Home Orto e Giardino 13 semi a costo zero per il nostro orto disponibili nella nostra...

13 semi a costo zero per il nostro orto disponibili nella nostra casa

5048
2
CONDIVIDI

Piantare e coltivare nel nostro orto a costo zero e possibile, possiamo sfruttare quello che abbiamo nel nostro frigo e nella nostra dispensa per seminare gratuitamente. Alcuni “semi” utili che possono essere utilizzati per arricchire il nostro orto sono:

  1. Aglio è facilissimo piantare l’aglio, basta dividere i vari spicchi e scegliere quelli più grossi. Piantateli su un terreno per arricchito e drenato. Piantateli con la punta all’insù.
  2. Cipolla possiamo utilizzare due soluzioni, piantare il germoglio centrale della cipolla oppure la parte del fondo che solitamente viene scartata, basta lasciarla essiccare all’aria 4/5 giorni e poi riporla, con la parte del fondo rivolta verso la terra o su un vaso o direttamente in orto.
  3. Limoni per piantare la pianta del limone possiamo raccogliere dei semi, alcuni limoni ne sono ricchi. Procediamo eliminando la pellicola che li riveste, in tal modo la germinazione sarà più veloce. Può essere che alcuni siano vuoti e non arrivino a germogliare, ecco che è sufficiente lasciarli in ammollo per 24 ore. Quelli che galleggeranno sono da buttare mentre gli altri sono ottimi. Prendete il seme e mettetelo in una bustina trasparente, vicino ad una finestra al sole,  sigillate e aspettate che ne fuoriesca il germoglio. Potete in seguito poi procedere a piantarlo direttamente nel vostro vaso. E’ possibile anche piantare direttamente il seme nel vaso e aspettare la germogliazione, ma facendo nel sacchettino seguirete se l’esperimento va a buon fine.
  4. Pomodori quando mangiamo i pomodori possiamo raccogliere un pò di semini, li dobbiamo raccogliere da quelli belli maturi. Mettiamoli in passino e laviamoli bene e facciamoli asciugare un pò al sole. Possiamo decidere di piantarli subito (dipende dalla stagione )oppure etichettare.
  5. Melanzane per questo tipo di ortaggio il seme è più delicato da far germogliare, se ci capita di avere una melanzana matura, eliminiamo, mentre la prepariamo per delle ricette, alcuni semi che saranno più maturi, avranno una colorazione più marroncino, e lasciamoli asciugare all’aria. A questo punto come per il pomodoro possiamo decidere se piantarli subito oppure conservarli in un sacchettino di carta. ricordiamoci di etichettare sempre tutte le sementi per non mescolarle.
  6. Peperoni e peperoncini per questi due ortaggi il procedimento è simile al pomodoro, l’importante è che siano prodotti freschi e ben maturi. Priviamoli dei semi che metteremo ad asciugare al sole. Una volta pronti possiamo procedere a piantarli direttamente o a conservarli per la prossima semina.
  7. Semi di papavero partendo dalla spezia che utilizziamo nella nostra cucina, possiamo ottenere delle bellissime bordure per il nostro orto o giardino, basta procedere alla semina direttamente nel terreno o nel vaso. Non vanno eccessivamente interrati, ma in ogni caso esposti in un luogo ben soleggiato
  8. Zucchine per la semina delle zucchine possiamo procedere solo con le zucchine che già coltiviamo in orto e lasciare una pianta proprio per questo scopo. Una zuchina verrà lasciata a maturare e ad ingrandirsi finchè il gambo è secco. A questo punto raccogliete la zucchina e tagliandola a metà recuperate i semi che verranno messi all’aria ad asciugare e conservati in un sacchetto di carta per la prossima semina.
    Melone quando mangiamo il melone possiamo conservare i semi. Basta lavarli bene, lasciarli asciugare all’aria e conservarli poi in un sacchettino di carta. Possono essere pronti direttamente per la semina del prossimo anno, verso aprile.
  9. Angurie per questo frutto il procedimento può essere lo stesso del melone.
  10. Fagioli e piselli se in casa abbiamo dei legumi secchi di queste tipologie possiamo piantarli direttamente senza aver necessità di ulteriori trattamenti. Procediamo a piantarli direttamente nel terreno un pò distanziati fra loro a una profondità di 2/3 cm.
  11. Sesamo per questa spezia possiamo procedere come abbiamo fatto per i semi di papavero, è una pianta che resiste alle grandi calure e alla siccità
  12. Cumino nero è una spezia veramente ottima e viene estratta da un fiore. Possiamo piantare i semini neri direttamente nella terra, nel periodo di marzo/aprile e avremmo una fioritura per tutta l’estate, con la possibilità di recuperare il seme direttamente dai fiori della nigella sativa. Attenzione non confondete i fiori della nigella sativa con la nigella damascena non commestibile ma coltivata a scopo ornamentale. Una volta sfioriti, i fiori generano dei baccelli di semi dalla particolare forma aliena.
    Dopo meno di quattro mesi dalla semina la pianta arriva alla fine del suo ciclo vitale, i baccelli diventano color sabbia e tutta la pianta muore.
    Raccogliere i semi di nigella è molto semplice, è sufficiente schiacciare i bacelli perché i semi fuoriescano, quasi del tutto liberi da elementi di scarto.
  13. Fragole può capitare che fra le fragole che abbiamo acquistato o raccolto ce ne sia qualcuna di più matura e non sia più buona da mangiare, ecco che la possiamo utilizzare per raccogliere i semini, piccolissimi, ed essiccarli, alcuni consigliano anche di piantare direttamente la fragola matura, ma corriamo il rischio di avere piantine tutte troppo vicine.

 

2 COMMENTI

  1. Buongiorno,io in casa sono riuscita a coltivare le patate in vaso l’anno scorso,
    quest’anno sto provando con la cipolla,l’aglio e la zucca,
    l’aglio e la zucca sono germogliate,
    la cipolla non ne vuole proprio sapere 🙁
    c’e’ anche da dire che l’unico punto di luce/sole lo prendono un po’ la mattina sulla finestra,poi rientrano in casa,non ho ne balcone ne terrazzo 🙁
    Meglio di niente ^_^

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here