Home Alimentazione Biologica Sindrome delle gambe senza riposo: cause, sintomi e rimedi naturali

Sindrome delle gambe senza riposo: cause, sintomi e rimedi naturali

10753
7
CONDIVIDI

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo che si presenta come un incontrollabile bisogno di muovere le gambe, soprattutto quando sono a riposo, di notte. È una sensazione molto fastidiosa, accompagnata da smanie, prurito, formicolio e dolore.

In genere, è un disturbo che colpisce le gambe, ma non è detto che non possa colpire anche le braccia. Chi ne è affetto, a causa dei forti fastidi, vede compromessa la qualità del sonno.

Sintomi

Non c’è un test specifico che rilevi la presenza del disturbo, tuttavia, ci sono una serie di criteri diagnostici osservabili, che accomunano tutti coloro che sono affetti dalla Sindrome delle Gambe senza Riposo:

  • necessità di muovere gli arti inferiori, per trovare sollievo da parestesie e formicolii;
  • miglioramento dei sintomi a seguito del movimento delle gambe;
  • peggioramento dei sintomi in situazioni di riposo;
  • i sintomi seguono i ritmi circadiani: peggiorano durante la notte e si attenuano durante il giorno.

Cause

Le cause che portano a questo disturbo possono essere le più diverse. Una su tutte, la carenza di componenti essenziali per il nostro organismo, come ad esempio il ferro.

In generale, si pensa che le cause della malattia siano legate a un’alterazione del neurotrasmettitore dopamina. Recentemente, si è pensato anche al coinvolgimento di un altro ormone, la tireotropina. Quindi la Sindrome delle gambe senza riposo sarebbe dovuta a uno squilibrio tra i due ormoni in questione.

gambe senza riposo

In ogni caso, sembra che esistano due forme diverse di malattia: primaria, idiopatica, cioè priva di cause e che peggiora con l’invecchiamento; secondaria, dovuta a determinate condizioni o patologie, come ad esempio una gravidanza, un’insufficienza renale, il diabete, il Parkinson, la sclerosi multipla o altre malattie autoimmuni.

Durante la gravidanza, la sindrome delle gambe senza riposo può colpire una percentuale di donne compresa tra il 25 e il 40%.

Anche l’assunzione di alcuni farmaci può incidere sull’insorgenza di questa sindrome. In particolare, sembra che la malattia sia collegata alla somministrazione di questi principi attivi:

  • anticompulsivi;
  • antidepressivi;
  • antistaminici;
  • beta bloccanti;
  • sedativi.

Rimedi

Contro la sindrome da gambe senza riposo non esiste una terapia completamente risolutiva. Si sa, però, che trovare la causa scatenante è un fattore indispensabile per alleviare il disturbo e migliorare la qualità di vita.

Molti pazienti anemici, ad esempio, trovano sollievo dalla supplementazione di ferro nella propria dieta. Proprio perché la carenza di ferro sembra essere una delle cause scatenanti il disturbo.

Le donne in gravidanza, invece, dovrebbero assumere dosi più consistenti di vitamina B12 e di acido folico.

In ogni caso, può essere utile far ricorso ad alcuni rimedi naturali, almeno per alleviare i sintomi.

  • Massaggi, stretching, meditazione e yoga possono svolgere un contributo essenziale per il rilassamento dei muscoli.
  • A tal proposito, potrebbero aiutare anche delle tisane rilassanti, da assumere prima di andare a dormire, come ad esempio la tisana di melissa, di passiflora e camomilla, che anno proprietà sedative.
  • Inoltre, è importante curare l’igiene del sonno, quindi dormire in un ambiente confortevole, fresco e fare in modo di seguire orari precisi per andare a dormire.
  • Evitate assolutamente bevande contenenti caffeina, cene pesanti ricche di grassi, fumo e alcol.
  • Prima di andare a letto, fate un bagno rilassante, praticate il massaggio degli arti e il rilassamento muscolare: respirate profondamente per qualche minuto, tendete i muscoli dei piedi per alcuni secondi. Poi, rilassatevi. Fate la stessa cosa, in progressione dal basso verso l’alto, con tutti gli altri muscoli del corpo.

(Foto in evidenza: i.huffpost; foto interna: 1.bp.blogspot)

7 COMMENTI

  1. salve, vorrei mettervi a conoscenza della mia esperienza con la Sindrome da gambe senza riposo. ho 52 anni ed e’ un disturbo che mi perseguita da alcuni anni , e nelle due ultime due estati era diventato insopportabile. Se prendevo farmaci come Stilnox o Rivotril il disturbo non spariva ma anzi a volte peggiorava. in giugno di quest’anno un neurologo mi ha prescritto del Mirapexin (pramipexolo). da prendere tutte le sere una pastiglia da 0.18mg. FIN DALLA PRIMA NOTTE IL DISTURBO E’ SCOMPARSO COMPLETAMENTE!
    Non mi sembrava vero ho ripreso a dormire! Ho continuato a prenderlo tutte le sere fino a ottobre, poi ho dimezzato la dose, mezza pastiglia tutte le sere, ora a volte non la prendo proprio. Anche perche’ col freddo il disturbo mi cala parecchio.
    quando tornera’ il caldo … vedremo

  2. Io sto letteralmente impazzendo non riesco piua dormire la sola idea che arrivi sera e quindi lora di andare a letto mi mette annsia e come mi disyendo infatti comincia lincubo e ultimamente mi prende anxhe le braccia…sono disperata

    • Buongiorno Barbara,
      personalemnte di questa problematica me ne ha parlato la prima volta nel 2014 un conoscente di 84 anni il quale diceva di dormire si e no una o massimo due ore per notte, e per questo si era dato al computer rimanendo tutta la notte alzato a eleborare alcuni argomenti di suo interesse.
      Ad ogni modo essendo io un consulente del sistema di fototerapia medica Bioptron ho potuto fare questa esperienza su di lui, forse era l’unica cosa che non aveva ancora conosciuto.

      Incuriosito da questo sistema ha voluto farsi alcune applicazioni, precisamente se n’è fatte tre, e sentitolo alcuni giorni dopo pare che abbia trovato sollievo riuscendo a dormire fino a 5 ore.

      Cosa dire, posso solo consigliarti di provare, tanto la luce Bioptron non ha alcuna controindicazione anzi, è come avere sempre a disposizione giorno e notte un piccolo sole in casa con la possibilità di usarlo quando si vuole su qualsiasi problema dato che replica le proprietà dei raggi del sole, solo che da qui non escono raggi UV e neanche calore.

      Va fatto sotto i piedi 10 minuti per piede 2 volte al giorno e 6 minuti sulla nuca, alla distanza di 10 cm., è un sistema completamente naturale e per tanto non agisce come la chimica di un farmaco e tutti i suoi effetti collaterali, per tanto la costanza nel tempo daranno i giusti risultati sperati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here