Home Ambiente Come smaltire il sale di cianuro nella produzione di oro e argento

Come smaltire il sale di cianuro nella produzione di oro e argento

634
0
CONDIVIDI

Il sale cianuro è un prodotto utilizzato in gioielleria per la lucidatura di oro e argento e rappresenta un grosso problema in quanto è molto tossico. Il sale di cianuro anche a basse concentrazioni rischia di causare problemi respiratori e causare la morte.

Per anni si è lavorato sulla soluzione del problema, su come risolvere il problema dell’inquinamento, l’Università di Cordoba ha speso decenni in questa ricerca. E’ stato studiato un batterio molto interessante tra il fango del fiume Guadalquivir, in grado di smaltire il cianuro.

Per la pulizia del materiale di scarto, il sale di cianuro, vengono richiesti permessi speciali per i lavoratori, ecco come questa nuova soluzione potrebbe essere invece molto interessante, anche se i suoi residui danneggerebbero comunque, in parte l’ambiente.

Conseguentemente a ciò il team di ricerca dell’Università di Córdoba ha studiato questi batteri per vedere tutte le loro proprietà e ha trovato che si potrebbe produrre un bioplastica.

La squadra inizierà una fase pilota per testare il processo su scala industriale, un sistema di decontaminazione, 100 per cento naturale, che avrebbe risolto il grave problema della contaminazione cianuro. Soprattutto, i gioielli, ma anche per il trattamento di rifiuti di miniera, un problema mondiale. Diverse compagnie minerarie che operano in Sud America hanno già mostrato interesse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here