All’Università della Tuscia formazione ad hoc per i “green jobs”

Per cogliere le occasioni offerte dai “green jobs“, settore del mondo del lavoro in crescita e’ necessario avere un ‘curriculum verde‘ attraverso un percorso formativo ad hoc (nel settore dei green jobs è richiesta una percentuale dei soggetti laureati più che doppia rispetto ad altri tipi di occupazione) e per far fronte a questa nuova domanda di posti verdi, il Dipartimento per l’ Innovazione nei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali (Dibaf, www.dibaf.unitus.it) dell’Università degli Studi della Tuscia (Viterbo) offre cinque corsi di laurea.

Si tratta di tre corsi triennali in Biotecnologie; in Tecnologie Alimentari ed Enologiche; in Scienze Forestali e Ambientali e due corsi biennali di laurea magistrale in Sicurezza e Qualità agro-alimentare e in Scienze Forestali e Ambientali.

Forse non è così roseo, ma il futuro del lavoro e’ di sicuro verde. Se le previsioni sono corrette, i prossimi anni vedranno una crescita costante dei green jobs, le professioni legate all’ambiente e alla qualità dello sviluppo e degli alimenti. Già ora i numeri sono consistenti: il 23,9% delle imprese italiane ha investito o ha programmato di investire in tecnologie e in prodotti ‘verdi’ e il 38% delle assunzioni programmate nel 2011 ha riguardato figure professionali legate alla sostenibilità e alla qualità. Ad aiutare il settore è poi arrivato il programma straordinario per l’ occupazione del Ministero dell’ Ambiente che prevede nei prossimi due anni incentivi per l’ assunzione di 60.000 ‘under 30’ nei settori green.

Questo articolo ci è stato gentilmente segnalato da Ecoincittà

 

Daniele Scivori da Ecoincittà

Per l’originale cliccate qui

biotecnologie, curriculum verde, green economy, green jobs, lavorare nell'ambiente, lavorare nella green economy


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto