Home Alimentazione Biologica Malesseri stagionali del periodo autunnale e invernale: come intervenire con i prodotti...

Malesseri stagionali del periodo autunnale e invernale: come intervenire con i prodotti naturali e biologici

339
0
CONDIVIDI

La stagione autunnale e invernale porta con sè i primi malanni stagionali e disturbi da raffreddamento, mal di gola, tosse, raffreddore, disturbi delle vie respiratorie, stati influenzali.

E’ possibile contrastare e prevenire con prodotti naturali i disturbi tipici della stagione fredda, con l’aiuto delle erbe officinali e dei rimedi che la Natura ci offre, e integratori alimentari specifici.

La salute come assenza di malattia è un concetto superato: infatti, quando non avvertiamo disturbi evidenti, di rado ci occupiamo del nostro benessere. Oggi molto si sa riguardo la prevenzione, ma difficilmente mettiamo in pratica tutto quello che contribuisce a garantirci una buona salute e ci fa vivere meglio ed invecchiare bene.

L’ambiente in cui viviamo è ricchissimo di batteri, virus e funghi. Alcuni sono innocui per il nostro organismo, altri sono patogeni, proliferando nel corpo e danneggiandolo. Questo processo tende ad innescarsi in alcune fasi stagionali quali l’autunno e l’inverno, quando il sistema immunitario necessita di elementi esterni atti a salvaguardare le difese immunitarie personali.

A volte i germi riescono a permeare il corpo scontrandosi con una seconda linea di difesa (la prima è costituita, infatti, dall’epidermide e dalle mucose): i globuli bianchi. Questi, infatti, si dirigono dove ha avuto origine l’infezione e svolgono la loro attività di protezione. L’esito della battaglia dipende dalla capacità degli aggressori di proliferare e dalla forza dell’organismo di attivare le difese. Se la lotta è strenua, quest’ultimo tende a debilitarsi. Far crescere il sistema immunitario non implica quindi che dobbiamo attendere che la malattia si arresti e passi: la natura e le medicine dolci forniscono un valido ausilio per intervenire in maniera non invasiva ogni volta che sia possibile.

Salutebio propone sul proprio negozio online una serie di integratori alimentari e prodotti fitoterapici formulati per prevenire gli stati influenzali che contrassegnano la stagione attuale e la prossima invernale, sostenendoci con erbe officinali e rimedi naturali in questa delicata fase.

Tra le novità di questo autunno, propone EkinFlu di Forza Vitale: un integratore naturale a base di Echinacea angustifolia, Arpagofito (Artiglio del Diavolo), Mirra, Origano, Timo e Santoreggia, formulato per stimolare le naturali difese dell’organismo.

L’Echinacea angustifolia, oltre a svolgere funzionalità cosmetiche (riepitelizzante, cicatrizzante, coadiuvante nel trattamento di smagliature, rughe e acne), è nota in campo erboristico per la sua proprietà immunomodulante e immunostimolante; essa è un espettorante, nel senso che contribuisce all’eliminazione di muchi e catarro, febbrifugo, alleviando sintomi da rinite, tosse e cefalea. L’Echinacea è stata diffusamente studiata per il meccanismo in cui agisce il suo fitocomplesso, ovvero l’insieme dei principi attivi “in toto”, essendo la pianta una unità terapeutica nella quale i singoli principi attivi agiscono in sinergia, formando dei fitocomplessi caratteristici.

L’Arpagofito, o Artiglio del Diavolo, è una pianta originaria del Sud Africa; è un ottimo antibiotico e antinfiammatorio naturale, ottimo in caso di dolori articolari, reumatici e di artrite, esplica  attività  diuretiche, coleretiche, depurative, in più calma anche gli spasmi intestinali.

L’Origano è una pianta aromatica erbacea o sub-arbustiva, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae e nel linguaggio floreale si distingue per essere atta a garantire sollievi, longevità e salute.

Il Timo, della famiglia delle Labiate, è un revulsivo, antisettico, deodorante, stimolante, tonico, dermopurificante, antiforfora.

La Mirra è una gomma-resina estratta dall’albero della Commiphora, appartenente alla famiglia delle Burseraceae, nota in campo erboristico perché da essa si ricava un olio  essenziale terapeutico del tratto digerente ed intestinale.

La Santoreggia, della famiglia delle Labiate, è anche essa terapeutica, digestiva e antisettica.

Salutebio propone per i malesseri legati alla stagione fredda un integratore alimentare, il Ribes Composto di Forza Vitale, utile in caso di congestione nasale e per il drenaggio delle alte vie respiratorie.

Il Ribes nero, pianta della famiglia delle Sassifregacee, è considerato un antinfiammatorio naturale simil-cortisonico, utile contro i reumatismi, la gotta, l’ipertensione, mentre i suoi frutti, che contengono acido citrico, malico, mucillagini, zuccheri, sono lassativi e rinfrescanti. E’ stato dimostrato che il Ribes nigrum possiede delle notevoli proprietà antiflogistiche e antistaminiche naturali e ad esso ben si associa la Rosa canina, i cui frutti, i cinorrodi, rivestono un ruolo particolarmente rinomato come fonte di vitamina C. Essi offrono un contenuto di vitamina C variabile tra i 250 ed i 1250 mg per cento grammi di parte edibile, secondo il grado di maturazione, dell’esposizione e della zona di provenienza. Ciò significa che 100 grammi della loro polpa hanno un contenuto di vitamina C pari a quella presente ad un chilogrammo di limoni. Utilizzando la Rosa canina e i suoi estratti, si ha la certezza di assumere il complesso C, costituito da acido  ascorbico e bioflavonoidi che agiscono in sinergia.

L’integratore Ribes Composto contiene anche Abete bianco, da cui si estrae un glucoside, la piceina, dalle proprietà balsamiche, antisettiche, mucolitiche e fluidificanti.

Altra novità di SaluteBio è Biopropolis Estratto Glicerico di pura Propoli Biologico, per le affezioni croniche del cavo orofaringeo. Si tratta di un prodotto adatto anche ai bambini, privo di alcool, biodegradabile, ecologico, biologico e non testato su animali.

La Propoli è conosciuta in erboristeria e in fitoterapia per la sua capacità di sostenere l’organismo contro gli attacchi degli agenti esterni; è una sostanza vegetale, una resina che le api carpiscono dalle gemme, dalla corteccia e dalle piante e che una volta raccolta, elaborano addizionandovi cera, polline ed enzimi. Il colore è variabile dal giallo, rosso, marrone ed è molto aromatica.

Da un punto di vista salutistico, le virtù battericide, antimicrobiche e antibiotiche della Propoli sono da ascriversi ai bioflavonoidi in essa presenti, quali la galangina e la pinocembrina, eccellenti antinfiammatori che prevengono l’insorgenza di riniti, faringiti e laringiti.