uccello ginandromorfo bicolore

Trovato un uccello ginandromorfo bicolore, maschio da una parte e femmina dall’altra

I ricercatori della Powdermill Nature Reserve a Rector, Pennsylvania, hanno individuato uno strano uccello. Dal becco grosso con petto rosa.

Ciò che colpisce dell’uccello è che ha una macchia rosa sul petto e un “foro dell’ala” rosa e piume nere sull’ala destra, rivelando le sfumature dei maschi. Ma sul lato sinistro, l’uccello canoro ha il piumaggio giallo e marrone, sfumature tipiche delle femmine.

Annie Lindsay stava catturando e legando uccelli con targhette identificative con i suoi colleghi della Powdermill Nature Reserve a Rector il 24 settembre, quando un compagno di squadra l’ha chiamata con il suo walkie-talkie per avvisarla della scoperta dell’uccello.

Lindsay, che è un manager del programma della band al Powdermill, ha capito immediatamente cosa stava guardando: una creatura metà maschio e metà femmina conosciuta come ginandromorfo.

“È stato spettacolare. L’uccello è nel suo piumaggio non riproduttivo, quindi in primavera, quando è nel suo piumaggio riproduttivo, sarà ancora più maschio e femmina “, dice Lindsay. I colori dell’uccello diventeranno ancora più vibranti e “il confine tra il lato maschile e quello femminile sarà ancora più evidente“.

Esemplari di uccelli estremamente rari

Questi uccelli sono rari. Lindsay ha visto solo un altro uccello simile, ma meno evidente, 15 anni fa, dice.

I ginandromorfi si trovano in molte specie di uccelli, insetti e crostacei come granchi e aragosteQuesto uccello è probabilmente il risultato di un evento insolito quando due spermatozoi fecondano un uovo che ha due nuclei invece di uno. 

L’uovo può quindi sviluppare cromosomi sessuali maschili da un lato e cromosomi sessuali femminili dall’altro, portando infine a un uccello con un testicolo e altre caratteristiche maschili su una metà del suo corpo e un’ovaia e altre qualità femminili dall’altra metà.

Differenza tra ermafroditi e ginandromorfi

A differenza degli ermafroditi, che hanno anche genitali di entrambi i sessi, i ginandromorfi sono completamente maschi da un lato del corpo e femmine dall’altro.

Gli scienziati non sanno se questi uccelli si comportano più come maschi o femmine o se possono riprodursi. Il biologo dell’UCLA Arthur Arnold ha studiato una zebra ginandromorfa che utilizzava il canto e il comportamento maschile per attirare le femmine.

Ma sono necessari ulteriori studi sul fatto che il comportamento relativo a un sesso sia più dominante dell’altro nei ginandromorfi. Tuttavia, questa ricerca è difficile perché le creature sono così rare.

In 64 anni di bird banding, il Powdermill Avian Research Center ha registrato meno di 10 di questi uccelli. Dopo ammirando la loro nuova scoperta nel campo, Lindsay ed i suoi colleghi hanno portato questo esemplare(  Pheucticus ludovicianus  ) al laboratorio, ha misurato la sua apertura alare, e tirato fuori quattro piume di ottenere il suo DNA per gli studi futuri. Il team in seguito ha scattato foto e video TikTok con il piccolo ospite prima di lasciarlo volare per la sua strada.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.