Home Rimedi Naturali L’Alga Clorella elimina i metalli pesanti

L’Alga Clorella elimina i metalli pesanti

6846
9
CONDIVIDI
alga clorella

Forse non tutti sanno che i metalli pesanti, come il mercurio, il cadmio e il piombo, alluminio sono diffusi nell’ambiente e nel cibo che mangiamo e che il loro accumulo nell’organismo può causare problemi nervosi, malattie immunitarie e tumori.

Ecco perchè abbiamo deciso di parlarvi dell’Alga Clorella; chlorella Pyrodeinosa,  una microalga verde, unicellulare, che vive in acqua dolce. E’ un’alga ricchissima di clorofilla, ne contiene da 10 a 100 volte in più rispetto ai vegetali a foglia verde.

La molecola della clorofilla differisce dalla molecola dell’emoglobina per la presenza di un atomo di magnesio al posto dell’atomo di ferro.

Ciò fa sì che tale molecola nel nostro organismo possa svolgere efficacemente un’azione disintossicante, favorendo l’eliminazione di scorie metaboliche, inquinanti ambientali e metalli pesanti.

L’alga clorella favorisce anche l’eliminazione di tossine dannose per l’organismo e determina anche una prevenzione e una notevole riduzione dei fenomeni di infiammazioni ed allergie, dei quali soffre ormai una grossa fetta della popolazione mondiale.

Pulizia dell’intestino e risanamento della flora batterica, eliminazione di residui tossici (insetticidi, concimi chimici e metalli pesanti) dal fegato e dai tessuti, assorbiti da una membrana fibrosa (sporopolleine); depurazione ematica che costituisce la base per la formazione dell’emoglobina e garanzia di un’ importante fonte di linfa vitale.

Migliora inoltre le condizioni dei diabetici e degli asmatici, rivitalizza il sistema vascolare migliorando le vene varicose, favorisce la cicatrizzazione dei tessuti (ottima dunque anche in casi di ulcere o emorroidi), elimina gli odori del corpo,riduce il dolore da infiammazione e permette l’assorbimento di calcio.

Ma non è tutto. L’alga clorella può vantare la presenza di acidi nucleici (DNA RNA), acidi grassi essenziali insaturi, sali, proteine di facile assimilazione ed amminoacidi.

Molto ricca in ferro (consigliata nelle anemie e per regolarizzare le mestruazioni), zinco, zolfo, fosforo ed altri minerali come il magnesio ,efficace nel trattamento delle affezioni respiratorie: sinusite, rinite, influenza, mal di gola, tonsille infiammate.

L’apporto di vitamine antiossidanti quali Betacarotene (o Vitamina A), Vitamine del gruppo B (anche la B12 tanto difficile da reperire in natura) Vitamina C e Vitamina E la rende speciale per il rinforzo del sistema immunitario.

Grazie al suo effetto tonico si sono riscontrati dei miglioramenti anche nel trattamento di stati depressivi, come moderatore del sistema nervoso e contro le insonnie.

Possiamo dire dunque che quest’alga dalle innumerevoli proprietà dovrebbe essere il nostro alleato giornaliero nella lotta ai danni fisici che ci comporta l’inquinamento ambientale.In ogni caso per le assunzioni è sempre bene consultare il proprio medico di fiducia.

Agnese Tondelli

foto: microlibrarsi

9 COMMENTI

    • Quest’alga si può trovare in erboristeria o nei negozi di prodotti naturali, solitamente è in opercoli ma può essere anche in pastiglie.

  1. Da quello che ho capito quest’alga agisce come un chelante. Sarebbe bene informare, allora, i possibili utilizzatori che se hanno delle otturazioni con amalgama di mercurio l’alga può scioglierlo e metterlo in circolo. Lo stesso dicasi per gli altri metalli depositati nelle ossa o incapsulati nel tessuto connettivo (schegge o altro). In definitiva sarebbeopportuno suggerirne l’uso sotto controllo medico.

  2. Buonasera!!Vorrei sapere se assumere la clorofilla, avendo l’emoglobina alta circa 16,60…
    Attendo con ansia la risposta..grazie mille!!!

    • Salve Elsa, per la prescrizione giusta e il quantitativo da assumere nel tuo caso è bene rivolgersi ad un naturopata o ad un erboristeria di fiducia, che valuterà il tuo caso.

    • Mi hanno sempre detto che la Clorofilla non è compatibile con l’organismo umano, anche se viene utilizzata per colorare ad esempio l’olio, ma per sua natura, mi risulta nociva. Si informi presso una erboristeria seria, questo è il mio consiglio.

      • Uso Clorella da un bel pò di tempo a cicli. Ne ho tratto tanti di quei benefici che nemmeno immagina. Addirittura un mio collega di lavoro in cura oncologica con la terapia Gerson sta utilizzando la clorella per un metastasi al fegato. L’ultimo esame ha evidenziato una riduzione significativa della metastasi. Insomma io di quest’alga posso solo dire di bene.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here