Home Alimentazione Biologica Usi e proprietà dell’olio di borragine

Usi e proprietà dell’olio di borragine

998
0
CONDIVIDI

Abbiamo già parlato della borragine quando abbiamo descritto alcune piante spontanee, in genere considerate delle erbacce e invece commestibili e ricche di proprietà.

Abbiamo visto come creare un pesto di noci e borragine e come usare questa pianta per creare gustose insalate e ripieni.

Ciò che forse è più conosciuto però della borragine è l’olio che si estrae dalla spremitura a freddo dei suoi semi. Questo particolare olio vegetale è adoperato sia per usi esterni che interni, grazie alle sue straordinarie proprietà.

Si può parlare di olio di borragine come di un ottimo antirughe naturale: i suoi principi attivi combattono l’azione dei radicali liberi, svolge un’azione antiossidante dei tessuti della pelle e combatte le smagliature. Ma non solo, è infatti utilizzato anche per riequilibrare il sistema ormonale femminile e combatte le infiammazioni cutanee.

Per uso interno, rappresenta la fonte più importante di acido gamma-linolenico (GLA), un acido grasso semiessenziale appartenente alla famiglia degli omega-6. Questo acido grasso è molto importante per l’organismo, perché favorisce la produzione delle prostaglandine della serie 1, dotate di attività antiaggregante piastrinica, cardioprotettiva, vasodilatatrice ed antinfiammatoria.

Per uso cosmetico le sue applicazioni sono veramente varie.

Può essere utilizzato per il contorno occhi, come rimedio naturale per lenire borse e occhiaie. Basta applicarne una piccolissima quantità la sera, prima di andare a dormire e facendo attenzione a non andare troppo vicino all’occhio. Solo qualche goccia da far assorbire con un accurato massaggio circolare.

Come antirughe naturale. Lo abbiamo accennato prima, è uno dei rimedi più efficaci. Grazie alla sua composizione di grassi polinsaturi, contrasta l’azione dei radicali liberi, distendendo la pelle. Il suo uso vale sia come azione preventiva che riparatrice. Anche in questo caso, va applicato puro sulla pelle leggermente umida, con un massaggio circolare. A piacere, può essere usato anche diluito con un po’ di olio di jojoba. Un buon modo per contrastare i segni che lo stress, l’inquinamento atmosferico e il tempo lasciano sulla nostra pelle.

Contro le macchie della pelle e dermatiti seborroiche. L’olio di borragine vanta anche delle proprietà che lo rendono un buon rimedio contro le infiammazioni e alcune patologie della pelle. Questo particolare olio vegetale, infatti, ha la capacità di normalizzare la produzione di sebo, riequilibrando anche la circolazione capillare. Questo aiuta a ridurre le infiammazioni cutanee che possono portare alla formazione di acne e dermatiti. Va utilizzato sia in fase preventiva che curativa. Agisce sia come forma di protezione interna che esterna, perché interviene sulla produzione eccessiva di sebo che dipende in elevata percentuale da squilibri ormonali.

Infine, per uso esterno, l’olio di borragine può essere utilizzato anche come nutriente per i capelli: sottoforma di impacchi nutrienti, è ricco di vitamine, minerali e acido gamma linoleico. Si abbina bene all’olio di mandorle dolci.

Per quanto riguarda i benefici di un consumo per via orale dell’olio di borragine, abbiamo già detto che svolge azione antinfiammatoria e di cura per le patologie cardiovascolari e ormonali. Dobbiamo però anche dire che l’uso per via orale di questo tipo di olio deve essere sempre controllato da un esperto, in quanto, se associato con una dieta non opportuna, già ricca di olio di semi o di grassi omega 3 e 6, può creare effetti diametralmente opposti.

Fonte

Fonte

Fonte

(Foto: OliBac)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here