Il deuterio sarà il nucleare del futuro?

Un materiale che è centomila volte più pesante dell’acqua e più denso del nucleo del sole e viene prodotto presso l’Università di Gothenburg, è talmente pesante che un contenitore cubico di 10 cm pieno di questo materiale pesa 130 tonnellate. Questo materiale viene prodotto e studiato da scienziati in Atmospheric Sciences Dipartimento di Chimica presso l’università con l’obiettivo di realizzare un processo di produzione di energia che è più sostenibile e meno dannoso per l’ambiente rispetto al nucleare usato oggi .

Il materiale viene prodotto da idrogeno pesante, anche noto come deuterio, ma in questo caso viene definito”ultra-denso deuterio”. Si ritiene che questo materiale ha avuto un ruolo di primo piano nella formazione delle stelle e che è probabilmente in grandi pianeti come Giove.
Il deuterio può essere la fonte di energia futura. E potrebbe essere disponibile molto prima di quanto crediamo.
Creare l’energia da fusione sarebbe uno dei progressi più importanti dell’umanità. La teoria della fusione nucleare è semplice : vi è un collegamento tra due molecole di deuterio (idrogeno contenente un neutrone), vi è una molecola di elio e un neutrone. In questa azione viene rilasciata un energia estremamente elevata, poiché la massa risultante è molto inferiore a quello delle molecole di deuterio originali.
Questo processo semplice, non è facile da realizzare in pratica, è necessario che le due molecole di deuterio siano abbastanza vicine per unirsi. E l’unico modo per ottenere l’unione è avere una temperatura compresa tra 50 e 100 milioni di gradi Celsius.
Rimaniamo in attesa di sviluppo in quanto il deuterio-ultra-denso potrebbe essere il nucleare del futuro!

 

Agnese Tondelli

deuterio-ultra-denso, energia da fusione, energia nucleare, nucleare del futuro


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter