Home Alimentazione e Salute Ritirato dal mercato cioccolato alla salmonella. Ecco i lotti contaminati

Ritirato dal mercato cioccolato alla salmonella. Ecco i lotti contaminati

610
0
CONDIVIDI

Dopo il formaggio a rischio salmonella, è la volta del cioccolato. Le agenzie di stampa hanno diffuso in questi giorni la notizia che le barrette di cioccolato “Twin Bar”, prodotte in Svizzera dalla multinazionale Dr Schar, leader nel mercato dei prodotti senza glutine, sono state ritirate dal commercio per la presenza di salmonella. Le barrette sono distribuite anche in Italia.

Come si legge in una nota diffusa dall’azienda: “Il Gruppo Dr. Schär ha ritirato a scopo precauzionale e a tutela del consumatore il prodotto ‘Twin Bar’ (Ean Code 8008698010235) a marchio Schär dal mercato. Dr. Schär è stata infatti informata dal produttore che fornisce la barretta la cioccolato a varie aziende in Europa, Italia inclusa, della possibilità che il prodotto contenga tracce di salmonella. Il consumo viene vivamente sconsigliato. Parliamo nello specifico delle seguenti date di scadenza/lotti (Mhd): 21.05.16; 22.05.16; 26.05.16; 07.07.16; 08.07.16; 09.07.16. Lotti e date di scadenze successive non sono implicate“.

Il prodotto è costituito da tre barrette da 21,5 grammi ciascuna ed è venduto nei negozi di prodotti dietetici, biologici, drogherie, farmacie e negozi di alimentari al dettaglio

La salmonella è l’agente batterico più di frequente responsabile delle tossinfezioni alimentari.

L’allarme sarebbe stato lanciato la settimana scorsa dall’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (Usav).

La salmonella può essere responsabile di infezioni all’apparato digerente, con  sintomi quali: malessere generale, dissenteria, vomito e febbre. I sintomi possono presentarsi in forma più acuta nei bambini, negli anziani e nelle persone con un sistema immunitario debole. I sintomi si manifestano in genere tra le sei e le 72 ore successive al consumo di un alimento contaminato

Nella nota, si legge ancora che l’azienda ha prontamente reagito all’allerta, adoperandosi nel ritiro dei lotti contaminati e informando le farmacie e i negozi specializzati che dovrebbero aver già provveduto a loro volta a togliere dai banconi il cioccolato.

Al momento, fanno sapere, sembra non siano stati riscontrati casi di salmonella collegati al consumo del prodotto. Il ritiro, dunque, è effettuato in forma precauzionale, onde escludere ogni possibile rischio per i consumatori.

Per chiarimenti e ulteriori informazioni in merito, ci si può rivolgere al servizio consumatori gratuito di Dr. Schär: 800 84 70 81.

Come spiega Il Fatto Alimentare , oltre a Dr. Shär, ci sono altre cinque le aziende costrette a ritirare per la stessa ragione alcuni prodotti dal mercato: Consenza, Atkins, Damhert Nutrition, Valeo Foods e Bakers Delight.

I Paesi interessati dal provvedimento sarebbero almeno 14, quasi tutti in Europa, oltre ad Australia e Stati Uniti.

Se avete a casa prodotti corrispondenti ai lotti segnalati, non consumateli.

(Foto: cdn1.www.tout-sans-gluten.com )

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.