fbpx
pannelli solari fotovoltaico al 2050

Il fotovoltaico domestico potrebbe alimentare metà del mondo entro il 2050

Un team di scienziati internazionali ha scoperto che il fotovoltaico domestico potrebbe alimentare fino alla metà del mondo entro il 2050. Lo studio segna la prima valutazione globale completa della potenziale produzione di energia dalla tecnologia solare fotovoltaica sui tetti (RTSPV).

I ricercatori del MaREI, il Centro di ricerca SFI per l’energia, il clima e il mare presso l’University College Cork (UCC), hanno collaborato allo studio. Hanno contribuito anche altri partner di ricerca internazionali. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista  Nature Communications.

L’ energia solare rimane la crescita più rapida del settore dell’energia sostenibile grazie alle migliori capacità di installazione e alla riduzione dei costi. Residenze private, edifici commerciali e industriali hanno investito in pannelli solari sul tetto. I ricercatori stimano che i pannelli solari forniranno il 25-49% del fabbisogno energetico mondiale entro la metà del secolo. Nonostante queste previsioni, i ricercatori hanno avuto difficoltà a valutare con precisione i costi e la generazione di elettricità dai pannelli solari.

Per fornire valutazioni migliori, il team investigativo internazionale ha affrontato il problema a testa alta. Il team di ricerca includeva l’autore principale Siddharth Joshi e i colleghi dell’UCC, il professor Brian Ó Gallachioir e il dottor Paul Holloway. Anche i colleghi dell’Imperial College di Londra, della Columbia University e dell’Università di Ahmedabad hanno collaborato allo studio.

SECONDO LA SCIENZA I PANNELLI SOLARI SUI TETTI POSSONO CONTRASTARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Gli autori hanno mappato 130 milioni di km2 della superficie terrestre globale per la ricerca utilizzando un rivoluzionario algoritmo di apprendimento automatico. Utilizzando questa tecnologia, hanno identificato 0,2 milioni di km2 di area sul tetto, che hanno analizzato per stimare la potenziale generazione di energia di RTSPV.

La loro analisi ha rivelato che i pannelli solari sul tetto potrebbero fornire un potenziale di 27 petawattora all’anno a livello globale. Questo investimento costerebbe circa 40-280 dollari per megawattora, con il potenziale di produzione di energia più significativo in Asia, Nord America ed Europa. Inoltre, hanno notato che la generazione di energia pulita da RTSPV costerebbe meno in India (66 dollari per megawattora) e in Cina (68 dollari per megawattora). D’altra parte, Regno Unito e Stati Uniti rimangono i paesi più costosi per installare pannelli solari sui tetti su larga scala.

Oggi, i pannelli solari sui tetti costituiscono quasi il 40% dell’energia solare fotovoltaica mondiale. Rappresentano il 25% delle aggiunte totali di energia rinnovabile nel 2018, facendo impallidire le nuove capacità combinate di carbone e nucleari installate.

Dalla fine degli anni ’50, la popolarità dei pannelli solari sui tetti e di altre installazioni solari è esplosa. Tra il 2006 e il 2018, la produzione di energia di RTSPV è passata da 2,5 GW a 213 GW, un aumento di 85 volte a livello globale. In questo stesso periodo di tempo, i costi di installazione della tecnologia RTSPV sono diminuiti drasticamente. Dal 2010 al 2019, i prezzi dell’energia solare sono diminuiti tra il 42 e il 79%, ora oscillando tra $ 63 e 265 MWh.

Il dottor Shivika Mittal, ricercatore associato in energia e modello di valutazione integrato presso il Grantham Institute, Imperial College London, ha dichiarato:

IL COSTO DELLA GENERAZIONE DI ELETTRICITÀ DAI PANNELLI SOLARI DOMESTICI È SIGNIFICATIVAMENTE DIMINUITO NELL’ULTIMO DECENNIO. IL NOSTRO NUOVO DATA SET AIUTERA’ GOVERNI O ORGANIZZAZIONI, PROPRIETARI DI IMPRESE, AD IDENTIFICARE I PUNTI CALDI DELL’ENERGIA SOLARE DOVE POSSONO MOBILITARE NUOVI INVESTIMENTI, E QUESTO AIUTERA’ AD ACCELERARE L’ADOZIONE DEL SOLARE”.

