Home Alimentazione Biologica La vitamina D

La vitamina D

989
0
CONDIVIDI

Un recente studio pubblicato sulla rivista Pediatrics, illustra chiaramente quanto sia fondamentale la vitamina D, infatti molti dei bambini più critici ne presentavano gravi carenze. Questo è un dato allarmante in quanto sempre più bambini hanno non sufficienti esposizioni alla luce del sole.

E’ fondamentale passare più tempo all’aperto, all’esposizione del sole quindi. Per il loro studio, il dottor Kate Madden, MD, ed i suoi colleghi della Medical University of South Carolina (MUSC) a Charleston hanno valutato 511 bambini, i quali presentavano condizioni critiche. A ciascuno dei bambini è stato fatto un esame del sangue, che è stato valutato per concentrazioni di 25-idrossi-vitamina D (25 (OH) D), un marcatore che è considerato l’indicatore più accurato dei livelli di vitamina D.

Dopo gli esami hanno valutato come un bambino più era malato e più presentava carenze di vitamina D.

La vitamina D è essenziale per la salute delle ossa e per la funzione cardiovascolare e immunitario. Negli adulti in condizioni critiche, la carenza di vitamina D è comune e associata a sepsi e con una maggiore gravità della malattia critica.

Ciò che questi risultati rivelano in ultima analisi, naturalmente, è che i bambini hanno bisogno di luce solare al fine di costruire l’immunità e rimanere in buona salute. 

Appena 10 minuti di esposizione, si pensa siano sufficienti a prevenirne la carenza. Il termine vitamina D si riferisce a differenti forme di questa vitamina e due di esse sono importanti nell’uomo: ergocalciferolo (vitamina D2) e colecalciferolo(vitamina D3). La vitamina D2 è sintetizzata dalle piante, la vitamina D3 è sintetizzata dall’ uomo nella pelle, quando è esposta ai raggi ultravioletti B della luce solare.

La carenza di vitamina D compromette la mineralizzazione ossea, causando malattie come ilrachitismo nei bambini e l’osteomalacia negli adulti, e favorendo l’insorgenza dell’osteoporosi.