SMART WORKING

Smart working: vantaggi e svantaggi per ambiente, lavoratori e aziende

Con la pandemia da Covid-19 , lo smart working è diventato una pratica quotidiana per milioni di italiani che lavorano da casa via pc. Ma ci saremmo arrivati comunque anche senza Coronavirus? E soprattutto, siamo davvero pronti a questa rivoluzione del concetto di lavoro?

Lo smart working rivoluziona il concetto di lavoro

In tutto e per tutto, lo smart working rivoluziona il concetto di lavoro, rappresentando una nuova modalità di collaborazione tra lavoratore e azienda che non solo risulta efficiente e migliorativa, ma tende a rinnovare aspetti fondamentali di qualsiasi lavoro:

  • assetto organizzativo: il rapporto di lavoro è impostato sugli obiettivi raggiunti e non più sulle ore lavorate
  • rapporto gerarchico: è basato sulla fiducia e non sul controllo
  • contrattualistica: creazione di contratti e politiche che garantiscono flessibilità e autonomia
  • dotazione tecnologica: dispone nei confronti del lavoratore di device portatili, strumenti e software per il lavoro da remoto, compreso l’accesso al cloud dei dati.

Vantaggi ambientali

Da marzo in poi si sono succeduti tanti studi che certificano:

  • una riduzione dell’inquinamento
  • una migliore qualità dell’aria
  • un moltiplicarsi di casi, come quello del Po, di acque limpide come non accadeva da anni. Pensiamo, ad esempio, al Golfo di Posillipo o ai canali veneziani.

Un’indagine condotta dall’Enea ha ribadito come lo smart working sia stato un alleato di strade e verde, riducendo notevolmente traffico e inquinamento.

Lo studio “Il tempo dello Smart Working. La Pa tra conciliazione, valorizzazione del lavoro e dell’ambiente” ha coinvolto 5500 lavoratori e sancito che ogni persona ha diminuito i rispettivi spostamenti di circa 1 ora e mezza, risparmiando nel complesso 46 milioni di km percorsi in macchina, moto o scooter, equivalenti a circa 4 milioni di euro per l’acquisto di carburante.

SMART WORKING
Rivoluzione nel lavoro: lo smart working porta a rivedere i ritmi, gli spazi e le modalità lavorative, senza tralasciare l’aspetto psicologico.

Vantaggi per i lavoratori

Ma quali sono i vantaggi per i lavoratori di questa nuova modalità lavorativa?

  • creazione di un rapporto fiduciario con il proprio manager e con i colleghi
  • maggior consapevolezza del proprio lavoro, dei propri obiettivi, della propria crescita professionale e personale
  • maggiore flessibilità a lavorare in termini di orari e spazi
  • migliore gestione del proprio tempo, migliorando l’equilibrio tra lavoro e priva privata
  • maggiore produttività, a braccetto con una maggiore serenità

Vantaggi aziendali

E per le aziende cosa ha rappresentato lo smart working?

  • riduzione dei costi
  • ottimizzazione dei processi
  • aumento dei brand awareness, in quanto un’azienda smart working risulta più attrattiva sul mercato e meno ed è meno difficile la ricerca di talenti
  • lavoro coeso, trasparente, collaborativo

Svantaggi lamentati da alcuni lavoratori

I lavoratori abituati a trascorrere troppo tempo in ufficio, a stretto contatto con i colleghi, potrebbero:

  • sentirsi isolati
  • percepire problemi di comunicazione e connessione
  • soffrire troppo di distrazioni esterne
  • realizzare di non avere gli strumenti tecnologici adeguati

Sotto l’aspetto psicologico, la pazienza è l’arma migliore, abituandosi gradualmente a lavorare in spazi prima totalmente dedicati alla vita domestica o dove le persone che ci circondano fatto tutt’altro. Anche in questo caso è la responsabilizzazione che fa il resto: è doveroso darsi delle regole fondamentali.

Riuscirà lo smart working a sopravvivere dopo il Covid-19? E voi siete favorevoli o contrari?

covid-19, smart working, vantaggi e svantaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.