Home Alimentazione e Salute Il cocktail green che aiuta a combattere il cancro al seno

Il cocktail green che aiuta a combattere il cancro al seno

362
0
CONDIVIDI

Spezie, frutta e verdura in un cocktail verde per combattere il cancro al seno. È questo ciò che hanno sperimentato i ricercatori della Louisiana State University, dimostrando come il mix di questi composti naturali sia capace di contrastare le cellule tumorali.

La medicina alternativa da sempre cerca delle soluzioni naturali per superare i limiti che la resistenza ai farmaci e gli effetti collaterali delle cure tradizionali portano ai soggetti affetti da cancro.

Lo studio effettuato dai ricercatori della Louisiana University si inserisce proprio in quest’ottica: comprendere come prodotti naturali di uso quotidiano e di facile reperibilità riescano a contrastare le cellule tumorali, in particolar modo quelle del cancro al seno, limitando o eliminando del tutto gli effetti collaterali.

Madhwa HG Raj, professore in Ostetricia e Ginecologia presso LSU Health Sciences Center di New Orleans, spiega: “Una delle cause principali sia della ricorrenza di cancro al seno, sia della mortalità, è un piccolo gruppo di cellule staminali del cancro in grado di sfuggire alle terapie. Queste cellule – spesso multi-farmaco-resistenti – hanno la capacità di generare nuovi tumori, per cui è di fondamentale importanza sviluppare nuovi approcci per il trattamento o la prevenzione del tumore al seno che siano più efficaci e sicuri”.

Il team di ricerca ha così esaminato una decina di composti chimici naturali presenti in spezie, verdure e frutta facilmente reperibili. Nello specifico, tra gli altri, sono stati presi in considerazione:

  • l’effetto anticancro della curcumina, estratta dalla radice di curcuma, capace di inibire la crescita tumorale e le metastasi. Secondo i ricercatori, la curcumina e i suoi derivati inibiscono la proliferazione del tumore della mammella e inducono apoptosi;
  • gli isoflavoni, estratti dai semi di soia, che avrebbero un effetto protettivo contro il cancro localizzato della prostata e del polmone;
  • gli estratti delle piante crocifere, che, in base a vari studi scientifici, sembra svolgano un ruolo importante per inibire la carcinogenesi, proteggendo le cellule dallo stress ossidativo;
  • il resveratrolo contenuto nell’uva che inibisce la proliferazione delle cellule tumorali innescando l’arresto del ciclo cellulare attraverso proteine ​​regolatrici come la ciclina E e ciclina D1;
  • la quercetina contenuta nella verdura, nella frutta e nel tè.

Durante la ricerca è stato valutato sia l’effetto su soggetti affetti da cancro al seno, sia sulle cellule di controllo.

Le evidenze dei risultati hanno permesso agli scienziati di comprendere come le sostanze, prese singolarmente, fossero inefficaci, combinate invece in una sorta di cocktail riducevano le cellule tumorali in modo molto significativo: oltre l’80%.

Non solo: la soluzione proposta sarebbe capace anche di inibire la migrazione e l’invasione da parte delle cellule cancerogene, arrestandone il ciclo. Nelle cellule campione, invece, si è potuto notare addirittura l’avvio di un processo che ha portato alla morte del 100% delle cellule cancerogene.

Le analisi effettuate e le osservazioni scaturite non hanno rivelato effetti secondari nocivi sulle cellule di controllo, mentre ulteriori analisi hanno permesso di identificare diversi geni chiave che potrebbero servire da marcatori per seguire il progresso della terapia.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Journal of Cancer è disponibile a questo link: http://www.jcancer.org/v04p0703.htm

Fonte

Fonte

(Foto: Mike65444)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here