Home Orto e Giardino Garden Therapy: quando stress e tristezza si combattono in giardino

Garden Therapy: quando stress e tristezza si combattono in giardino

956
0
CONDIVIDI

Garden Therapy: i benefici del curare orti o giardini, per migliorare l’autostima e i rapporti con gli altri.

Si chiama Garden Therapy e si sta diffondendo molto più velocemente di quanto possiamo pensare. È una terapia che consente al corpo e allo spirito di stare meglio, dedicandosi alla cura delle piante.

La bellezza dei fiori, delle piante, l’attività fisica richiesta per la loro cura rappresentano una sorta di panacea allo stress, all’ansia, alle delusioni, oltre a essere un modo per rimanere in forma.

Curare un giardino, un orto, un terrazzo, per curare sé stessi e per aiutare anche chi soffre di malattie particolari, come i malati di Alzheimer: è questa in sintesi la Garden Therapy.

E i sui benefici non si discute!

L’American Horticultural Therapy Association, ad esempio, ha fatto un elenco preciso dei benefici per corpo e mente che derivano dalla Garden Therapy: si va dal potenziamento dell’autostima, alla cura contro la depressione, addirittura al miglioramento della capacità logica e dell’interazione sociale.

Una pratica che coinvolge sempre più seguaci non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti e in Giappone.

Secondo una ricerca austriaca condotta dal MedUni Vienna’s Center for Public Health, e pubblicata sulla rivista Urban Forestry & Urban Greening, nella Garden Therapy potrebbe nascondersi il segreto della felicità e del benessere.




Per arrivare a questa conclusione gli studiosi hanno coinvolto 811 persone, di età compresa tra 16 e 82 anni, a cui hanno chiesto di valutare il potere ‘ristoratore’ dei loro saloni, terrazzi, balconi e giardini.

Dal sondaggio è emerso che i giardini sono percepiti come significativamente più rilassanti di altri ambienti della casa, senza particolari differenze legate al genere o all’età degli intervistati.

Renate Cervinka, psicologa della salute ed autrice principale della ricerca, spiega che il potere ‘terapeutico’ del giardino va oltre il giardinaggio o il mobilio che scegliamo. È infatti il contatto con la natura la chiave del benessere: “La nostra indagine ha rivelato che il relax aumenta in proporzione al numero di elementi naturali presenti in giardino” precisa l’esperta.

In generale, curare un orto o un giardino favorisce uno stato positivo, un atto di speranza che vi impegna la mente.

Se poi volete unire l’utile al dilettevole, potete decidere di coltivare il vostro giardino, con delle piante medicali, che saranno sempre a vostra disposizione per curare i vostri piccoli malesseri.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here