Home Rischi per la salute Scarlattina: ecco come riconoscerla e curarla

Scarlattina: ecco come riconoscerla e curarla

4557
0
CONDIVIDI

 

La scarlattina è una malattia che colpisce i bambini tra i 3 e i 10 anni. Nasce da un batterio e si riconosce dai primi sintomi che compaiono sulla lingua. Ecco quali sono i pericoli e le cure.

È una malattia tipica dell’infanzia, si chiama scarlattina ed è causata da un batterio, lo Streptococco Betaemolitico di gruppo A. La fascia d’età più colpita è quella che va tra i 3 e i 10 anni. Vediamo insieme come riconoscere la malattia, quali sono i sintomi e come curarla.

Scarlattina: si trasmette per via aerea

Il batterio responsabile della scarlattina si trasmette per via aerea: basta respirare le goccioline che una persona che ne è affetta emette tossendo, starnutendo o parlando. I sintomi compaiono quasi subito, tre giorni circa dopo l’incubazione. Il bambino presenta febbre alta (fino a 39,5 °C), ingrossamento delle tonsille e mal di testa. Si riconosce subito attraverso la lingua che prima si ricopre di una patina bianca per poi diventare di un colore rosso vivo. Mentre l’esantema tipico della scarlattina si manifesta dopo 12-48 ore, colpendo ascelle, collo, inguine, per poi espandersi sul viso e sul resto del corpo. Il decorso della malattia si svolge in 12-14 giorni.




 

Scarlattina: non c’è vaccinazione

 Non esiste un vaccino contro la scarlattina. Una volta contagiati la scarlattina viene curata con gli antibiotici. La cura, in genere dura una decina di giorni. Se la febbre supera i 39 °C, il pediatra può prescrivere un antifebbrile per abbassare la temperatura. Esistono poi rimedi naturali per alleviare i sintomi della malattia. Ecco una lista di piante ed erbe efficaci nella cura della scarlattina.

Echinacea purpurea: utilizzata per aumentare le difese del sistema immunitario va assunto dopo una cottura a fuoco lento di 15 minuti in una tazza contenente acqua e cucchiaini di radice della pianta in polvere.

Propoli: anche la sostanza raccolta e lavorata dalle api, è utile nella cura alla scarlattina, viene usata infatti come antibatterico e contro il mal di gola.

Astragalus membranaceus: conosciuto come Astragalo, stimola il sistema immunitario e può essere usato anche a scopi preventivi.

Radice Bardana: se bollita diventa un ottimo rimedio contro la scarlattina, ma anche contro morbillo e varicella.

Leggi anche: Gli alimenti migliori per aumentare le difese immunitarie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here