PORTATORI-ASINTOMATICI-1

Portatori asintomatici di Covid-19 non sono contagiosi: ecco cosa è emerso da un recente studio

Ci si è sempre chiesti se i portatori asintomatici di Covid-19 siano contagiosi.

Uno studio del Chinese Center Disease Control and Prevention, per tentare di dare una risposta a questa domanda, ha preso in rassegna 455 soggetti, esposti al portatore asintomatico del virus Covid-19, incentrando su di essi una ricerca.

Tali soggetti sono stati suddividsi in 3 gruppi:

  • 35 pazienti
  • 196 membri della famiglia
  • 224 membri del personale ospedaliero

Cosa è emerso dallo studio

Lo studio in questione ha esaminato le informazioni epidemiologiche, i registri clinici, i risultati degli esami ausiliari e i programmi terapeutici.

Il tempo medio di contatto per i pazienti è stato di 4 giorni e quello per i familiari di 5 giorni.

Le malattie cardiovascolari hanno rappresentato il 25% delle malattie originarie dei pazienti.

Oltre al personale ospedaliero, sia i pazienti che i familiari sono stati isolati medicalmente.

Durante la quarantena, 7 pazienti e un membro della famiglia hanno manifestato sintomi respiratori, tra cui la febbre era quello più frequente, mentre l’emocromo, nella maggior parte dei soggetti rientrava in intervalli normali.

Tutte le immagini CT non hanno mostrano segni di infezione da Covid-19 e non è stata rilevata alcuna infezione da Sars-Cov-2 per sindrome respiratoria acuta grave in 455 contatti mediante test dell’acido nucleico.

asintomatici
Contagiosità: i portatori asintomatici non sono uno dei principali motori della trasmissione del Covid-19.

Le conclusioni

In sintesi, i 455 contatti non sono stati infettati dal Covid-19 e lo studio ha concluso che la contagiosità di alcuni portatori asintomatici di Sars- Cov-2 potrebbe essere debole.

Le parole dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’Oms

L’Iss e l’Oms ammettono la possibilità di trasmissione del virus da persone infette ma asintomatiche , ma sottolineano che ciò è una rarità.

Se una persona non ha sintomi, vuol dire che non ha febbre, raffreddore, tosse e ha ben poche possibilità di trasmettere il virus.

In base a quanto già noto sui coronavirus, scrive l’Iss, sappiamo che l’infezione asintomatica potrebbe essere rara e che la trasmissione del virus da casi asintomatici è molto rara. Sulla base di questi dati, l’Oms conclude che la trasmissione da casi asintomatici probabilmente non è uno dei motori principali della trasmissione del Covid-19″.

contagiosità, covid-19, portatori asintomatici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.