Home Alimentazione Biologica Inquinamento, alimentazione e rischi per la salute: il corso dell’A.I.Nu.C. su come...

Inquinamento, alimentazione e rischi per la salute: il corso dell’A.I.Nu.C. su come difendersi e curarsi

811
0
CONDIVIDI

Spesso trascuriamo il principio secondo cui, ciò che immettiamo nell’ambiente, seguendo strade diverse, ritorna nel nostro organismo, con conseguenze assolutamente negative.

Abbiamo più volte visto come l’esposizione ad agenti contaminanti, tra cui pesticidi, metalli pesanti, particelle tossiche presenti nell’aria, nell’acqua, nel suolo e persino nel cibo che mangiamo contribuiscono allo sviluppo di malattie, alcune delle quali molto pericolose.

Parliamo di intolleranze, allergie, malformazioni, tumori e malesseri che compromettono pesantemente la qualità della nostra vita.

Avete mai sentito parlare ad esempio di MCS, Sensibilità Chimica Multipla? È una delle sindromi, in genere taciute, che possono derivare dall’inquinamento ambientale. Rinfreschiamo un po’ la memoria.

La MCS è una sindrome immuno-tossica infiammatoria, spesso confusa con le comuni allergie. I sintomi, infatti, appaiono e scompaiono in base all’esposizione a determinati fattori, anche se il decorso di questa sindrome è ben diverso da quello dell’allergia. È una sindrome di intolleranza ambientale totale alle sostanze chimiche, che può colpire diverse parti del corpo. È come se il sistema immunitario, bombardato dagli agenti inquinanti, impazzisse, determinando un’intolleranza a qualsiasi piccola traccia di sostanze di sintesi presenti nell’ambiente, come profumi, solventi, insetticidi, colle e tutto ciò che è derivato petrolchimico.

Ancora, parlando di inquinamento ambientale e rischi per la salute, non possiamo non menzionare le varie ricerche che hanno collegato l’aumento del rischio di autismo alle sostanze nocive presenti nell’aria.

Questi sono solo pochi esempi di ciò che accade attraverso la contaminazione dell’aria. Sul sito ufficiale del Ministero della Salute si legge: “L’apparato respiratorio può divenire l’organo bersaglio di una quantità innumerevole di sostanze tossiche e può fungere da via di ingresso per tutti quegli agenti che, venendo a contatto col sangue, si diffondono poi nel resto del corpo. Diversi studi epidemiologici e sperimentali hanno confermato che all’inquinamento atmosferico delle città si possono attribuire quote significative della morbosità e mortalità per neoplasie, malattie cardiovascolari e respiratorie e per malattie allergiche respiratorie”.

Di non meno importanza è, poi, ciò che succede al nostro organismo attraverso la contaminazione del cibo.

Pensiamo ad esempio alla percentuale sempre più alta di persone celiache o intolleranti al glutine. In questi ultimi anni, infatti, c’è stata una diffusione quasi “epidemica” di celiachia. Secondo molti, l’alta incidenza di questa malattia deriva proprio dal cibo che mangiamo, geneticamente modificato e trattato da contaminanti.

O ancora, pensiamo alla crescita in percentuale dei casi di tumore, determinati dalla presenza di agenti tossici nell’aria, o nei cibi, o semplicemente da uno stile anti-fisiologico nutrizionale che compromette gli equilibri del nostro corpo.

E gli esempi potrebbero protrarsi all’infinito.

Nell’ambiente in cui viviamo, i fattori collegati all’abitazione, alla qualità dell’aria indoor, ai sistemi di trasporto, all’alimentazione, possono influenzare pesantemente il nostro benessere psicologico e fisico. Il nostro e quello delle generazioni che seguiranno.

A tal proposito, l’A.I.Nu.C., Accademia Internazionale di Nutrizione Clinica, assieme ad altri partner, ha organizzato un congresso dal titolo: “L’UOMO E LA VITA MODERNA. L’impatto dell’inquinamento ambientale e dell’alimentazione sulla salute e sul benessere fisico delle persone: come difendersi e come curarsi”.

Il corso, che si svolgerà a Cagliari, il 3 ottobre, e a Paese (TV) il 24 Ottobre , tratterà proprio degli effetti sulla nostra salute provocati dall’ambiente e dall’alimentazione, quali Reazioni Avverse agli Alimenti, Allergie al Nichel, malattia celiaca e metodi per disintossicare il nostro organismo.

Se richiesto, ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di partecipazione dall’Accademia Internazionale di Nutrizione Clinica (A.I.Nu.C.) ed un Attestato di conferimento crediti ECM agli Allievi iscritti regolarmente agli Albi di appartenenza e che avranno superato i test di verifica finale.

L’evento è gratuito per chi non richiede i crediti ECM. Per scaricare il programma, iscriversi e ottenere altre informazioni, potete visitare il sito: http://www.ainuc.it/sezione-5-sottosezione-209.htm

(Foto: Monica McGivern)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here