fragoline di bosco benefici

Fragoline di bosco: i benefici e la bontà dei frutti rossi

Le fragoline di bosco appartengono alla categoria dei frutti di bosco ed hanno inoltre una correlazione con le classiche fragole. Diffuse in tutte le aree boschive e sotto-boschive, con una fruttificazione che va dal mese di aprile fino all’inizio dell’estate, la loro coltivazione è piuttosto semplice. La pianta erbacea perenne che dà origine al frutto, alta non oltre i 20/25, ama il terreno umido e profondo, una posizione ombreggiata e basse temperature. In Italia esiste una grande varietà di fragoline di bosco. Tra le più famose:

  • Regina delle Valli, coltivata in particolar modo nelle regioni settentrionali;
  • Alpine, coltivata nelle regioni settentrionali;
  • Petina, di provenienza campana;
  • Ribera, originaria della Sicilia.

Proprietà

Oltre al loro gusto intenso, dolce e fresco le fragoline di bosco hanno una moltitudine di proprietà benefiche. Gli usi in campo medico delle fragoline risale a migliaia di anni fa, quando venivano usate per controllare gli sbalzi della pressione arteriosa derivanti dai cambi di stagione, stress e ipertensione.

Potenti alleate nell’alimentazione ipocalorica e diabetica per il loro basso indice glicemico, sono inoltre ricche di sali minerali tra cui iodio, ferro, zinco, rame, calcio, potassio, fosforo e magnesio. Quest’ultimo, in particolare, svolge una forte azione drenante utile soprattutto a chi soffre di ritenzione idrica o di ipertensione. Tra le vitamine presenti la Vitamina A, E ma soprattutto la Vitamina C, valido antiossidante naturale in lotta contro l’invecchiamento cellulare. Ricchi di fibre ma in particolar modo di acido ellagico, sostanze dalle proprietà antitumorali. Infine, hanno pochissime calorie: solo 27 per ogni 100 grammi.

Le foglie ed il rizoma godono invece di proprietà aperitive e depurative, utili ad artritici, reumatici, a chi soffre di sciatica o calcoli.
Le foglie inoltre sono antidiarroiche, antiemorragiche e cicatrizzanti e possono essere utilizzate sottoforma si infuso o come impacco medicinale.

Fragoline di bosco velenose – differenze con buone

Non è tutto oro quel che luccica. Esiste infatti una varietà di fragoline di bosco, denominata “fragola matta” e del tutto simile alle fragoline, che non è commestibile. In realtà non sono del tutto tossiche o velenose, ma possono dare origine e dissenterie di varie intensità se mangiate in quantità elevate. Attenzione quindi quando camminando tra i boschi decidete di raccogliere un po’ di frutta.

Seppur minime le differenze tra le due specie, quella non commestibile risulta essere leggermente più grande delle fragoline, più rossa e con delle piccole protuberanze al posto dei classici semini gialli. Un altro elemento a cui bisogna far caso è il fiore della pianta. La fragolina matta presenta un fiore giallo mentre le classiche fragoline di bosco bianco.

Fragoline di bosco in vaso

Il bello delle fragoline di bosco è che possono essere coltivate facilmente anche a casa propria. Occorrerà mettere in un vaso un mix di terriccio e torba, bagnare la terra e seminare le fragoline facendo attenzione a non interrarle troppo. È importante non esporre il vaso alla luce diretta del sole poiché la temperatura ideale per le fragoline di bosco è di 18°C. Nei periodi estivi è consigliato monitorare sempre l’umidità del terreno, senza però esagerare con l’acqua.

Ricette

Con le fragoline di bosco c’è da sbizzarrirsi. Ottime affogate nello yogurt bianco o greco per una colazione sana, completa e bilanciata. Perfette per decorare torte, specialmente di crema, e crostate. Un altro modo per non sprecare nemmeno una fragolina è cimentarsi nella realizzazione di un’ottima marmellata. Le fragoline hanno infatti una conservazione molto breve e per non sprecarne nemmeno una, la confettura potrebbe essere un’ottima soluzione. Infine, per chiudere in bellezza come tutti i pasti che si rispettano, si può optare per il classico fragolino.

Crostata con fragoline di bosco

Torta con fragoline di bosco

Marmellata di fragoline di bosco – video

Liquore alle fragoline di bosco

Ingredienti

Semplice e veloce, per realizzare il liquore di fragoline di bosco serviranno:

  • 500 ml di alcol a 95°
  • 600 gr di zucchero
  • 1l di acqua naturale
  • 2 boccette di essenza per liquori alla fragola
  • 500 g di fragoline di bosco

Procedimento

Dopo aver riposto le fragoline sul fondo di un contenitore, coprirle con l’alcol. Chiudere il contenitore e farlo riposare alla luce per 48 ore agitando di tanto in tanto il contenuto.

Allo scadere delle 48 ore mettere lo zucchero e l’acqua in una pentola e far sciogliere completamento lo zucchero portando il tutto ad ebollizione. Una volta raffreddato, sciogliere all’interno della pentola le bottiglie di essenza e aggiungere l’alcol con le fragole. Dopo aver macerato e mescolato il tutto si può procedere all’imbottigliamento ed in seguito alla conservazione in frigo. L’unica pecca? Dover aspettare 7 giorni prima di poterlo assaporare. Provare per credere!

LEGGI ANCHE:

Curare la gastrite con more e lamponi

Fragole: i falsi frutti più famosi che fanno bene alla salute

Come coltivare i frutti di bosco in vaso

LA MEMORIA DEI FRUTTI DI BOSCO


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto