Home Rimedi Naturali 5 alternative naturali al fluoro per la salute dei denti

5 alternative naturali al fluoro per la salute dei denti

1371
0
CONDIVIDI

Cinque ingredienti naturali per sostituire il fluoro e mantenere in salute il nostro cavo orale.

 

Nel corso degli anni, il fluoro è stato un ingrediente molto utilizzato per la prevenzione della carie, nonostante la sua inefficacia. La fluorizzazione dell’acqua, ad esempio, la pratica dell’aggiunta di composti del fluoro nell’acqua con lo scopo di diminuire l’incidenza della carie dentaria nella popolazione, si è rivelata in realtà un triste fallimento. Esiste inoltre una condizione chiamata fluorosi, causata proprio da un’eccessiva esposizione al fluoro e che può provocare macchie bianche sui denti, fino ad arrivare a veri e propri solchi e cavità.

Ma non è tutto. Da anni, gli scienziati effettuano delle revisioni sistematiche per individuare sostanze a cui sono riconosciute proprietà neurotossiche, durante lo sviluppo dei bambini. Nel 2006, sono stati inseriti nell’elenco 5 elementi: piombo, metilmercurio, bifenil policlorurati, arsenico e toluene. Nel marzo del 2014, un team di esperti ha effettuato un ulteriore studio di revisione, che ha portato ad aggiungere altre sei sostanze neurotossiche alla lista, tra cui proprio il fluoro.

Ecco allora che, invece di adoperare prodotti con l’aggiunta di questa sostanza, potrebbe essere una buona idea trovare dei sostituti naturali, più sicuri e magari efficaci. Vediamone insieme cinque.

Olio di Neem

L’olio di Neem è un rimedio naturale sorprendente quando si tratta di ridurre la placca sui denti. Sembra inoltre che abbia ottime proprietà anche in caso di gengiviti.

Olio di cocco

Con i suoi composti antibatterici, l’olio di cocco è una scelta migliore del triclosan come dentifricio o semplicemente come olio per effettuare l’oil pulling. Sembra che adoperarlo rallenti la proliferazione di molti batteri che causano la carie.




Olio essenziale di origano

L’olio essenziale di origano è uno di quegli ingredienti che può avere veramente tantissimi usi, promuovere la salute orale è uno di questi. È adoperato per lenire il mal di denti, ascessi e ulcere della bocca. Può essere un’ottima alternativa al fluoro per la salute del cavo orale. A causa della sua potenza, però, è necessario diluirlo sempre in un olio vettore, come l’olio d’oliva. Si può anche utilizzare come collutorio, diluito in acqua. Attenzione a non ingerirlo.

Sale marino

Il sale marino è un rimedio fantastico per uccidere i germi e i batteri che proliferano all’interno del cavo orale ed ha un potere abrasivo sufficiente per rimuovere la placca. Non va adoperato puro sui denti, ma diluito in un bicchiere d’acqua. Immergete lo spazzolino nella soluzione e strofinate sui denti.

Mirra

Adoperata soprattutto per combattere l’alito cattivo, la mirra ed è un ingrediente comune in alcuni dentifrici senza fluoro. I composti presenti al suo interno uccidono i batteri che causano alitosi. Può anche contribuire a rafforzare le gengive.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here