rugano protocollo francese

Studio peer-review francese: il trattamento ha curato il 100% dei pazienti con Coronavirus. Sperimentazione a Parma

Mercoledì Gregory Rigano, consigliere della Stanford University School of Medicine, ha affermato che un ricercatore francese di fama mondiale aveva testato una promettente cura per il coronavirus.

Ha twittato: “Uno studio con peer review è stato pubblicato da Didier Raoult MD, PhD. Dopo 6 giorni il 100% dei pazienti trattati con HCQ ( idrossiclorochina ) + azitromicina sono stati curati virologicamente.”

Ecco il tweet di Rigano sul nuovo protocollo francese

Gregory Rigano@RiganoESQ

UPDATE:

Full peer reviewed study has been released by Didier Raoult MD, PhD https://drive.google.com/file/d/186Bel9RqfsmEx55FDum4xY_IlWSHnGbj/view?usp=sharing ….

After 6 days 100% of patients treated with HCQ + Azithromycin were virologically cured

p-value <.0001https://www.covidtrial.io/ Chloroquine for COVID19Prevention & Treatment of COVID19 using Chloroquinecovidtrial.io17.4K2:47 PM – Mar 18, 2020

Le dichiarazioni di Rigano

E sono qui per riferire che a partire da questa mattina, verso le 5:00 , uno studio ben controllato e sottoposto a revisione paritaria condotto dal più eminente specialista in malattie infettive del mondo — Didier Raoult, MD, PhD — su nel sud della Francia, in cui ha arruolato 40 pazienti, ancora una volta, uno studio di revisione paritaria ben controllato, che ha mostrato un tasso di guarigione del 100% contro il coronavirus. Lo studio è stato pubblicato questa mattina sul mio account Twitter, @Riganoesq, nonché sul nostro sito Web più recente, @ covidtrial.io. Lo studio è stato recentemente accettato dall’International Journal of Antimicrobial Agents da Elsevier.

Rigano ha continuato: “In effetti, si diceva che fosse matematicamente impossibile essere in grado di curare questo virus, ma la prima azienda che lo ha fatto è stata una piccola azienda di biotecnologia chiamata Pharmacet che è stata acquisita da Gilead Sciences in una cura per l’epatite C. Che cosa siamo qui per annunciare è una seconda cura per il virus.”

Lunedì, il Daily Wire ha riferito che un team australiano aveva annunciato che avrebbe potuto trovare una cura per il coronavirus, ed era in un approccio simile.

La corrispondenza dello studio australiano efficace per il Coronavirus

Secondo gli esperti in malattie infettive dell’Università del Queensland a Brisbane, in Australia, potrebbero aver trovato un trattamento che potrebbe curare il coronavirus.

“Il professor David Paterson, direttore del Centro di ricerca clinica dell’Università del Queensland, ha detto a news.com.au che oggi hanno visto due farmaci usati per curare altre condizioni per spazzare via il virus in provette”, ha  riferito News.com.au lunedì.

I due farmaci a cui Paterson si riferiva sono la clorochina, un farmaco antimalarico e la combinazione di soppressione dell’HIV lopinavir / ritonavir. Paterson ha detto che sembrava ragionevole chiamare i farmaci “un trattamento o una cura … È un trattamento potenzialmente efficace. I pazienti sono così liberi dal coronavirus nel loro sistemav itale dopo la fine della terapia.

Secondo covidtrial.io , ecco il background Didier Raoult e un altro medico coinvolti nello studio:

Didier Raoult ha creato l’Unità Rickettsia presso l’Università di Aix-Marsiglia. Dal 2008, il Dr. Raoult è direttore dell’URMITE (Unità di ricerca sulle malattie emergenti infettive e tropicali), collaborando con il CNRS (Centro nazionale per la ricerca scientifica), IRD (Research for the Development Institute), INSERM (National Institute of Salute e ricerca medica) e Università di Aix Marsiglia.

Il suo laboratorio impiega oltre 200 persone, tra cui circa 100 ricercatori attivi che pubblicano tra 250 e 350 articoli all’anno e hanno prodotto oltre 50 brevetti.

Dalle ultime indiscrezioni la prima sperimentazione in Italia di questo nuovo protocollo francese si starebbe attuando in Ospedale a Parma.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto