Home Rischi per la salute 5 cose che possono compromettere la memoria

5 cose che possono compromettere la memoria

13216
0
CONDIVIDI
La memoria: 5 cose che possono danneggiarla

Ecco 5 cose che dovremmo evitare che danneggiano la memoria

La memoria gioca un ruolo essenziale nella nostra esistenza. Spesso, però, la mancanza di sonno, alcuni farmaci o lo stress eccessivo possono influenzare le nostre capacità intellettive, mandandoci in tilt. Ecco alcuni fattori che fanno parte della nostra quotidianità e che possono peggiorare la nostra memoria.

1 Ansia e depressione

L’eccessiva preoccupazione sul luogo di lavoro può ostacolare il corretto funzionamento della nostra memoria. L’ansia e la depressione sconvolgono i circuiti neurali coinvolti nello sviluppo della memoria e nel recupero delle informazioni immagazzinate. Non solo. Periodi prolungati di stress quotidiano aumentano i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, presenti nel nostro organismo. Questo influenza le sinapsi presenti nel nostro cervello, rendendo più difficile il recupero dei ricordi.

2 Fumo

Il fumo danneggia il cervello alterando il suo apporto di sangue. Secondo una ricerca pubblicata su Archives of General Psychiatry, in cui sono stati raccolti e analizzati i dati ottenuti dall’osservazione di più di 7.000 uomini e donne, sembra che rispetto a chi non aveva mai fumato, i fumatori di mezza età di sesso maschile sperimentino un più rapido declino delle funzioni cognitive; inoltre, il fumo di sigaretta favorirebbe l’accumulo di proteine ​​anomale che compromettono la capacità del cervello di elaborare e trasmettere informazioni.

migliorare la memoria

3 Una dieta ricca di grassi

Hamburger e patatine fritte non solo minano la forma fisica e la salute del cuore, ma possono anche causare problemi di memoria. In particolare sembra che l’ippocampo, la parte del cervello responsabile della memoria a breve termine, sia particolarmente vulnerabile all’impatto che creano le diete ricche di grassi.

4 Stress

Come abbiamo accennato più su, livelli eccessivi di cortisolo influenzano un’area del cervello che controlla la memoria di lavoro. Sembra che i ricercatori abbiano scoperto che lo stress ripetuto riduce i recettori presenti nella parte del cervello collegato ai processi di pensiero. Lo stress cronico è particolarmente dannoso. Trovare un modo per alleviarlo aiuta non soltanto la nostra mente, ma il benessere di tutto il corpo. Praticare la meditazione, ad esempio, può aiutare a rilassarvi e migliorare la memoria.

5 Una carenza di vitamina B12

Stanchezza, perdita di appetito, costipazione, perdita di peso, sono solo alcuni dei sintomi della carenza di vitamina B12 nel corpo. Una carenza che può portare anche a problemi di memoria. Al link trovate alcuni dei sintomi più comuni che indicano una carenza di questa vitamina nel nostro organismo http://ambientebio.it/carenza-di-vitamina-b12/ e alcune fonti alternative alla carne che possono essere utili a integrarla: http://ambientebio.it/la-vitamina-dellenergia-b12-parte-2/

 

La memoria può essere anche rinforzata attraverso una serie di buone abitudini e una corretta alimentazione. Le sostanze chimiche presenti nel tè verde, ad esempio, possono aiutare a migliorarla. Diversi composti, come l’EGCG e L-teanina, aumentano la neurogenesi (la crescita di nuove cellule cerebrali) nell’ippocampo, la parte del cervello deputata alla memoria a breve termine e all’apprendimento. L’esercizio fisico migliora l’umore e il sonno e, così facendo, la concentrazione e la memoria. Infine, esiste tutta una serie di sostanze e cibi che ci possono aiutare a ricordare di più e più a lungo. Per approfondire l’argomento, potete leggere il nostro articolo: http://ambientebio.it/i-cibi-che-aiutano-la-memoria/

(Foto interna: media.mnn)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here