Mangiare le caccole rafforza il sistema immunitario. Parola di scienziati!

E se mangiare caccole da bambini fosse di fondamentale importanza per il nostro sistema immunitario? Ecco la teoria di un gruppo di scienziati.

Chi, da piccolo, non ha infilato le dita dentro il naso per scovare le caccole o addirittura per mangiarle? A parte il disgusto che oggi potrebbe venirne al pensare un’immagine del genere, sembra che il cercare e mangiare caccole sia una pratica naturale, che può apportare benefici all’organismo.

Almeno, di questo, ne erano conviti degli scienziati canadesi che nel 2013 hanno costruito una teoria attorno a questa pratica molto comune in tutti i bambini.

Il biochimico e professore Scott Napper e un gruppo di scienziati dell’Università canadese di Saskatchewan hanno infatti ipotizzato che cercare e mangiare caccole sia una pratica istintiva dell’uomo. Un modo che la natura ha per spingerci a rafforzare il sistema immunitario, garantendosi una salute migliore.

Come spiegano gli scienziati, la mucosa nasale intrappola germi, batteri e virus, impedendogli di arrivare alle vie respiratorie. Mangiare le caccole prodotte dalla mucosa esponendoci ai germi, dunque, potrebbe aiutare ad aumentare l’immunità del nostro organismo agli agenti esterni.

Come ha spiegato Napper all’emittente CTV Saskatoon, mangiare caccole “potrebbe insegnare al vostro sistema immunitario a cosa è più probabile si possa essere esposti, per cui questo potrebbe servire quasi come una vaccinazione naturale, se vogliamo“.

Del resto, tutti i bambini hanno questo istinto e voglia irrefrenabile di mangiare le caccole. E se fosse una sorta di gesto di sopravvivenza?




Considerando come valida questa teoria, si potrebbe anche ipotizzare che soffiare il naso significhi derubare il nostro organismo della possibilità di dotarsi di anticorpi preziosi.

Sebbene l’idea condivisa da Napper e colleghi sia ancora molto preliminare, ha comunque ottenuto molta attenzione da parte degli scienziati. Lo stesso professore, però, ha affermato che l’ipotesi deva essere ancora verificata.

Il prossimo, naturale, passo dovrà essere quello di condurre uno studio clinico, per quanto bizzarro possa sembrare!

L’idea di partenza consiste nell’utilizzare un certo tipo di molecola che potrebbe essere inserita nel naso di un gruppo di volontari. Metà dei volontari dovrebbe raccogliere le caccole e mangiarle. L’altra metà no. Questo dovrebbe servire per capire se l’azione ha realmente immunizzato l’organismo da quel particolare agente.

Chi vuole invece aumentare le proprie difese immunitarie in maniera meno disgustosa e più “tradizionale”, al link c’è una serie di rimedi naturali per farlo!

(Foto)

caccole, mangiare caccole, muco nasale, sistema immunitario


Agnese Tondelli

La mia passione è sempre stata l'arte di creare con poco, e di riutilizzare le risorse per formare oggetti di nuova utilità. Per questo troverete numerosi articoli che riguardano il riciclo creativo e piccoli tutorial su come svolgere piccoli e grandi lavori domestici. Sono anche una mamma premurosa e mi piace dare dei consigli per vivere questo aspetto della nostra vita nel modo più naturale e sicuro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto