Sedia a rotelle in cartone

Vi ricordate la bicicletta di cartone? lo stesso team che ha realizzato quel progetto sta sviluppando anche una sedia a rotelle. Dopo la diffusione della notizia sulla bicicletta di cartone, un’organizzazione internazionale non-profit ha contattato gli israeliani Nimrod Elmish e Izhar Gafni di IG Tecnology per sviluppare un prototipo di sedia a rotelle di cartone che potrebbe essere distribuito agli africani disabili. Meno complicato di quanto potesse essere la realizzazione della bicicletta.

Il progetto della sedia a rotelle è stato calcolato che avrà un valore di meno di 10 $, fra cartone resistente riciclato, bottiglie di plastica, pneumatici riciclati e altro materiale sempre da riutilizzare.

Visto la facilità con cui si riesce a costruire questi progetti, ne viene da se che qualsiasi cosa è fattibile, sedie, tavoli, auto, giocattoli etc..

Questo progetto contribuisce a contenere i costi delle organizzazioni no profit che fino ad ora hanno acquistato sedie a rotelle in metallo, per le persone che non potevano permetterselo in Africa, dalla Cina, ma per dei costi molto alti.

Qui si vede il progetto realizzato della bicicletta di cartone

Il progetto della costruzione della sedia a rotelle potrebbe essere interessante anche dal punto di vista dell’impiego del lavoro in quanto in Africa molti disabili potrebbero partecipare alla costruzione della stessa. I materiali di riciclo non mancano e i costi, a parte l’investimento iniziale della fabbrica, sarebbero quasi nulli.

La sedia a rotelle di cartone pesa meno di 20 libbre, ma supporta fino a 400 libbre, può resistere sia l’umidità e l’umidità, e non vi è nessuna manutenzione.

Si presume che il lancio del prodotto dovrebbe avvenire fra un anno circa.

Bicicletta di cartone, costruire con il cartone, idee ecologiche, innovazione ecologiche, sedia a rotelle di cartone


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter