Home Rimedi Naturali Decluttering: elimini il superfluo e vivi meglio

Decluttering: elimini il superfluo e vivi meglio

502
0
CONDIVIDI

Cosa significa decluttering e come ci si libera di tutte le cose superflue che affollano le nostre case e la nostra mente.

 Decluttering è un termine inglese che indica l’uso di liberarsi delle cose inutili che riempiono le nostre case e le nostre vite. In questo senso, si associa al termine “space clearing”, un modo per liberarsi del superfluo e vivere meglio, senza oggetti che ci leghino ai ricordi spiacevoli del passato.

I vantaggi di fare decluttering sono vari, tra cui la disponibilità di un maggiore spazio nelle nostre case, ma anche nella nostra vita. Non significa infatti solo vivere con meno cianfrusaglie, ma anche vivere con meno pensieri, riuscendo a gestire meglio il tempo e la qualità delle nostre esistenze. Questo significherà semplificarci la vita, imparando a vivere i nostri spazi con maggiore serenità ed equilibrio.

Ma vediamo insieme da dove iniziare per un decluttering perfetto.

Da dove iniziare

Innanzitutto è necessario creare una sorta di piano di lavoro, in modo tale da occuparci di una stanza alla volta, sfruttando al meglio il tempo che abbiamo a disposizione. Basta anche mezz’ora al giorno.

Scelta la stanza, procedete poco alla volta a liberare prima i cassetti, poi la libreria e le altre parti.

Selezionate bene il materiale: le cose che non è possibile o non volete recuperare, le darete via, magari a chi ne ha più bisogno o a un mercatino dell’usato. In questa fase è assolutamente necessario evitare di accumulare. Non conservate con l’idea di liberarvi più tardi delle cose che non vi servono: fatelo adesso.

Un passaggio fondamentale, prima di iniziare a liberarvi delle cose in eccesso, è recuperare degli scatoloni di cartone che vi aiuteranno a suddividere gli oggetti. Potete crearne quattro: oggetti in vendita, da regalare, da differenziare e da recuperare, magari con qualche idea creativa.

Appena avrete terminato la vostra opera di pulizia, per evitare che il caos e il superfluo tornino a regnare all’interno delle vostre case, imponetevi di evitare l’accumulo. Acquistate solo le cose necessarie e imparate bene a organizzarvi.




Se ci sono ragazzi in casa, il decluttering potrebbe apparire come qualcosa di difficile da attuare, soprattutto nelle stanze dei più piccoli.

È importante a questo punto tenere ben presente alcuni passaggi fondamentali che potrebbero aiutarvi:

  1. Coinvolgere i vostri bambini fin dall’inizio. Lavorate con loro e non attorno a loro. Rendeteli attivi e responsabili, facendoli sentire importanti e prestando attenzione al loro punto di vista.
  2. Fate un tour della stanza prima di iniziare il decluttering. Non iniziate chiedendo i bambini di scegliere cosa tenere e cosa dare via, ma date loro la possibilità di guardarsi intorno e descrivere quello che c’è. Prestate attenzione a ciò che dicono e a come lo dicono: riuscirete a ricavare delle informazioni importanti sui loro oggetti preferiti e su cosa, invece, potrebbero fare a meno.
  3. Permettete al vostro bambino di dar via ciò che davvero non vuole.
  4. Rendete le cose come se fossero un gioco. Si sa, quando svolgono le loro attività, i bambini fanno un sacco di disordine! Coinvolgeteli nel mettere in ordine e fare pulizia, rendendo l’attività come se fosse un gioco. Potreste fare una gara a tempo con loro, con un conto alla rovescia!

 

Il decluttering può essere un processo lungo, soprattutto quando ci si deve liberare di orpelli non solo fisici, ma anche mentali. Farlo, però, potrebbe aiutarvi a essere più sereni e a semplificarvi la vita.

Se ve lo siete perso, potete leggere anche il nostro articolo su cosa eliminare da questo nuovo anno, per vivere meglio: http://ambientebio.it/8-cose-di-cui-fare-a-meno-per-vivere-meglio-il-nuovo-anno/

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here