Home Prodotti naturali 5 sostanze confermate nel trattamento di piante e prodotti provenienti da agricoltura...

5 sostanze confermate nel trattamento di piante e prodotti provenienti da agricoltura biologica

688
0
CONDIVIDI

L’AMS (Agricultural Marketing Service) del Dipartimento di agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha diffuso delle raccomandazioni in merito a cinque sostanze, inserite all’interno dell’Elenco Nazionale di Sostanze Ammesse e Proibite in agricoltura biologica.

L’USDA ha rinnovato così tre sostanze per la produzione vegetale (carbonato di sodio peroxyhydrate, silicato di potassio in acqua e acido solforoso) e due sostanze utilizzate nei prodotti biologici (gellano e gomma adragante).

I rinnovi si basano su una revisione  effettuata dal National Organic Standards Board (NOSB), un comitato cittadino consultivo nominato dal Ministro dell’Agricoltura, che ha il compito di riesaminare l’elenco nazionale ogni 5 anni.

Il NOSB ha indetto due incontri pubblici nel 2014, durante i quali i membri hanno accolto diversi pareri sui prodotti in revisione.


Le sostanze rinnovate da usare in agricoltura biologica includono:

  • il carbonato di sodio peroxyhydrate, che deriva dal perossido di idrogeno e dal carbonato di sodio. È usato come alghicida per la pulizia dei sistemi di irrigazione.
  • il silicato di potassio acquoso è un biopesticida usato per insetti, acari e il controllo delle malattie delle piante.
  • l’acido solforoso, derivato dallo zolfo e adoperato per migliorare la qualità dell’acqua, riducendo il pH nell’acqua di irrigazione.

Le sostanze confermate per i prodotti biologici sono:

  • gellano, una gomma polisaccaride prodotta dalla fermentazione del microrganismo Sphingomonas elodea. È usata come addensante e gelificante nei prodotti alimentari.
  • gomma adragante, è una gomma derivata ​​dalla specie Astragulus e usata come agente addensante nelle confezioni.

I rinnovi alla Lista Nazionale, effettuati grazie al confronto con agricoltori, aziende e gruppi di consumatori, consentiranno alle aziende biologiche e alle imprese di utilizzare tali sostanze nella produzione e nel trattamento biologico.

Il NOSB ha inoltre esaminato e raccomandato la rimozione di due sostanze nel corso dei due incontri pubblici del 2014.

(Foto: geneticliteracyproject)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here