Home Permacultura Profumare casa in maniera naturale e senza inquinare

Profumare casa in maniera naturale e senza inquinare

3888
0
CONDIVIDI

Chi non vorrebbe avere una casa profumata? Gli ambienti in cui viviamo sono il nostro biglietto da visita, che dice agli altri molto sulle nostre abitudini, sul nostro modo di essere. Per mantenere una casa pulita e profumata sono presenti in commercio numerosi prodotti, la maggior parte nocivi per la nostra salute e per l’ambiente.

Come fare quindi per avere una casa profumata in modo naturale e senza inquinare? Bastano innanzitutto una serie di piccoli accorgimenti, come aerare spesso i locali, pulire i pavimenti e far prendere aria agli arredi. Per un tocco più personale, invece, potete affidarvi a questi 4 rimedi naturali.

L’aiuto che viene dai fiori

I fiori, uno dei più bei miracoli della natura: profumati, colorati, terapeutici. Perché quindi non farli diventare un valido alleato per rendere più piacevoli i luoghi in cui viviamo?

Scegliamo quindi le varietà più profumate e deliziose per tenere la nostra casa profumata, avendo l’accortezza di sistemare i nostri fiori sui balconi, sui davanzali delle finestre o nei punti della casa dove possono avere luce e aria a sufficienza per sopravvivere.

Il fiore più fresco, profumato e terapeutico di tutti? Sicuramente la lavanda!

L’arte del riuso: le bucce della frutta

Ecco un altro ottimo rimedio per mantenere profumati i nostri ambienti: utilizzare le bucce della frutta. Ideali per questo scopo sono le bucce di arancia o mandarino. Si devono far essiccare, in forno (a basse temperature)o al sole, per un paio di ore almeno. Le bucce vanno poi infilate in sacchetti di garza precedentemente forati, in modo tale che l’aroma si diffonda per la casa. Le combinazioni sono tantissime: possono essere utilizzate le bucce della mela, di tutti gli agrumi che vogliamo, ma anche i noccioli delle pesche e delle albicocche.

Il Pomander

Il pomander è un altro profuma-ambienti naturale, ricavato dalle arance (ma non solo)e dai chiodi di garofano. Per realizzarlo è sufficiente scegliere il nostro agrume preferito, arancia, limone o cedro, e decorarlo, piantando dei chiodi di garofano nella buccia. Può essere appoggiato su una superficie o appeso con dei nastri colorati. Potete scegliere di aggiungere a questa combinazione anche l’aroma della cannella, inserendo nella vostra composizione una stecca.

Oli essenziali e aromaterapia

Ecco la nostra ultima soluzione: gli oli essenziali. Oltre a essere naturali, sono facilmente acquistabili in erboristeria e sono un valido aiuto per quanti credono ai benefici generati dall’aromaterapia. Ogni ambiente dovrebbe avere una profumazione particolare. Ad esempio:

  • in cucina sono perfette le fragranze agrumate come il pompelmo, l’arancio, ma anche quelle più aromatiche come il rosmarino o il basilico;
  • nel soggiorno andrebbero invece delle fragranze utili per farci rilassare, come la lavanda, la melissa, e tutti quegli oli balsamici che aiutano la respirazione;
  • in bagno, infine, sarebbero adatte le profumazioni fresche dei fiori di primavera.

Per eliminare gli odori…

Ecco invece una serie di suggerimenti per eliminare gli odori sgradevoli:

  • bicarbonato: da mettere vicino la spazzatura o da nebulizzare nell’aria, diluito con l’acqua, aiuta a eliminare gli odori più persistenti;
  • aceto: anche l’aceto è un ottimo neutralizzatore di odori sgradevoli, soprattutto se nebulizzato nel bagno o messo nel wc;
  • spezie: da usare come infuso, possono essere utilizzate da sole o combinate tra di loro. Oltre a neutralizzare gli odori, servono a dare una profumazione gradevole agli ambienti.

 

Questi sono solo alcuni dei metodi naturali che potete utilizzare per profumare le vostre case. Voi quali usate?

(Foto: Utente Flickr Nina Matthews)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here