Home Alimentazione Biologica 5 rimedi naturali per placare i fastidi causati dall’eritema da stress

5 rimedi naturali per placare i fastidi causati dall’eritema da stress

3421
0
CONDIVIDI

Quando una persona è sottoposta a un lungo periodo di stress, il suo sistema immunitario ne risente, lo abbiamo visto, e non è più in grado di difendere l’organismo. In alcuni casi, questo squilibrio si presenta sotto forma di eruzioni cutanee.

L’eritema da stress è un arrossamento della pelle, spesso accompagnato da fastidioso prurito, che rientra all’interno della grande famiglia delle dermatiti.

È un disturbo che colpisce indistintamente uomini e donne e crea disagi non soltanto dal punto di vista fisico, ma anche psicologico. Può interessare diverse parti del corpo, più o meno estese.

In questi casi è necessario intervenire non soltanto sulle manifestazioni cutanee, ma anche sui sintomi che le hanno prodotte.

Vediamo adesso alcuni rimedi naturali per lenire il rossore e i fastidi derivanti dall’eritema da stress.

Borragine

La prima pianta a cui possiamo far ricorso per placare l’eruzione cutanea è la borragine. La borragine è una pianta spontanea commestibile, dalla quale si estrae anche un olio dalle molteplici proprietà. L’olio di borragine, infatti, oltre a essere un antirughe naturale perché combatte l’azione dei radicali liberi, è un rimedio efficace per curare le patologie della pelle. Riduce le infiammazioni e può essere utilizzato sia come prevenzione che come rimedio curativo.

Aloe vera

Ecco un’altra pianta molto utilizzata per la cura della pelle: l’aloe vera. Viene utilizzata sulle scottature, contro la secchezza della cute, alcuni la utilizzano anche contro le psoriasi. È possibile ricavare il gel curativo direttamente dalla pianta, o adoperare creme o unguenti disponibili in erboristeria. Le sue proprietà sono cicatrizzanti, antinfiammatorie e lenitive. Utilizzarla, aiuterà a ridurre il rossore e placare l’irritazione e il prurito.

aloe vera

Camomilla

La camomilla può essere utilizzata sia per placare i fastidi causati dall’eritema a livello cutaneo che per placare lo stress. Bere una tazza di infuso caldo, facendo attenzione ad aspirarne i vapori, favorirà il rilassamento emotivo. Tamponare la parte da trattare con delle garze imbevute di camomilla consentirà, invece, di lenire il rossore e il prurito. Potete pensare di applicare sulla pelle, sempre tamponando, le bustine che avete utilizzato per preparare l’infuso.

Farina d’avena

La farina d’avena non è buona solo in cucina. Questo prodotto, infatti, possiede innumerevoli proprietà. Se adoperata per uso topico, infatti, è in grado di lenire le irritazioni cutanee. Potete fare dei bagni in farina d’avena o creare una vera e propria crema, mescolando un paio di cucchiai con un pochino di acqua. Applicate sulla parte e lasciate agire, coprendo con una garza, per almeno mezz’ora. Vi darà subito sollievo.


Miele

Il miele oltre a essere buonissimo, possiede anche innumerevoli proprietà che lo rendono adatto al nostro scopo: è un antinfiammatorio naturale, un antimicotico e un antibatterico. Potreste pensare di preparare un rimedio casalingo utilizzando miele, olio d’oliva e yogurt. Applicate sulla pelle e lasciate agire, farà diminuire il rossore.

Come abbiamo detto in precedenza, l’eritema da stress deve essere combattuto dall’esterno, è vero, ma anche dall’interno, andando alla radice del problema.

Innanzitutto dovete capire quali sono i fattori che hanno scatenato tutto questo stress in eccesso, cercando di intervenire per ridurli. Eliminate fumo, alcol, bevande contenenti caffeina e cibi grassi, quindi, affidatevi a una corretta alimentazione e tanto esercizio fisico. Inoltre, potete scegliere di usufruire dei benefici di alcune piante come camomilla, valeriana, tiglio, melissa e passiflora: vi aiuteranno a placare mente e corpo.

(Foto in evidenza: natural-homeremedies.org; foto interna: ruurmo)