.

Le cellule cerebrali presenti nel locus coeruleus trasportano la dopamina nell’ippocampo, l’area del cervello che controlla la formazione della memoria.

Leggi anche: Migliorare la memoria con la cannella: lo studio

Come trasformare questa scoperta in una tecnica di memorizzazione?

Molto spesso, in modo quasi impercettibile, riceviamo tante piccole sorprese riguardo i nostri interessi e le nostre vite private”, spiega il professor Richard Morris dell’Università di Edimburgo. “In qualche modo, la novità della sorpresa genera un miglioramento mnemonico anche per tutti gli altri insignificanti eventi che in genere dimentichiamo. La nostra ricerca suggerisce che un insegnante capace potrebbe essere in grado di approfittare di queste piccole sorprese per aiutare gli allievi a imparare e ricordare”.

Alcuni propongono di sfruttare questa scoperta permettendo agli scolari di fare cose divertenti, durante lo studio, per spezzarne la monotonia. Andare a giocare a tennis, per esempio. O fare un giro sulle montagne russe, se ci sono! O qualcosa di ancora più semplice, come una passeggiata sui rollerblade. Quello che è importante è che i neuroscienziati hanno scoperto che per attirare l’attenzione è necessario ‘accendere’ questo slancio chimico per migliorare la memoria.

Leggi anche: Fare attività fisica aiuta memoria e apprendimento

Alimentazione ed esercizio

Anche l’alimentazione, lo ricordiamo, gioca un ruolo importante nell’aumento della memoria. Per esempio, abbiamo imparato l’importanza della cannella in questo processo e anche i danni che i grassi trans possono apportarvi.

Abbiamo imparato a preparare dei frullati utili a migliorare la memoria e che l’attività fisica ci aiuta a sviluppare questa e altre capacità del nostro cervello.

Leggi anche: Cibo spazzatura: gli acidi grassi trans danneggiano la memoria

1 COMMENTO

  1. veramente interessante; personalmente riesco a studiare meglio, o meglio, ho l’impressione di apprendere maggiormente le cose che studio dopo aver mangiato un bel pezzo di cioccolata al latte. Chissà se c’è qualche attinenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here