Mentre il mondo si sposta dai combustibili fossili all’energia pulita, abbiamo la possibilità di sconfiggere il cambiamento climatico. I ricercatori stimano che l’installazione di pannelli solari fotovoltaici aggiungerà 15 milioni di posti di lavoro all’economia globale tra il 2018 e il 2050. Tuttavia, il potenziale dei pannelli solari sui tetti dipenderà in gran parte dallo sviluppo internazionale e dal costo di stoccaggio in futuro.

I SINGOLI PROPRIETARI POSSONO AIUTARE A CREARE UN MONDO PIU’ SOSTENIBILE

Molte persone sentono di non avere il potere di apportare cambiamenti nel mondo. Tuttavia, questo studio mostra che le persone possono aiutare il mondo a passare a un futuro alimentato dall’energia pulita. I pannelli solari sul tetto potrebbero fornire elettricità sostenibile a tutti i proprietari di case in tutto il mondo. Questo non solo aiuterebbe a mitigare il cambiamento climatico, ma farebbe anche risparmiare denaro a lungo termine.

Il co-autore, il professor Brian Ó Gallachadoir, ha dichiarato: “Questo potenziale di 27 PWh all’anno dall’energia solare sui tetti è molto significativo. Per fare un confronto, il nostro consumo totale di elettricità in tutte le famiglie del mondo è stato di 6 PWh nel 2019. Questi risultati sono molto tempestivi nel contesto della conferenza globale sui cambiamenti climatici nel Regno Unito il mese prossimo. Il fotovoltaico sul tetto non solo aiuta a ridurre le emissioni, ma coinvolge direttamente anche i proprietari di abitazione nella transizione energetica”.

Naturalmente, la maggior parte del potenziale di generazione di energia si trova in aree densamente popolate in Asia, Europa e Nord America. Tuttavia, le popolazioni rurali hanno un disperato bisogno di qualsiasi forma di elettricità; Nel 2018, 800 milioni di persone in tutto il mondo vivevano nell’oscurità. I ricercatori affermano che i loro risultati hanno importanti implicazioni per mitigare i cambiamenti climatici attraverso l’uso di pannelli solari sul tetto. Si spera che tutti i cittadini abbiano presto energia pulita per alimentare le loro case.

L’autore principale, il dott. James Glynn, ha commentato:

GLI OPEN DATA GENERATI IN QUESTA RICERCA AIUTANO A QUANTIFICARE, LOCALIZZARE E PRIORIZZARE GLI INVESTIMENTI IN SISTEMI ELETTRICI A ZERO CARBONIO. MAPPANDO IL POTENZIALE DEL TETTO-TETTO FOTOVOLTAICO IN ALTA RISOLUZIONE NEL MONDO, LE BANCHE DI SVILUPPO E LE AGENZIE PER L’ENERGIA DEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO SONO MEGLIO INFORMATI SUL RUOLO DELLA TECNOLOGIA PER PERMETTERE LO SVILUPPO CLIMATICO E LA STIMOLAZIONE DELL’ENERGIA PULITA ED ECOGRAFICA”.

“Per la prima volta, possiamo analizzare le caratteristiche spaziali e temporali del fotovoltaico globale sui tetti con maggiore precisione utilizzando una combinazione di big data, machine learning e GIS. Questo studio può aiutare a migliorare la rappresentazione del fotovoltaico solare sul tetto nei sistemi energetici globali “,

ha affermato il ricercatore UCC Siddharth Joshi.

COME I PANNELLI SOLARI SUL TETTO POTREBBERO FORNIRE ENERGIA A METÀ DEL MONDO ENTRO IL 2050

In tutto il mondo, i pannelli solari sui tetti e altre tecnologie a energia solare stanno guadagnando slancio. Decenni fa, l’energia solare costava troppo. A causa di quel costo, solo le grandi aziende e organizzazioni lo hanno installato. Ma al momento i pannelli solari non sono mai stati più economici da installare. In effetti, circa il 40% delle case e delle aziende li ha ora. Uno studio ha scoperto che entro il 2050 i pannelli solari potrebbero fornire tra un quarto e la metà del fabbisogno energetico mondiale.

Quindi, non lasciatevi abbattere dalle notizie negative sui cambiamenti climatici. In effetti, governi, aziende e proprietari di case hanno lavorato per un futuro senza emissioni di carbonio. Abbiamo un lavoro monumentale davanti a noi, ma i pannelli solari sul tetto hanno già fatto un’enorme differenza.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter